fbpx

Bianca ha fretta di nascere, il parto sul divano di casa. La mamma assistita dal 118

*Comunicato stampa* *Una nascita dal sapore antico, Bianca è venuta al mondo in casa, a Cavriglia. Massimo Mandò Direttore Emergenza Urgenza*

_”Ancora una volta l’organizzazione dei soccorsi di emergenza urgenza in area provinciale aretina si è dimostrata vincente”_

Il racconto di mamma Sara e le congratulazioni del Sindaco.

Il primo vagito di Bianca, una bella bambina di 3kg e 800 grammi è risuonato alle 00.34 di lunedì 7 marzo in una abitazione del Comune di Cavriglia. Una nascita dal sapore antico che ha sconvolto e allo stesso tempo riempito le vite di mamma Sara e babbo Fabio. Seconda figlia della coppia, la piccola non ha aspettato di arrivare all’Ospedale del Valdarno per venire al mondo, ma è stata partorita nel divano del salotto, assistita dai volontari della Misericordia di San Giovanni Valdarno e Cavriglia e dalla dottoressa Nadia Lazzerini. “Pensavo che per il secondo parto il travaglio sarebbe stato piu veloce- racconta mamma Sara con la voce rotta dall’emozione-ma non così precipitoso. Ho iniziato a sentire fastidio al basso ventre verso le 23.30,ma non credevo di avvisare nessuno, neanche il mio compagno, pensavo fosse un malessere passeggero nonostante fossi già alla trentanovesima settimana ed invece, con il passare dei minuti, mi sono accorta che la situazione stava prendendo un’accelerazione improvvisa e non sarei mai riuscita ad arrivare in ospedale in tempo perchè dal malessere lieve sono arrivata a provare forti contrazioni ravvicinatissime e voglia di spingere. Così abbiamo chiamato la centrale operativa dell’emergenza urgenza che in pochissimo tempo ha mandato ambulanza ed auto medica. Non dimenticherò mai i volontari della Misericordia che una volta arrivati hanno letteralmente afferrato la bambina che stava nascendo sul divano del salotto, loro emozionati come noi di trovarsi una situazione emergenziale, ma allo stesso tempo indescrivibile. Le preoccupazioni ovviamente c’erano, ma la dottoressa Lazzerini e l’infermiere Riccardo Lachi arrivati poco dopo la nascita hanno constatato il buono stato di salute sia mio che di Bianca e siamo state accompagnate all’ospedale”. “Assistere ad un parto in casa è sempre una forte emozione-commenta la dottoressa Nadia Lazzerini- Non è la prima volta che mi capita, ma ogni situazione è unica e irripetibile.Dopo aver clampato il cordone ombelicale e fatto le verifiche dello stato di salute di madre e figlia ho tranquillizzato i genitori che giustamente erano in uno stato di sorpresa e agitazione e ci siamo recati all’ospedale della Gruccia ”
“Anche questa volta l’organizzazione dei soccorsi dell’emergenza sanitaria in aria provinciale aretina si è dimostrata vincente- commenta il dottor Massimo Mandò direttore del dipartimento Emergenza Urgenza della Asl Tse- La capillare presenza di mezzi di soccorso di base gestiti grazie al preziosissimo contributo delle associazioni di volontariato, coadiuvato da una rete di mezzi di soccorso avanzato, sia infermieristici che medico infermieristici, gestita dalla centrale operativa (che ha le regia clinica) ha fornito assistenza necessaria.
Sappiamo che il parto precipitoso è un’evenienza descritta in Letteratura, seppur in un ridotto numero di casi. Per gestirlo in un territorio rurale come il nostro serve una strategia attenta di distribuzione delle risorse ed un addestramento sempre elevatissimo sia dei volontari che dei sanitari professionisti”.
Un augurio arriva anche dal Sindaco del Comune di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti “La nascita è un evento sempre meraviglioso-commenta-
stupenda è la notizia dell’arrivo di Bianca, nata stanotte all’interno del nostro territorio comunale, dopo la chiamata al 118 da parte dei genitori.
E’ un evento rarissimo, e dico grazie all’eccellente lavoro del personale medico che ha saputo fronteggiare l’emergenza. Auguri a Bianca, alla mamma Sara e al babbo Fabio: appena possibile incontrerò la famiglia per dare il benvenuto alla nuova arrivata nella nostra Comunità.”

