fbpx

Castiglion Fiorentino, municipale e carabinieri sequestrano merce per 3mila euro

70 confezioni di rasoi per uomo, 30 di tubi perugina oltre ad altrettante confezioni di tavolette di cioccolata, 45 scatole di dentifricio, 50 di deodorante, 78 di shampoo, 49 di tonno in scatola, 50 di carne in scatola e oltre 50 confezioni di barrette al cioccolato.

Sono questi solo alcuni numeri della “spesa” confiscata ai 3 uomini, tutti pluripregiudicati di 47 anni, di origine Georgiana e domiciliati a Napoli, in diversi supermercati delle province di Arezzo, Firenze e Siena.

Sono stati denunciati per ricettazione e porto d’arma ingiustificato visto che al momento del fermo e del successivo controllo e perquisizione del veicolo effettuati dalla Polizia Municipale in collaborazione con i Carabinieri della locale stazione sono stati trovati oggetti atti allo scasso e un coltello.

La tecnica utilizzata per asportare la merce è molto semplice: viene schermata una normale borsa della spesa con alcuni strati di carta di alluminio in modo da “silenziare” il dispositivo dell’antitaccheggio dei supermercati.

Dalla perquisizione è stata rinvenuta merce per 3 mila euro, oggetti atti allo scasso oltre che ad un coltello. I 3 uomini, non in regola con il permesso di soggiorno, sono stati denunciati per ricettazione. Il conducente della macchina, tra l’altro, da controlli specifici, è risultato avere una patente di guida falsa.

Qualche giorno prima sempre la Polizia Municipale e l’Arma dei Carabinieri, durante un’operazione congiunta, avevano fermato 3 italiani provenienti dal perugino.

Dalla perquisizione del veicolo, all’interno del vano dietro il contachilometri erano stati trovati oggetti per lo scasso tra cui piccone, frullino, cacciaviti, guanti, torce. Anche in questo caso denunciati.