fbpx

Stoffa, carta e un pizzico di magia. Marica Tribbioli e la passione per i costumi del Carnevale di Foiano. Storia della donna che sa trovare l’anima nelle cose

Corpo minuto, energia dirompente e mani capaci di trasformare semplici oggetti in opere d’arte, questa è Marica Tribbioli: insegnante, in pensione, della scuola d’infanzia  «Alverare di Foiano»; allieva del pittore cortonese Enzo Olivastri, ha diviso la sua vita tra l’amore per l’insegnamento e quello per l’arte in ogni sua forma. 

Marica quando nasce la sua vena artistica?

Devo dire che nasce molto presto. Sono cresciuta in un collegio gestito da suore, un luogo austero, in cui si pregava e si imparava l’arte del ricamo e del cucito, un luogo dove i giocattoli scarseggiano. Ero piccola e come tutti i bambini desideravo dei balocchi ma non potendo averli, iniziai, a soli otto anni, a costruirmeli, utilizzando i pochi materiali che avevo a disposizione. Ecco che così uno scampolo di stoffa diventava una bambola e i noccioli delle ciliege delle meravigliose collane da indossare. Quel luogo austero e inaffettivo è stato il motore della mia creatività.

Nonostante le sue capacità artistiche ha scelto una professione diversa, infatti si è dedicata l’insegnamento. Ce lo può raccontare?

Sono stata insegnate di scuola d’infanzia per tanti anni. L’insegnamento non ha tolto nulla alla mia creatività, anzi il lavoro da educatrice mi ha permesso di esternare al massimo la mia arte mettendola a disposizione dei bambini e delle colleghe.  Ancora oggi, nonostante la pensione, do sempre una mano alle maestre quando c’è da realizzare qualcosa di artistico, siano addobbi Natalizi, pitture alle pareti o realizzazione di abiti carnevaleschi per le sfilate del martedì grasso.

Ha parlato di vestiti carnevaleschi, ci racconta come è nato il suo l’amore per il carnevale di Foiano e le sue maschere? 

Quando nel 73 da Cortona, la mia città natale, mi trasferì a Foiano, rimasi estasiata dalla bellezza del suo Carnevale. Non essendo una foianese di nascita, non sentivo l’appartenenza ad un cantiere in particolare, né preferivo il carro di uno rispetto ad un altro. Rustici, Nottambuli, Azzurri e Bombolo realizzavano opere così uniche e meravigliose che per un esterno era difficile schierarsi. Volevo però far parte di quell’ambiente e così misi la mia creatività a disposizione del Carnevale. Iniziai con il confezionare costumi per i miei due bambini, poi presi a creare qualcosa per me e mio marito. Gli abiti piacevano e iniziarono ad arrivare i primi riconoscimenti.

Poi cosa è accaduto? 

È accaduto che a un veglione del martedì grasso al Teatro Garibaldi vinsi in coppia con mio marito la prima medaglia e iniziai a prenderci gusto. Ogni anno realizzavo abiti sempre più impegnativi e complessi e quando l’associazione del carnevale di Foiano decise di istituire il concorso del maschere, previsto per la quarta domenica di Carnevale, non mi feci scappare l’occasione. Gareggiare con maschere provenienti da carnevali antichi e famosi come quelli di Cento e Venezia era eccitante, vincerlo ancora di più.

Che tipo di materiali usa per confezionare gli abiti?

I più svariati: carta, stoffa, pasta, frutta, verdura, ortaggi, fiori… la scelta dipende dal  tipo di storia che voglio raccontare attraverso le creazioni. Un anno, come denuncia all’inquinamento globale, realizzai un abito con piatti e bicchieri di plastica, che mi valse la vittoria. Per la creazione  «M’illumino d’immenso», nata da un sogno, usai buste natalizie di carta d’orata; mi classificai seconda.

I suoi abiti hanno ottenuto grandi riconoscimenti anche fuori del carnevale di Foiano?

