fbpx

Casentino, furti e truffe. Serie di denunce dei carabinieri

I reati cosiddetti predatori sono notoriamente i reati più fastidiosi per il cittadino. Ladri che violano i propri spazi privati, malfattori senza scrupoli che approfittano della buona fede per depauperare le finanze di acquirenti e venditori in rete.
Furti in abitazione: due ladri denunciati.
Negli ultimi giorni, nonostante il dispositivo di controllo del territorio ampiamente rafforzato da parte dei Carabinieri della Compagnia di Bibbiena, il registrarsi dopo la calma degli ultimi mesi di alcuni furti in abitazione, ha reso necessario un approccio oltre che preventivo, anche investigativo. Partendo da un furto in abitazione a fine ottobre commesso in danno di una famiglia di Badia Prataglia, gli investigatori di quella Stazione, dopo un attento raccordo info – investigativo con altri Reparti dell’Arma e un setaccio completo di ogni telecamera di videosorveglianza installata presso altre abitazioni, hanno individuato due uomini residenti nel perugino, gravati da precedenti specifici. Identificati quali autori del furto, dopo essersi introdotti nell’abitazione avevano sottratto circa 500,00 Euro. Dovranno rispondere dinanzi all’Autorità Giudiziaria di furto in abitazione. Sono stati anche proposti per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Poppi, essendo Badia Prataglia ricadente in quel comune. Un importante risultato conseguito da parte dei Carabinieri di questo piccolo centro della vallata, crocevia dei transiti con l’Emilia Romagna a ridosso del Passo dei Mandrioli.
Ma l’attività investigativa dei Carabinieri della Compagnia di Bibbiena non si ferma all’identificazione dei due ladri umbri.
Truffe: un finto assicuratore finito nella rete dei carabinieri della Stazione di Bibbiena
Come sempre conclusa con successo una breve attività investigativa in direzione di un uomo campano che fingendosi agente assicurativo, dopo averla contattata telefonicamente, riusciva a truffare una donna di Bibbiena. Particolare il modus operandi del truffatore messo alla luce dai Carabinieri della Stazione di Bibbiena. Riusciva con una precisa strategia a indagare se la donna avesse avuto in passato qualche piccolo sinistro stradale, per poi passare, in un secondo momento, a proporle una “vantaggiosa” offerta: versare circa 1000,00 Euro sulla propria carta prepagata quale titolo per avere uno sconto sul prossimo premio assicurativo proprio in virtù di precedenti sinistri stradali.
Si invitano i cittadini a prestare massima attenzione per non finire intrappolati, è il caso di dirlo, nella rete. Così come massima attenzione per ciò che concerne i furti in abitazione. Non ci sono allarmi particolari nel territorio ma è bene, specialmente nei giorni in cui ci si avvicina alle festività, inserire gli allarmi, chiudere bene porte e finestre. Non lasciare mai la chiave inserita nella serratura! Così come, le abitazioni dei vicini in questo caso sono state preziose, pensare a misura delle proprie tasche ad una telecamera di sorveglianza che consenta, in una fase successiva, di supportare i Carabinieri nell’attività investigativa.