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
AREZZO: ALCOL E DROGA, UN MINORE IN COMA NELLA NOTTE
Alle ore 23.20 in via del Balilla ad Arezzo i mezzi del 118 hanno soccorso un minore, rinvenuto in stato di coma su una panchina. 
Assunzione di alcol  e sostanze stupefacenti queste le cause del malore. Il minore è stato intubato e trasferito all’Ospedale San Donato di  Arezzo. 
Sul posto sono intervenuti Automedica di Arezzo, Ambulanza della Croce Rossa di Arezzo ed i Carabinieri.

AREZZO: ALCOL E DROGA, UN MINORE IN COMA NELLA NOTTE
Alle ore 23.20 in via del Balilla ad Arezzo i mezzi del 118 hanno soccorso un minore, rinvenuto in stato di coma su una panchina.
Assunzione di alcol e sostanze stupefacenti queste le cause del malore. Il minore è stato intubato e trasferito all’Ospedale San Donato di Arezzo.
Sul posto sono intervenuti Automedica di Arezzo, Ambulanza della Croce Rossa di Arezzo ed i Carabinieri.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ma i genitori dove sono finiti? Possibile che questi ragazzi siano lasciati così liberi ? ......non si può lasciare specialmente un minorenne libero così senza controllo . Un genitore deve controllare quello che fa suo figlio o figlia è un suo dovere , non si può dare tutta questa libertà ,ci vogliono regole da rispettare da ambedue due le parti .

😓🥺

Io spero che si riprenda velocemente e non ci ricaschi. Roberto Pastonchi lei ha figli o nipoti? Se li ha le auguro che non gli succeda. Buonagiornata

Che schifo di mondo

CONSIGLI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

CONSIGLI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

🥕🥩 "Zero Spreco” dalla parte dei consumi intelligenti, anche in cucina, e dell’impegno sociale al servizio di e ragazzi. Anche Aisa Impianti s.p.a si è unita a infatti a “COLORArte, sinergie arte e riuso 2022”, l'iniziativa di ToscanAbile, associazione per ragazzi con disabilità che ha scelto l’arte e la bellezza come mezzo di incontro, partecipazione e inclusione.

🎤 le interviste a Barbara Lapini, nutrizionista, e Salvatore Mauro presidente di Toscana Abile onlus
... See MoreSee Less

MALTEMPO, GIANI CHIAMA AGNELLI

Quasi 600 mila euro, per la precisione 580 mila euro, è il totale quantificato dei danni occorsi dopo il maltempo dello scorso 15 settembre. Nello specifico si tratta di 350 mila euro a immobili privati e di 230 mila a beni di proprietà pubbliche. 

Il comune di Castiglion Fiorentino ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di Emergenza per gli eventi meteorologici dello scorso 15 settembre. 

https://www.sr71.it/2022/10/01/maltempo-giani-chiam-agnelli-il-comune-chiede-lo-stato-di-emergenza-per-gli-eventi-dello-scorso-15-settembre/

MALTEMPO, GIANI CHIAMA AGNELLI

Quasi 600 mila euro, per la precisione 580 mila euro, è il totale quantificato dei danni occorsi dopo il maltempo dello scorso 15 settembre. Nello specifico si tratta di 350 mila euro a immobili privati e di 230 mila a beni di proprietà pubbliche.

