fbpx

Foiano della Chiana, Sindaco e Assessore all’ambiente intervengono sulla questione aumento delle tariffe dei rifiuti di Sei Toscana

“Il Comune e la comunità foianese hanno dato dimostrazione di grande impegno e senso civico. Ora è il momento che Sei Toscana faccia la sua parte con contenimento tariffe e miglioramento del servizio.” 
In questi anni Foiano della Chiana, sia come Ente Locale che come comunità di cittadini ha lavorato intensamente nel settore della raccolta dei rifiuti e  della difesa dell’ambiente.
Abbiamo attivato il centro raccolta differenziata intercomunale che serve i territori di Foiano, Lucignano e Marciano della Chiana che ha raggiunto cifre importanti; ad esempio nel 2021 abbiamo superato il 60%, e con l’avvio della raccolta porta a porta nel periodo gennaio-giugno 2022 il 74% dei rifiuti diffrenziati.
Parallelamente il nostro Comune, anche in periodo pandemico, è più volte intervenuto per trovare soluzioni amministrative atte a contenere le tariffe TARI.
Abbiamo stanziato, direttamente dal bilancio comunale, oltre 200mila euro per frenare la corsa al rialzo delle tariffe e venire incontro alle esigenze delle aziende e delle famiglie. Nonostante ciò, però, le bollette di Sei Toscana continuano ad aumentare e ciò è incomprensibile.
Questo nostro messaggio ha più destinatari: senza dubbio i nostri concittadini che ringraziamo e ai quali vogliamo riconfermare il nostro impegno per contenere gli aumenti attraverso tutti i mezzi amministrativi a disposizione, ma soprattutto è rivolto alla società Sei Toscana che sembra non rispondere a nessuna delle nostre sollecitazioni.
Abbiamo segnalato questa situazione in tutti i consessi, chiedendo interventi concreti alla società, sia in termini di contenimento delle tariffe che di miglioramento del servizio.
Naturalmente la voce di un comune come il nostro di 9500 abitanti e con una quota minima in ambito societario non ha grandi risultati.
Crediamo che sia giunto il momento, per chi ha reali possibilità di incidere, di intervenire in maniera seria e decisa.
In questi giorni abbiamo visto tanti sindaci di centro destra dell’area Toscana sud fare appelli pubblici, assolutamente legittimi e condivisibili, per sollecitare Sei Toscana.  Il nostro appello però è rivolto soprattutto ai primi cittadini delle città capoluogo quali Arezzo, Siena e Grosseto, che posseggono i numeri e le quote sufficienti per modificare lo status quo.
Questa nostra posizione non ha nulla di politico o ideologico verso la destra, anche perché, come detto, condividiamo i timori di questa gestione dei rifiuti e siamo convinti che il bene dei cittadini venga prima di tutto; ma vuol essere un appello alla coerenza e alla trasparenza.
In questa fase, in cui regnano incertezza e confusione politica, con le elezioni politiche alle porte, crediamo sia doveroso che coloro che si trovano a guidare le grandi città della Toscana sud debbano dare un segnale chiaro ai gestori di Sei Toscana.
Un messaggio che senza dubbio può essere ascoltato. Noi per nostra parte continueremo la nostra battaglia per tariffe Tari più eque e contenute per alcuni semplici motivi: perché crediamo nelle nostre ragioni, perché rispettiamo lo sforzo e la dedizione dei nostri concittadini e perché abbiamo rispetto delle risorse pubbliche che vanno amministrate nell’interesse di tutti e non solo per un tornaconto aziendale.
Francesco Sonnati Sindaco di Foiano della Chiana
Jacopo Franci Vicesindaco e Assessore all’Ambiente
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
ASSEMBRAMENTI DI STUDENTI, CHIESTA LA SOPPRESSIONE DELLE FERMATE 

👦🏼🚍Assembramenti di studenti lungo la Sr71, inviata lettera ad Autolinee Toscana per chiedere la soppressione della fermata negli orari di punta per motivi di sicurezza stradale 👇

https://www.sr71.it/2022/09/30/assembramenti-di-studenti-lungo-la-sr71-inviata-lettera-ad-autolinee-toscana-per-chiedere-la-soppressione-della-fermata-negli-orari-di-punta/