Due abiti realizzati con le pagine di due quotidiani hanno ottenuto riconoscimenti fuori Foiano. Il vestito confezionato con le pagine della  «Nazione» fece molto parlare di sé tanto da incuriosire l’allora direttore del giornale, che volle venire a Foiano per ammirarlo personalmente; ci scrisse, poi, un articolo. Il vestito che realizzai con le pagine della  «Gazzetta dello Sport», fu particolarmente apprezzato da Antonella Clerici quando, ospite al programma  «La prova del cuoco», lo indossai.

Gli abiti sono stati mai esposti in mostre o indossati in sfilate?

I miei abiti sono stati esposti svariate volte e pure indossati in delle sfilate. Tra queste ricordo, con particolare emozione, la sfilata al teatro  «Mario Spina» di Castiglion Fiorentino organizzata per fini benefici, a sostegno dei bambini della Tanzania.

So che l’associazione del carnevale di Foiano l’ha coinvolta anche nella realizzazione di alcuni decori…

Sì per l’associazione del carnevale ho decorato i due trenini che, durante le domeniche del Carnevale, portano in giro i bambini. 

Dopo due anni di stop tornerà a Foiano, nel mese di giugno, il carnevale con le sue sfilate, con quale maschera si presenterà Marica questa volta?

Vorrei realizzare il costume  «la Farfalla», indossato da Mietta, lo scorso anno, nella trasmissione RAI  « Il Cantante Mascherato». Ricordo il costume di Mietta, molto bello e altrettanto complesso, una bella sfida! Se non fosse così non ci sarebbe divertimento.

Francesca Scartoni

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
AREZZO: MINORE IN COMA ETILICO SOCCORSO NELLA NOTTE
È successo nei pressi di piazza San Domenico 👇🏻

https://www.sr71.it/2022/10/02/arezzo-minore-in-coma-etilico-soccorso-nella-notte-lallarme-dagli-amici/

AREZZO: MINORE IN COMA ETILICO SOCCORSO NELLA NOTTE
È successo nei pressi di piazza San Domenico 👇🏻

www.sr71.it/2022/10/02/arezzo-minore-in-coma-etilico-soccorso-nella-notte-lallarme-dagli-amici/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ma i genitori dove sono finiti? Possibile che questi ragazzi siano lasciati così liberi ? ......non si può lasciare specialmente un minorenne libero così senza controllo . Un genitore deve controllare quello che fa suo figlio o figlia è un suo dovere , non si può dare tutta questa libertà ,ci vogliono regole da rispettare da ambedue due le parti .

Io spero che si riprenda velocemente e non ci ricaschi. Roberto Pastonchi lei ha figli o nipoti? Se li ha le auguro che non gli succeda. Buonagiornata

Che schifo di mondo

Chi glielo ha venduto? locale da chiudere

😓🥺

View more comments

CONSIGLI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

CONSIGLI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

🥕🥩 "Zero Spreco” dalla parte dei consumi intelligenti, anche in cucina, e dell’impegno sociale al servizio di e ragazzi. Anche Aisa Impianti s.p.a si è unita a infatti a “COLORArte, sinergie arte e riuso 2022”, l'iniziativa di ToscanAbile, associazione per ragazzi con disabilità che ha scelto l’arte e la bellezza come mezzo di incontro, partecipazione e inclusione.

🎤 le interviste a Barbara Lapini, nutrizionista, e Salvatore Mauro presidente di Toscana Abile onlus
... See MoreSee Less

MALTEMPO, GIANI CHIAMA AGNELLI

Quasi 600 mila euro, per la precisione 580 mila euro, è il totale quantificato dei danni occorsi dopo il maltempo dello scorso 15 settembre. Nello specifico si tratta di 350 mila euro a immobili privati e di 230 mila a beni di proprietà pubbliche. 

Il comune di Castiglion Fiorentino ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di Emergenza per gli eventi meteorologici dello scorso 15 settembre. 

https://www.sr71.it/2022/10/01/maltempo-giani-chiam-agnelli-il-comune-chiede-lo-stato-di-emergenza-per-gli-eventi-dello-scorso-15-settembre/

MALTEMPO, GIANI CHIAMA AGNELLI

Quasi 600 mila euro, per la precisione 580 mila euro, è il totale quantificato dei danni occorsi dopo il maltempo dello scorso 15 settembre. Nello specifico si tratta di 350 mila euro a immobili privati e di 230 mila a beni di proprietà pubbliche.

