fbpx

Torna il Premio Semplicemente Donna. Al via il percorso per la IX edizione a Castiglion Fiorentino

Sono ufficialmente iniziati i lavori per il IX Premio Internazionale Semplicemente Donna che, dopo aver recuperato la VIII edizione lo scorso mese di giugno, torna adesso a occupare il suo consueto posto nel programma degli eventi autunnali. Da anni impegnata in una profonda attività di sensibilizzazione contro la violenza e la discriminazione di genere, la manifestazione, che avrà come presenting sponsor l’azienda aretina Menchetti, ha già messo in calendario la sua cerimonia di premiazione per venerdì 26 novembre, giorno successivo alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ad ospitarla, per il terzo anno consecutivo, sarà il Teatro Mario Spina di Castiglion Fiorentino che diventerà nuovamente la cornice di intensi e commoventi momenti di riflessione e testimonianza.

“Il Comune di Castiglion Fiorentino è orgoglioso di poter accogliere anche quest’anno il Premio Internazionale Semplicemente Donna – spiega Stefania Franceschini, assessore al welfare, ai servizi sociali e alle pari opportunità di Castiglion Fiorentino – Dopo essere riusciti a recuperare l’edizione 2020, il premio torna per portare avanti quella che è una fondamentale opera di sensibilizzazione a trecentosessanta gradi accendendo i riflettori su tematiche che purtroppo, oggi, sono più attuali che mai. Portare alla luce i fenomeni della violenza e della disparità di genere permette di fare rete e di dare forza a tutte quelle donne che, spesso, soccombono perché convinte di non poter ricevere sostegno. Così come il coinvolgimento del mondo scolastico e delle giovani generazioni permetterà al premio di esprimere con tutti i crismi quella sua finalità educativa, che è da sempre il vero valore aggiunto della manifestazione”.

In un frangente storico complesso come quello attuale, caratterizzato dai tragici effetti di una pandemia globale e dagli stravolgimenti dello scenario politico internazionale, il Premio Semplicemente Donna ribadisce con forza la propria mission educativa, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni, tenendo alta l’attenzione sul dibattito inerente alla cosiddetta “condizione femminile”. I dati elaborati del Dipartimento di Pubblica Sicurezza registrano, soltanto nel periodo tra il 1° gennaio e il 19 settembre 2021, numeri preoccupanti: 86 femminicidi, 73 omicidi riconducibili all’ambiente familiare/affettivo delle vittime e 52 donne uccise per mano del proprio partner o ex partner. Cifre che, rispetto a quelle pre-Covid, hanno visto, nel biennio 2020-2021, un incremento sostanziale. L’edizione 2021 della manifestazione sarà, inoltre, l’occasione per accendere un focus sulla questione afghana che tanto ha colpito la comunità internazionale, e sul vissuto di tutte quelle donne rimaste in balia di un regime che non lascia loro spazio e, spesso, neanche scampo. A tal proposito, torneranno a giocare un ruolo di primaria importanza, nel contesto del Premio Internazionale Semplicemente Donna, i progetti e gli incontri, in modalità online o blended, messi in campo con alcuni istituti superiori del territorio: l’Istituto d’istruzione superiore “Luca Signorelli” di Cortona, l’Istituto superiore “Giovanni da Castiglione” di Castiglion Fiorentino, l’ISIS “Angelo Vegni – Capezzine”, il Liceo “Vittoria Colonna”, il Liceo classico “Francesco Petrarca” e l’ITIS “Galileo Galilei” di Arezzo. Un aspetto fondamentale del premio, quello del dialogo con il mondo della scuola, che negli anni ha permesso a migliaia di studenti e studentesse della provincia aretina di entrare in contatto con storie di violenza e discriminazione, ma anche con esempi positivi di determinazione, giustizia e impegno civile.

“Siamo orgogliosi di portare fra ii nostri studenti e le nostre studentesse il Premio Internazionale Semplicemente Donna – dichiara Beatrice Capecchi, dirigente scolastico dell’Istituto “Luca Signorelli” di Cortona; – è un’iniziativa che li arricchisce facendoli entrare in contatto con storie di vita vissuta attraverso una mirata attività di sensibilizzazione. È importante che loro sappiano che ci sono delle istituzioni e delle realtà che lottano contro il fenomeno della violenza sulle donne e che operano affinché sia possibile costruire una strada verso la rinascita”.

“Da nuovo dirigente scolastico, sono molto felice di poter partecipare a questa manifestazione – aggiunge Sauro Tavarnesi dell’Istituto “Giovanni Da Castiglione” di Castiglion Fiorentino –È un’occasione importante per far entrare direttamente nella nostra scuola figure esemplari del mondo del giornalismo, della scienza e dell’imprenditoria oltre a significative testimonianze di donne che hanno vissuto sulla proprio pelle violenze fisiche e morali. Sarà un momento di grande riflessione di cui tutti noi, ragazzi, professori e preside compreso, faremo sicuramente tesoro”.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
STAGIONE AL MARIO SPINA

FUORI I NOMI DELLA PROSSIMA STAGIONE TEATRALE, SI INIZIA CON BENNATO

🎭 Dal 26 Ottobre al 28 Aprile, otto titoli in Cartellone. Si comincia con Edoardo Bennato 👇

www.sr71.it/2022/10/03/al-via-la-stagione-al-teatro-mario-spina-di-castiglion-fiorentino-ecco-tut...

