fbpx

Valdarno, ladri di bici e smartphone pizzicati dai carabinieri

Una nuova operazione in materia di delitti contro il patrimonio dei Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno ha consentito di identificare e deferire in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tre soggetti – tutti con alle spalle specifici precedenti di polizia – identificati quali gli autori di due furti perpetrati nei giorni scorsi a Montevarchi. In particolare, sono stati i Carabinieri della Stazione di Montevarchi a condurre le indagini – le ennesime, nello specifico settore, portate a termine in questo 2021 – prendendo il là dalle denunce sporte, nell’immediatezza dei fatti, dalle parti offese. Un’indagine-lampo, dopo quelle succedutesi negli ultimi mesi, anche questa resa possibile grazie allo sforzo corale dei Carabinieri impegnati nelle indagini, che, grazie alla conoscenza del territorio e delle dinamiche delinquenziali che lo attraversano – oltre alla fondamentale collaborazione dei cittadini onesti – sono riusciti ad identificare i rei.
Il furto della bicicletta: il primo caso risolto riguarda il furto di una bicicletta commesso nei pressi della stazione ferroviaria del popoloso centro valdarnese. Si tratta di un fenomeno purtroppo abbastanza diffuso, con delinquenti incalliti del settore che non si lasciano scoraggiare dalle frequenti denunce, e dalla presenza della capillare rete di videosorveglianza che aiuta le Forze dell’Ordine a monitorare la cittadina dedicata a Benedetto Varchi. Proprio l’analisi minuziosa dei filmati delle telecamere hanno consentito ai Carabinieri di identificare il ladro che, nei giorni scorsi, aveva rotto il fragile lucchetto che assicurava la bici – una bella mountain bike del valore di alcune centinaia di Euro – ad un palo dell’illuminazione pubblica, a pochi passi dallo scalo cittadino. I Carabinieri, accorsi sul posto per il sopralluogo non appena informati dell’accaduto, hanno subito esperito i primi accertamenti del caso, rendendosi conto che il reo sera stato immortalato da una delle telecamere installate nei pressi. Le immagini non permettevano però l’identificazione, dato che il malfattore – che poi si scoprirà essere un giovane pregiudicato ben noto agli operanti – oltre ad indossare la consueta mascherina chirurgica, aveva preso la cautela di occultare le proprie sembianze sotto un voluminoso berretto invernale. Gli investigatori non si sono però persi d’animo, ed hanno pazientemente seguito il percorso del reo in quello che è stato un vero e proprio pedinamento elettronico, attraverso vicoli e vicoletti della città. La tenacia è infine stata premiata, atteso che, in uno dei video, il malfattore, evidentemente sentendosi al sicuro, si è abbassato la mascherina, consentendo agli investigatori di riconoscerlo al di là di ogni possibile dubbio, e così facendo a smascherarlo, nel vero senso della parola, quale autore del furto. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per furto aggravato.
Il furto dello smartphone: in questo caso, si è trattato di far luce sul furto di uno smart-phone perpetrato all’interno di uno studio professionale, nel centro storico di Montevarchi. Anche in questo caso, di cruciale importanza è stata la tempestività con cui la denuncia è stata immediatamente sporta dal professionista. Una volta udito il resoconto dell’accaduto, i Carabinieri di Montevarchi si sono tempestivamente attivati. Era infatti di cruciale importanza agire prima che le tracce ipoteticamente lasciate dal ladro potessero essere cancellate. Immediatamente si sono quindi recati sul luogo del delitto, per i primissimi rilievi. Grazie alle dichiarazioni dei testimoni, e alle immagini riprese dal circuito di videosorveglianza, sin da subito il quadro è estremamente chiaro: due soggetti – un uomo e una donna – giunti a piedi in prossimità dello studio, dopo un brevissimo sopralluogo, accertatisi che il personale dipendente si trovava all’esterno per la consumazione della pausa pranzo, avevano fatto ingresso nell’immobile. Anche in questo caso, risolutive sono risultate, per il buon esito delle indagini, le dichiarazioni dei testimoni, e le immagini riprese dal circuito di videosorveglianza, che hanno consentito di ricavare l’effige fotografica dei due – già noti ai Carabinieri per episodi analoghi – intenti a frugare nei cassetti di una scrivania ed a asportare il telefono cellulare del professionista. Anche in questo caso, i due pregiudicati, poco più che 40enni, sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per furto aggravato.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
UN PROGETTO DI INTEGRAZIONE SOCIALE

UN PROGETTO DI INTEGRAZIONE SOCIALE

🍷Sabato 24 settembre si è tenuta la cena della vendemmia presso le cantine dell’azienda vinicola Icario.

👬L’evento è stato un’occasione per raccontare l’importante progetto di integrazione sociale realizzato dall’associazione L’Arca di Monte San Savino, un progetto che ha permesso ai ragazzi disabili del centro comunale L’Arca di lavorare alla vendemmia nelle vigne di Icario, fianco a fianco agli agricoltori.