ASSEMBRAMENTI DI STUDENTI, CHIESTA LA SOPPRESSIONE DELLE FERMATE

👦🏼🚍Assembramenti di studenti lungo la Sr71, inviata lettera ad Autolinee Toscana per chiedere la soppressione della fermata negli orari di punta per motivi di sicurezza stradale 👇

www.sr71.it/2022/09/30/assembramenti-di-studenti-lungo-la-sr71-inviata-lettera-ad-autolinee-tosca...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Gli sopprimono un sacco di corse costringendoli a fare a gara ad entrare negli autobus in stile Fantozziano, poi si lamentano che sono in troppi alla fermata...🤦‍♂️😂

🤦‍♀️

Da quando c'è autolinee toscane mi sembra diventata tutta una barzelletta

Ma basta avete rotto il cazzo...ma scrivete cose serie...Giornale da 4 Soldi

NASCE LA STAZIONE CORTONA “CENTRO”

🚆🚌 Dal 15 ottobre sarà possibile acquistare biglietti per la nuova destinazione “Cortona Centro” sui sistema di vendita Trenitalia, sia alla biglietteria che sul sito web.

I viaggiatori potranno quindi, attraverso la logica intermodale treno+bus, raggiungere la stazione ferroviaria “virtuale” Cortona “centro”: in un solo click con la coincidenza calcolata tra la corsa in su gomma e su ferrovia.

🎤 le interviste a Marco Trotta direttore Trenitalia DR Toscana, Silvia Spensierati assessore ai
Trasporti del Comune di Cortona, Luciano Meoni sindaco di Cortona, l’assessore ai Trasporti della Regione Toscana Stefano Baccelli e Gianni Bechelli presidente Autolinee Toscane
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ma prevedere un bel piano risanatore per le stazioni ferroviarie esistenti quali Terontola e Camucia anziché dedicarsi a certe discutibili novità? Cortona centro, come la chiamate voi non può fare a meno di quelle stazioni in cui i treni fanno scalo tra degrado,edifici pericolanti e mancanze strutturali!!!

Evvivaaaa

finalmente! bravi!

E alle dieci di sera dov'è il bus da terontola a Cortona? Ne mettete uno nuovo?

AVEVA COCAINA PARI A UN MILIONE DI EURO, ARRESTATO ALL’AEROPORTO 

Era appena rientrato in Italia dopo mesi trascorsi all’estero e viene arrestato all’aeroporto di Perugia dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Foligno. Nei suoi confronti, infatti, gravava un Ordine di Custodia Cautelare emesso dall’Autorità Giudiziaria di Spoleto per reati in materia di stupefacenti, cui l’uomo si era sottratto fuggendo nel suo paese d’origine. Al momento è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa degli sviluppi della vicenda, che si innesta nell’attività d’indagine che aveva portato, nel gennaio scorso, al ritrovamento di 17 kg di cocaina occultati in un garage di Foligno, oltre a circa 70.000 Euro in denaro contante.
L’indagine, originata nell’aretino dall’attività svolta dal Nucleo Operativo Radiomobile di Arezzo, aveva condotto gli inquirenti a Foligno ove, in collaborazione coi Carabinieri di Foligno, erano state eseguite alcune perquisizioni nei confronti di persone residenti in loco, rinvenendo l’enorme quantitativo di sostanza appena precisato che, rivenduta sul mercato, avrebbe portato ad un guadagno per la malavita senz’altro superiore al milione di Euro.
In quell’occasione l’odierno arrestato era stato trovato in possesso di circa 13.000 Euro di denaro contante e sulla vettura dallo stesso utilizzata era stato scoperto un doppio fondo, sotto il sedile anteriore, presumibilmente utilizzato per l’occultamento della droga che, in quel momento, non era presente all’interno.