Comune di Castiglion Fiorentino
Mario Agnelli Sindaco
Massimiliano Lachi
Kilowatt Festival
Teatro Comunale Mario Spina
... See MoreSee Less

185 PERSONE E 74 VEICOLI CONTROLLATI: DROGA, ALCOL E ARMI

 🔴Nel corso dello scorso fine settimana, la Compagnia Carabinieri di Arezzo ha svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto alla microcriminalità in genere e alla prevenzione dei reati connessi alla guida in stato di ebrezza oltre che all’uso di sostanze stupefacenti.
Nel corso del servizio sono state denunciate 8 persone per vari reati ed elevate tre sanzioni amministrative per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche essendo il valore alcolemico riscontrato inferiore ai 0,80 g/litro.
Quattro sono state le persone controllate e deferite per guida in stato di ebbrezza alcolica, oltre ad una quinta persona deferita per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (da metadone). Si tratta di persone eterogene, tutte di nazionalità italiana, tra i 18 e i 50 anni di età.
Nel corso del servizio due donne, entrambe conosciute alle forze dell’ordine perché annoverano precedenti di polizia, sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato in concorso, in quanto sarebbero responsabili della sottrazione di alcuni utensili da un supermercato dopo averne rimosso i dispositivi antitaccheggio. La refurtiva è stata recuperata e restituita al direttore dell’esercizio commerciale.
Nel corso dei controlli un 58enne è stato deferito per porto di armi od oggetti atti ad offendere, in quanto trovato in possesso, in questo Parco Pionta di un coltello a serramanico di genere proibito che naturalmente è stato sottoposto a sequestro.
Qualche soggetto, trovato in possesso di piccole dosi di sostanza stupefacente, è stato segnalato alla Prefettura.
Durante il servizio sono stati eseguiti accertamenti complessivi su 74 veicoli e 185 persone, molte delle quali controllate a piedi.

185 PERSONE E 74 VEICOLI CONTROLLATI: DROGA, ALCOL E ARMI

🔴Nel corso dello scorso fine settimana, la Compagnia Carabinieri di Arezzo ha svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto alla microcriminalità in genere e alla prevenzione dei reati connessi alla guida in stato di ebrezza oltre che all’uso di sostanze stupefacenti.
Nel corso del servizio sono state denunciate 8 persone per vari reati ed elevate tre sanzioni amministrative per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche essendo il valore alcolemico riscontrato inferiore ai 0,80 g/litro.
Quattro sono state le persone controllate e deferite per guida in stato di ebbrezza alcolica, oltre ad una quinta persona deferita per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (da metadone). Si tratta di persone eterogene, tutte di nazionalità italiana, tra i 18 e i 50 anni di età.
Nel corso del servizio due donne, entrambe conosciute alle forze dell’ordine perché annoverano precedenti di polizia, sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato in concorso, in quanto sarebbero responsabili della sottrazione di alcuni utensili da un supermercato dopo averne rimosso i dispositivi antitaccheggio. La refurtiva è stata recuperata e restituita al direttore dell’esercizio commerciale.
Nel corso dei controlli un 58enne è stato deferito per porto di armi od oggetti atti ad offendere, in quanto trovato in possesso, in questo Parco Pionta di un coltello a serramanico di genere proibito che naturalmente è stato sottoposto a sequestro.
Qualche soggetto, trovato in possesso di piccole dosi di sostanza stupefacente, è stato segnalato alla Prefettura.
Durante il servizio sono stati eseguiti accertamenti complessivi su 74 veicoli e 185 persone, molte delle quali controllate a piedi.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Bravi ma tutti i giorni e le notti ci dovrebbero essere controlli a tappeto ,solo così si contrasta la delinquenza .

IL COMUNE DONA 8 DEFIBRILLATORI PORTATILI AI CACCIATORI

🐗Cortona, cacciatori cardioprotetti: il Comune dona otto defibrillatori. Venerdì 7 ottobre la consegna 👇

https://www.sr71.it/2022/10/03/cortona-cacciatori-cardioprotetti-il-comune-dona-otto-defibrillatori-venerdi-7-ottobre-la-consegna/

IL COMUNE DONA 8 DEFIBRILLATORI PORTATILI AI CACCIATORI

🐗Cortona, cacciatori cardioprotetti: il Comune dona otto defibrillatori. Venerdì 7 ottobre la consegna 👇

www.sr71.it/2022/10/03/cortona-cacciatori-cardioprotetti-il-comune-dona-otto-defibrillatori-vener...
... See MoreSee Less

ASSEMBRAMENTI PERICOLOSI ALLA FERMATA DEL BUS, ECCO LA SITUAZIONE

ASSEMBRAMENTI PERICOLOSI ALLA FERMATA DEL BUS, ECCO LA SITUAZIONE

🚍 fermate del Bus pericolose lungo la Sr71, all'incrocio con via adua. Chiesta la soppressione

