fbpx

Dalla Lombardia ad Arezzo con il Covid19, va dai parenti, si sente male. Scoprono che è positivo quando lo ricoverano

A seguito della recrudescenza dei contagi da Covid-19, anche i militari della compagnia carabinieri di cortona hanno intensificato l’azione di contrasto circa il mancato rispetto delle norme anti pandemiche.
Ieri, 11.01.2022 verso le ore 13:00, in Cortona (Ar), a conclusione di accertamenti, i carabinieri della dipendente stazione di Cortona hanno deferito in stato di libertà per la violazione dell’art. 260 r.d. nr. 1265 del 27.07.1934 (testo unico leggi sanitarie), modificato da d.l. 19/2020 c.7 convertito in l. 35/2020 (ovvero per l’inosservanza provvedimento sanitario) un cittadino italiano ma residente in lombardia. nella circostanza i militari operanti accertavano che il predetto si era arbitrariamente spostato dalla sua abitazione sita in una citta’ della Lombardia, ove doveva trascorrere il prescritto periodo di quarantena, poiche’ posto in isolamento dalla autorita’ sanitaria dai primi giorni del 2022, ad una citta’ del valdarno aretino per andare a trovare dei parenti che, saputo della positivita’ del congiunto, tuttavia non gli impedivano di entrare in casa. Il predetto, in seguito, dopo aver accusato un malore, veniva soccorso dai sanitari del 118, che lo trasportavano all’ospedale di Cortona ove i sanitari scoprivano la sua positivita’ al Covid-19 (da egli non dichiarata). Per questo motivo veniva avvisata la centrale operativa dei carabinieri della compagnia di Cortona che inviava una pattuglia per i dovuti accertamenti.