fbpx

Enogastronomia, torneo nazionale Dama-città dell’olio e presentazione del libro di Silvia Salis. Un fine settimana ricco di eventi a Castiglion Fiorentino

“Credo che sia uno sport da difendere che insegna la riflessione e la programmazione da una visione d’insieme per il futuro”. Così Silvia Salis, Vice Presidente Vicario del Coni, presente questa mattina all’incontro svoltosi in Sala San Michele, Palazzo Comunale, per la presentazione del suo libro “La bambina più forte del mondo” durante le iniziative collaterali della 40esima edizione dei Campionati Italiani Giovanili di Dama Internazionale organizzati dalla FEDERAZIONE ITALIANA DAMA, prima tappa del Torneo nazionale Dama-Città dell’Olio 2022. “Una storia, quella di Stella, dagli spunti autobiografici che pone l’accento sull’inclusione nel mondo dello sport. Mi piace pensare che non ci sia distinzione tra normo dotati e non” aggiunge il Vice Presidente Salis dal passato sportivo essendo stata martellista italiana vincitrice di dieci titoli italiani tra invernali ed assoluti. “Un fine settimana che lega l’enogastronomia con lo sport oltre ad affrontare temi sociali come l’inclusione” sostiene l’assessore alle Attività Produttive, Francesca Sebastiani. La Dama “Italiana”, la dama che tutti conoscono, il gioco tradizionale, che ha per campo di gara la classica damiera di 64 caselle (8×8). È caratterizzata da particolari regole di presa che ne rendono particolarmente interessante la strategia e la tattica. La Federdama (FID) nata nel 1924 è una DSA (disciplina sportiva associata) del CONI dal 1993. Il gioco della Dama è oggi considerato a tutti gli effetti sport tanto che nei principali tornei c’è anche il controllo antidoping. Come in molti alti sport (atletica, nuoto, ecc.), anche la Federdama prevede diverse ‘specialità’. “La dama, per noi, per definizione è il gioco per la mente, ma già i romani prima delle battaglie si esercitavano al gioco della Dama perché è da sempre sinonimo di gioco dell’ingegno. Abbiamo constatato che il gioco della Dama aumenta le capacità cognitive soprattutto per le materie fisico-matematiche” spiega Carlo Bordini, Presidente FID. Il programma prosegue oggi pomeriggio e domani mattina con i Campionati Italiani Giovanili di Dama Internazionale (Youth, juniores, cadetti, Minicadetti e Speranze) – Tempo Regolare e Lampo – e la 5° edizione del Campionato Italiano Veterani di Dama Internazionale – Tempo regolare e lampo. La Dama Vivente in costume d’epoca con i rioni del Comune di Castiglion Fiorentino presso P.zza del Municipio si terrà domani mattina, alle ore 10, presso piazza del Municipio dove, per altro, sono previsti i laboratori per bambini a cura della Cooperativa Tanaquilla e dell’Associazione Crescere, la simultanea di dama giocata da maestri per esperienza aperta al pubblico a cura della Pro Loco, oltre al corso per conoscere i segreti dell’olio e il suo impiego con il cibo a cura dell’associazione Aicoo. Presenti questa mattina anche le associazioni sportive del territorio. “Un bel connubio tra sport, natura e la buona tavola, visto che l’olio è una delle essenze enogastronomiche principi del nostro territorio. Neanche il maltempo ci ha condizionato, le Città dell’Olio, di cui Castiglion Fiorentino ne fa parte e di cui sono il Coordinatore Regionale, assieme alla Federazione Italiana della Dama hanno ideato questo Torneo Nazionale che ha fatto sì che la nostra città potesse accogliere questa due giorni piena di energia per il futuro; per cui condivido appieno il concetto di ripartenza grazie a questo fine settimana. Castiglion Fiorentino, Città dell’Olio, ma è anche una città che ha dato i natali a grandi personaggi dello sport partendo dal neo C.T. azzurro di Ciclismo su Strada, Daniele Bennati, all’ideatore del gioco corto, Mister Corrado Viciani, all’indimenticabile centauro castiglionese, Fabrizio Meoni” conclude il sindaco Mario Agnelli.