🎤Le interviste nel servizio di Emma Migliacci a Cristina Del Novanta, responsabile coordinatrice del centro comunale L’’Arca, Helmut Rothenberger, proprietario Icario Winery e Luigi Pagoni, general manager di Icario
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Brava, complimenti

COPPA ITALIA DI ENDURO

UN FINE SETTIMANA CON LA COPPA ITALIA DI ENDURO

🏍47 chilometri di percorso e 3 prove speciali. Sono questi i numeri degli Assoluti D’Italia e della Coppa Italia di Enduro in programma a Castiglion Fiorentino l’1 e il 2 ottobre

📹Novità assoluta per la competizione sarà la diretta streaming con telecamere installate su tutto il percorso comprese le prove speciali. A fare da apripista il sabato, Gioele Meoni, impegnato, tra l’altro nel progetto sportivo-umanitario denominato “Dakar 4 Dakar

🎤 le interviste a Gioele Meoni e Massimo Segantini, presidente motoclub Fabrizio Meoni di Castiglion Fiorentino
... See MoreSee Less

UN SUCCESSO PER CORTONA ON THE MOVE

UN SUCCESSO PER CORTONA ON THE MOVE

📸Grande affluenza post Covid per Cortona On The Move, quando mancano pochi giorni alla conclusione del festival internazionale di fotografia sono oltre 21 mila gli ingressi registrati alla biglietteria, mille in più rispetto al dato conclusivo del 2021

🎤 le interviste a Veronica Nicolardi, direttrice del festival e Luciano Meoni, sindaco di Cortona

Comune di Cortona
... See MoreSee Less

MACCHINA A FUOCO

Macchina a fuoco nella zona industriale di San Zeno. Nessuna persona coinvolta secondo quanto si apprende. La dinamica è ancora da ricostruire. Sul posto i vigili del fuoco. È successo verso le 18:45. 

in aggiornamento

MACCHINA A FUOCO

Macchina a fuoco nella zona industriale di San Zeno. Nessuna persona coinvolta secondo quanto si apprende. La dinamica è ancora da ricostruire. Sul posto i vigili del fuoco. È successo verso le 18:45.

in aggiornamento
... See MoreSee Less

🔴AUTO SI RIBALTA, UNA PERSONA SBALZATA FUORI

Incidente lungo la A1. Auto si ribalta e una persona viene sbalzata fuori. In tre al pronto soccorso in codice rosso 

Alle  ore 16.23 nellautostrada A1 direzione nord al km 282, tra uscite Valdichiana e Monte San Savino si è verificato un incidente con unauto che si è ribaltata. Coinvolte tre persone di cui una sbalzato fuori dallauto. 
Sul posto ambulanza della Croce Verde di  Chianciano Terme, ambulanza della Pubblica Assistenza di Foiano della Chiana  e della Misericordia di Lucignano. 
Tutti e 3 i pazienti (un uomo di 63 anni e due donne, una di 84 e una di 63)  sono stati trasportati presso ospedale Le Scotte di Siena in codice rosso

Immagine di repertorio

🔴AUTO SI RIBALTA, UNA PERSONA SBALZATA FUORI

Incidente lungo la A1. Auto si ribalta e una persona viene sbalzata fuori. In tre al pronto soccorso in codice rosso

Alle ore 16.23 nell'autostrada A1 direzione nord al km 282, tra uscite Valdichiana e Monte San Savino si è verificato un incidente con un'auto che si è ribaltata. Coinvolte tre persone di cui una sbalzato fuori dall'auto.
Sul posto ambulanza della Croce Verde di Chianciano Terme, ambulanza della Pubblica Assistenza di Foiano della Chiana e della Misericordia di Lucignano.
Tutti e 3 i pazienti (un uomo di 63 anni e due donne, una di 84 e una di 63) sono stati trasportati presso ospedale Le Scotte di Siena in codice rosso

Immagine di repertorio
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Sono 2 in una settimana fra chiusi ed Arezzo

Dio aiuta

Velocità distanza di sicurezza e cellulare. La gente deve lavorare su se stessa.

Sempre quel tratto

La Polizia un c'è mai .....

View more comments

CASA A FUOCO, AL PRONTO SOCCORSO 81ENNE

Alle  ore 17 in una abitazione a Sansepolcro in via Agio Torto si è verificato un incendio, per cause in via di accertamento, che ha coinvolto una persona, una donna di 81 anni.
La paziente è stata trasportata in codice giallo allospedale della Valtiberina. 
Sul posto Auto infermierizzata di Sansepolcro, ambulanza della misericordia di  Sansepolcro, Vigili del Fuoco e carabinieri.

Immagine di repertorio

CASA A FUOCO, AL PRONTO SOCCORSO 81ENNE

Alle ore 17 in una abitazione a Sansepolcro in via Agio Torto si è verificato un incendio, per cause in via di accertamento, che ha coinvolto una persona, una donna di 81 anni.
La paziente è stata trasportata in codice giallo all'ospedale della Valtiberina.
Sul posto Auto infermierizzata di Sansepolcro, ambulanza della misericordia di Sansepolcro, Vigili del Fuoco e carabinieri.

Immagine di repertorio
... See MoreSee Less

Load more