fbpx

Arezzo, entra in un negozio, indossa un cappotto e cerca di svignarsela. Arrestato mentre scappa

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Arezzo, nell’ambito dei servizi di perlustrazione del territorio disposti dal Comando Provinciale durante il periodo delle festività e finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere con particolare riferimento a quelli di natura predatoria, nel pomeriggio di ieri hanno tratto in arresto per l’ennesima volta un cittadino di nazionalità rumena che sarebbe responsabile del reato di furto aggravato.
Il 38enne, mentre si trovava all’interno di un noto esercizio commerciale di abbigliamento in Piazza San Jacopo, avrebbe manomesso il dispositivo di antitaccheggio applicato su di un cappotto, lo ha indossato e ha tentato di uscire velocemente ed indisturbato dal negozio.
Il Direttore, alle prime mosse sospette dell’uomo, ha allertato i Carabinieri che erano nei pressi e lo hanno bloccato ed identificato mentre fuggiva all’esterno dell’esercizio commerciale. La refurtiva è stata recuperata e restituita subito all’avente diritto.
L’uomo non era alle prime armi, infatti annovera altri episodi criminosi alle spalle e comunque non così scaltro da riuscire nelle sue imprese. Nell’ultimo mese è stato già attore di altri due episodi analoghi, sempre ai danni di esercizi commerciali, e tutte le volte, grazie alla fattiva collaborazione dei commercianti, è stato identificato e denunciato all’Autorità Giudiziaria.
L’arrestato in questo caso è stato trattenuto all’interno delle camere di sicurezza di questa sede in attesa della celebrazione del rito per direttissima nella giornata odierna presso il Tribunale di Arezzo.