Il comune di Castiglion Fiorentino ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di Emergenza per gli eventi meteorologici dello scorso 15 settembre.

www.sr71.it/2022/10/01/maltempo-giani-chiam-agnelli-il-comune-chiede-lo-stato-di-emergenza-per-gl...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ora paga Salvini che problemi ci sono.

x come si occupano del territorio gli enti addetti e successo poco, adesso chiedete la calamità alla regione, dovrebbero essere i cittadini a prendere i responsabili a calci nel culo visto che si mangiano tutti i nostri soldi

Avevi a usarli bene prima invece di intascarli ladro

CORTONA IN PIAZZA A SOSTEGNO DELLE DONNE IRANIANE

Cortona scende in piazza a sostegno delle donne e del popolo Iraniano.

📹 le immagini della manifestazione in piazza del comune a Cortona

🎤le parole di Mina Azmoodeh, iraniana residente a Cortona dal 2015
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Donna vita libertà

Donna vita libertà

✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻

Bellissima iniziativa e pieno sostegno alle donne di tutto il mondo.... L'unica cosa che però Andrebbe spiegata a questa ragazza è che in questo caso il fascismo c'entra come i cavoli a merenda..... Il problema è religioso e non politico.....

View more comments

MASCHERINE NON PIÙ OBBLIGATORIE SUI MEZZI PUBBLICI 

Da oggi decade l’obbligo per l’uso delle mascherine ffp2 sui mezzi pubblici, treni, bus, metro, traghetti e aerei. Rimane l’obbligo, fino al 31 ottobre, per lavoratorio, utenti e visitatori per accedere a strutture sanitarie, RSA, strutture socio sanitarie e residenze per anziani.

MASCHERINE NON PIÙ OBBLIGATORIE SUI MEZZI PUBBLICI

Da oggi decade l’obbligo per l’uso delle mascherine ffp2 sui mezzi pubblici, treni, bus, metro, traghetti e aerei. Rimane l’obbligo, fino al 31 ottobre, per lavoratorio, utenti e visitatori per accedere a strutture sanitarie, RSA, strutture socio sanitarie e residenze per anziani.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Una gran c...a

BENTORNATA SINDACA!

🇮🇹Marciano della Chiana, dopo lunga assenza il Sindaco Maria De Palma sarà presente al prossimo consiglio comunale 👇

https://www.sr71.it/2022/09/30/marciano-della-chiana-dopo-lunga-assenza-il-sindaco-maria-de-palma-torna-sul-ponte-di-comando/

BENTORNATA SINDACA!

🇮🇹Marciano della Chiana, dopo lunga assenza il Sindaco Maria De Palma sarà presente al prossimo consiglio comunale 👇

www.sr71.it/2022/09/30/marciano-della-chiana-dopo-lunga-assenza-il-sindaco-maria-de-palma-torna-s...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Un abbraccio Maria!!!

Un forte abbraccio Maria!!😘

Bentornata 🍀🍀

Bentornata ❤️😘

Bentornata 😘

Bentornata

Bentornata sindaca

Io direi, bentornata sindaca

👏👏👏👏

👏👏👏👏

Ciao, scusa per questo modo di contattarmi, ho appena visto il tuo profilo e ho pensato che tu fossi la persona di cui avevo bisogno. In breve, mi chiamo Marie Stella, sono di origine olandese e vivo in Francia. Soffro di una grave malattia che mi sta condannando a morte certa, è un cancro alla gola e ho una somma di 500.000 euro che vorrei donare a una persona affidabile e onesta per farne buon uso. Possiedo un'attività di importazione di petrolio rosso in Francia e ho perso mio marito 6 anni fa, il che mi ha colpito duramente e non ho potuto risposare fino ad oggi, non avevo figli. Vorrei fare una donazione di questo importo prima di morire in modo che i miei giorni siano contati perché non ho una cura per questa malattia, ma un tranquillante in Francia non vuole sapere se puoi beneficiare di questa donazione. Ecco il mio numero WhatsApp: +40 752 627 234 Dio ti benedica 🙏🙏🙏🙏

View more comments

Load more