🎤 le interviste a Marcellino Lunghini, comandante della polizia municipale di Castiglion Fiorentino, e a Chiara Cappelletti, assessore alla mobilità del Comune di Castiglion Fiorentino che dichiara “L’incolumità dei ragazzi prima di tutto, ciò significa anche che, come è stato chiesto e come si pretende da una buona gestione del servizio, sugli autobus debbano essere garantiti i posti per gli abbonati, non è accettabile che gli utenti debbano “inseguire” il mezzo”.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Una soluzione molto più semplice dì sopprimere la fermata è dare più corse.....dato che autolinee Toscane sono a conoscenza degli abbonamenti fatti.....E se là matematica non è un opinione,il risultato è presto fatto Totale ragazzi diviso i posti utili dì un bus = bus necessari. I ragazzi si accalcano a quella fermata per evitare di non tornare a casa i un orario decente..... costringendo noi genitori ad andare a prenderli a scuola.

Mette più autobus!!! I ragazzi si precipitano in quel punto per avere un posto!!! Sono stracolmi!!! Mancano i mezzi!!! Le scuole sono riaperte dal 15 settembre!!! Non ve ne siete ricordati!!! Mezzi insufficienti!!

Mancano i mezzi per riportarli a casa, si assembrano lì, per assicurarsi il posto, invece di prendere il pullman in piazza Garibaldi, dove, spesso, sono costretti a posti in piedi o addirittura a non poter salire, rimanendo a terra. Ma questo non viene riportato. Non si fa richiesta di qualche pullman in più, che potrebbe dar sicurezza, ai giovani, di trovare posto per il quale si paga un abbonamento...no... si toglie la fermata...si sposta.... Gli adulti risolvono così.

Ma perché non aumentare i bus? Sarebbe stato semplice. Adesso i ragazzi come fanno ad andare a scuola?

Il Progetto c era da tempo..... E voi che aspettate a risolvere questo grave problema????? Natale????? È una vita che è così la situazione 😡 buongiorno..... I trasporti sono sempre stati uno schifo. Risolvere il problema per il bene di tutti. Chiuso. Non è con la chiusura della fermata che si risolve. PIÙ CORSE. Geniale......

Indecente, I nostri amministratori devono Intervenire subito!

Pura pazzia!!!Strada pericolosissima, incroci,curva,cunetta senza visibilità,tutti i giorni c è da aspettarsi il morto!!!Poi c è il Covid.Per dei gruppi di ragazzi che non pensano ad altro che scappare da scuola , perché evidentemente la odiano come il veleno,si può scatenare una reazione a catena di contagi pericolosi per la popolazione.E'necessari che qualcuno faccia un ordine ferreo!!!

Aumentate i bussss.... Quella strada è pure molto pericolosa....

Bravi

Non potete far entrare i bus nella piazzetta davanti al negozio di elettrodomestici, così da togliere i ragazzi da lungo la statale ed aspettare la corriera nella piazzetta ?

È si giusto , invece di aumentare le corriere , si tolgono le fermate .....che geni che siete ! Bravi complimenti!!

Ma autolinee toscane è in grado di gestire questo servizio? Mi sa che si stava meglio prima

View more comments

🔴AGGREDITO CON UNA BOTTIGLIA, FINISCE AL PRONTO SOCCORSO  

Ecco cosa è successo:

https://www.sr71.it/2022/10/02/castiglion-fiorentino-aggredito-piena-notte-bottiglia-giovane-24enne-finisce-pronto-soccorso/

🔴AGGREDITO CON UNA BOTTIGLIA, FINISCE AL PRONTO SOCCORSO

Ecco cosa è successo:

www.sr71.it/2022/10/02/castiglion-fiorentino-aggredito-piena-notte-bottiglia-giovane-24enne-finis...
... See MoreSee Less

AREZZO: MINORE IN COMA ETILICO SOCCORSO NELLA NOTTE
È successo nei pressi di piazza San Domenico 👇🏻

https://www.sr71.it/2022/10/02/arezzo-minore-in-coma-etilico-soccorso-nella-notte-lallarme-dagli-amici/

AREZZO: MINORE IN COMA ETILICO SOCCORSO NELLA NOTTE
È successo nei pressi di piazza San Domenico 👇🏻

www.sr71.it/2022/10/02/arezzo-minore-in-coma-etilico-soccorso-nella-notte-lallarme-dagli-amici/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ma i genitori dove sono finiti? Possibile che questi ragazzi siano lasciati così liberi ? ......non si può lasciare specialmente un minorenne libero così senza controllo . Un genitore deve controllare quello che fa suo figlio o figlia è un suo dovere , non si può dare tutta questa libertà ,ci vogliono regole da rispettare da ambedue due le parti .

Io spero che si riprenda velocemente e non ci ricaschi. Roberto Pastonchi lei ha figli o nipoti? Se li ha le auguro che non gli succeda. Buonagiornata

Che schifo di mondo

Chi glielo ha venduto? locale da chiudere

😓🥺

View more comments

Load more