Il comune di Castiglion Fiorentino ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di Emergenza per gli eventi meteorologici dello scorso 15 settembre.

www.sr71.it/2022/10/01/maltempo-giani-chiam-agnelli-il-comune-chiede-lo-stato-di-emergenza-per-gl...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ora paga Salvini che problemi ci sono.

x come si occupano del territorio gli enti addetti e successo poco, adesso chiedete la calamità alla regione, dovrebbero essere i cittadini a prendere i responsabili a calci nel culo visto che si mangiano tutti i nostri soldi

Avevi a usarli bene prima invece di intascarli ladro

CORTONA IN PIAZZA A SOSTEGNO DELLE DONNE IRANIANE

Cortona scende in piazza a sostegno delle donne e del popolo Iraniano.

📹 le immagini della manifestazione in piazza del comune a Cortona

🎤le parole di Mina Azmoodeh, iraniana residente a Cortona dal 2015
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Donna vita libertà

Donna vita libertà

✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻

Bellissima iniziativa e pieno sostegno alle donne di tutto il mondo.... L'unica cosa che però Andrebbe spiegata a questa ragazza è che in questo caso il fascismo c'entra come i cavoli a merenda..... Il problema è religioso e non politico.....

View more comments

MASCHERINE NON PIÙ OBBLIGATORIE SUI MEZZI PUBBLICI 

Da oggi decade l’obbligo per l’uso delle mascherine ffp2 sui mezzi pubblici, treni, bus, metro, traghetti e aerei. Rimane l’obbligo, fino al 31 ottobre, per lavoratorio, utenti e visitatori per accedere a strutture sanitarie, RSA, strutture socio sanitarie e residenze per anziani.

MASCHERINE NON PIÙ OBBLIGATORIE SUI MEZZI PUBBLICI

Da oggi decade l’obbligo per l’uso delle mascherine ffp2 sui mezzi pubblici, treni, bus, metro, traghetti e aerei. Rimane l’obbligo, fino al 31 ottobre, per lavoratorio, utenti e visitatori per accedere a strutture sanitarie, RSA, strutture socio sanitarie e residenze per anziani.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Una gran c...a

BENTORNATA SINDACA!

🇮🇹Marciano della Chiana, dopo lunga assenza il Sindaco Maria De Palma sarà presente al prossimo consiglio comunale 👇

https://www.sr71.it/2022/09/30/marciano-della-chiana-dopo-lunga-assenza-il-sindaco-maria-de-palma-torna-sul-ponte-di-comando/

BENTORNATA SINDACA!

🇮🇹Marciano della Chiana, dopo lunga assenza il Sindaco Maria De Palma sarà presente al prossimo consiglio comunale 👇

www.sr71.it/2022/09/30/marciano-della-chiana-dopo-lunga-assenza-il-sindaco-maria-de-palma-torna-s...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Un abbraccio Maria!!!

Un forte abbraccio Maria!!😘

Bentornata 🍀🍀

Bentornata ❤️😘

Bentornata 😘

Bentornata

Bentornata sindaca

Io direi, bentornata sindaca

👏👏👏👏

👏👏👏👏

Ciao, scusa per questo modo di contattarmi, ho appena visto il tuo profilo e ho pensato che tu fossi la persona di cui avevo bisogno. In breve, mi chiamo Marie Stella, sono di origine olandese e vivo in Francia. Soffro di una grave malattia che mi sta condannando a morte certa, è un cancro alla gola e ho una somma di 500.000 euro che vorrei donare a una persona affidabile e onesta per farne buon uso. Possiedo un'attività di importazione di petrolio rosso in Francia e ho perso mio marito 6 anni fa, il che mi ha colpito duramente e non ho potuto risposare fino ad oggi, non avevo figli. Vorrei fare una donazione di questo importo prima di morire in modo che i miei giorni siano contati perché non ho una cura per questa malattia, ma un tranquillante in Francia non vuole sapere se puoi beneficiare di questa donazione. Ecco il mio numero WhatsApp: +40 752 627 234 Dio ti benedica 🙏🙏🙏🙏

View more comments

Load more