AVEVA COCAINA PARI A UN MILIONE DI EURO, ARRESTATO ALL’AEROPORTO

Era appena rientrato in Italia dopo mesi trascorsi all’estero e viene arrestato all’aeroporto di Perugia dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Foligno. Nei suoi confronti, infatti, gravava un Ordine di Custodia Cautelare emesso dall’Autorità Giudiziaria di Spoleto per reati in materia di stupefacenti, cui l’uomo si era sottratto fuggendo nel suo paese d’origine. Al momento è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa degli sviluppi della vicenda, che si innesta nell’attività d’indagine che aveva portato, nel gennaio scorso, al ritrovamento di 17 kg di cocaina occultati in un garage di Foligno, oltre a circa 70.000 Euro in denaro contante.
L’indagine, originata nell’aretino dall’attività svolta dal Nucleo Operativo Radiomobile di Arezzo, aveva condotto gli inquirenti a Foligno ove, in collaborazione coi Carabinieri di Foligno, erano state eseguite alcune perquisizioni nei confronti di persone residenti in loco, rinvenendo l’enorme quantitativo di sostanza appena precisato che, rivenduta sul mercato, avrebbe portato ad un guadagno per la malavita senz’altro superiore al milione di Euro.
In quell’occasione l’odierno arrestato era stato trovato in possesso di circa 13.000 Euro di denaro contante e sulla vettura dallo stesso utilizzata era stato scoperto un doppio fondo, sotto il sedile anteriore, presumibilmente utilizzato per l’occultamento della droga che, in quel momento, non era presente all’interno.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Rimango sempre dell'idea che i lavori forzati siano un deterrente più che valido.

Ai domiciliari che ma che deve fa per andare in galera a vita pane acqua andare a rubare in un pollaio

E ancora co sti arresti domiciliari, galera, galera subito signor giudice. In attesa di ... che scappi ?

Ma sicuro sarà entrato uno con più merce

MAXI RITARDI 

Trasporto ferroviario, maxi ritardi sulla linea Firenze Roma, di cui fa parte anche la stazione di Arezzo. 

I disagi sono stati causati da un guasto sulla linea elettrica dopo il passaggio di un treno a Settebagni.  Si sono quindi accumulati ritardi consistenti, anche superiori ad un’ora durante tutto il pomeriggio. 

Al momento le frecce in direzione Firenze e Roma che dovranno fare tappa anche ad Arezzo mantengono un ritardo di circa mezz’ora. Così come alcuni regionali e intercity.

MAXI RITARDI

Trasporto ferroviario, maxi ritardi sulla linea Firenze Roma, di cui fa parte anche la stazione di Arezzo.

I disagi sono stati causati da un guasto sulla linea elettrica dopo il passaggio di un treno a Settebagni. Si sono quindi accumulati ritardi consistenti, anche superiori ad un’ora durante tutto il pomeriggio.

Al momento le frecce in direzione Firenze e Roma che dovranno fare tappa anche ad Arezzo mantengono un ritardo di circa mezz’ora. Così come alcuni regionali e intercity.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mi è venuto in mente ora.... Ma i prezzi dei biglietti raddoppiano? Con quello che costa la corrente

SEMPRE PIÙ GREEN

💦💚Nuove Acque sempre più green, nel 2021 risparmiato quasi mezzo milione di metri cubi di acqua prelevato dall’ambiente 👇

https://www.sr71.it/2022/09/29/nuove-acque-sempre-piu-green-nel-2021-risparmiato-quasi-mezzo-milione-di-metri-cubi-di-acqua-prelevato-dallambiente/

SEMPRE PIÙ GREEN

💦💚Nuove Acque sempre più green, nel 2021 risparmiato quasi mezzo milione di metri cubi di acqua prelevato dall’ambiente 👇

www.sr71.it/2022/09/29/nuove-acque-sempre-piu-green-nel-2021-risparmiato-quasi-mezzo-milione-di-m...
... See MoreSee Less

USI E COSTUMI DI UN TEMPO

A Lucignano  in arrivo un fine settimana alla riscoperta di arti, mestieri, scene di vita quotidiana tra fine ‘800 e i primi del’900. C’è anche un matrimonio d’epoca

https://www.sr71.it/2022/09/29/memorie-del-passato-lucignano-torna-agli-usi-e-costumi-di-un-tempo/

Comune di Lucignano

USI E COSTUMI DI UN TEMPO

A Lucignano in arrivo un fine settimana alla riscoperta di arti, mestieri, scene di vita quotidiana tra fine ‘800 e i primi del’900. C’è anche un matrimonio d’epoca

www.sr71.it/2022/09/29/memorie-del-passato-lucignano-torna-agli-usi-e-costumi-di-un-tempo/

Comune di Lucignano
... See MoreSee Less

Load more