fbpx

Castiglion Fiorentino, le stelle della 25esima edizione del Premio Fair Play

Una vera e propria pioggia di emozioni è quella che, tra ospiti illustri e grandi leggende dello sport italiano e mondiale, ha accompagnato la cerimonia di premiazione del XXV Premio Internazionale Fair Play Menarini. Un’edizione 2021 davvero speciale che ha visto la kermesse dedicata all’etica e al fair play tornare in pista, dopo le restrizioni del 2020, con un programma completo e ricco di eventi collaterali, per celebrare in grande spolvero il venticinquesimo anniversario della sua fondazione. A Castiglion Fiorentino, nella suggestiva cornice del Loggiato Vasariano di piazza del Municipio, impreziosita per l’occasione da una spettacolare scenografia, hanno infatti brillato le più luminose stelle del panorama sportivo italiano ed internazionale facendosi portatrici, attraverso le loro storie, di messaggi di fiducia, impegno e grande umanità.

“Oggi festeggiamo i primi venticinque anni del Premio Fair Play Menarini: un risultato incredibile in un anno eccezionale per lo sport italiano – ha detto Ennio Troiano, Direttore Risorse Umane di Menarini – Ci auguriamo che i valori del fair play, fondati sulla condivisione di principi che rappresentano la vera essenza dello sport, possano aiutarci a guardare con ottimismo al futuro”.

Trasmessa in diretta televisiva su Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre), la magica serata del Fair Play Menarini ha visto nuovamente al timone il giornalista Lorenzo Dallari e l’ex pallavolista Rachele Sangiuliano, una coppia collaudata che, anche quest’anno, ci ha guidato attraverso i racconti e i successi dei big che, sul palco, hanno ritirato l’ambito riconoscimento: dall’ex tennista svedese Stefan Edberg all’icona del basket Pierluigi Marzorati, dall’Iron Lady del nuoto Katinka Hosszu all’eclettico Patrizio Oliva, dalla calciatrice Eleonora Goldoni ai due olimpionici italiani Romano Battisti e Matteo Marconcini, passando per i grandi nomi del calcio Sinisa Mihajlovic, Patrick Kluivert e Massimo Bonini. Grande commozione è stata suscitata dall’assegnazione del Premio speciale dedicato al ricordo di Paolo Rossi, ritirato da Marco Tardelli e Hansi Müller, mentre uno scroscio di applausi ha fatto da tappeto all’arrivo delle canottiere Valentina Rodini e Federica Cesarini che, dopo l’oro olimpico conquistato ai Giochi di Tokyo 2020, hanno ritirato il Premio speciale “L’Italia nel cuore”. E se la categoria “Narrare le emozioni”, dallo scorso anno intitolata alla memoria di Franco Lauro, è andato alla giornalista sportiva di Mediaset Lucia Blini, e il riconoscimento “Sustenium Energia e Cuore” all’ex fischietto Pierluigi Collina, ad aggiudicarsi il Premio speciale “Studio e sport”, frutto dell’illustre collaborazione con il Centro sportivo delle Fiamme Gialle, è stata la giovane marciatrice Sofia Fiorini.

“Non ci sono parole per descrivere l’emozione di aver vissuto una serata come questa. Una serata in cui non sono mancati istanti di gioia, alternati a momenti di grande riflessione, soprattutto per quanto riguarda il premio intitolato alla memoria del grande campione Paolo Rossi nella categoria ‘Modello per i giovani’, assegnato a Marco Tardelli e Hansi Müller, due grandi amici di Pablito – afferma Angelo Morelli, presidente del Comitato organizzatore del premio – Sono stati venticinque anni di duro lavoro, ma anche di grandi soddisfazioni, emozioni e ricchezza personale. Aver potuto gioire della presenza di tanti campioni, provenienti da ogni parte del mondo, è stato per noi organizzatori una cosa così grande da non riuscire neppure a raccontarla. Ringraziamo enti, istituzioni, giornalisti e sponsor per esserci stati così vicini e aver creduto nel nostro progetto. E, non da ultimi, i nostri ringraziamenti vanno anche a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, una squadra sicuramente affiatata e responsabilizzata”.

Tra i frangenti clou della serata, impossibile non annoverare la presentazione ufficiale del francobollo dedicato alla XXV edizione del Premio Fair Play Mecenate: un francobollo celebrativo, appartenente alla serie tematiche “Lo sport”, che sarà emesso dal Ministero dello sviluppo economico.

“In questo anno difficile e, a tratti, drammatico, uno dei vocaboli più usati è resilienza – ha dichiarato Mauro Sereni di Consultinvest, dal 2013 main sponsor della manifestazione- Coraggio, dedizione, determinazione e lealtà mai come oggi devono essere parole che ci sostengono e il Premio Fair Play Menarini da sempre si impegna a valorizzare e diffondere questi principi”.

Grande soddisfazione anche da parte del sindaco Mario Agnelli, primo cittadino del Comune di Castiglion Fiorentino che, da nove anni a questa parte, ha tessuto un legame a doppio filo con il premio e con i suoi principi fondanti, tanto da vantare il titolo di città europea per la promozione dei valori del fair play nel mondo.

“Delle venticinque edizioni andate in scena, mi è bastato assistere alle ultime svoltesi a Castiglion Fiorentino per classificare il Premio Fair Play Menarini come una manifestazione unica nel suo genere e il nostro obiettivo è sempre stato quello di dimostrarci all’altezza del blasone del premio– dichiara il sindaco Mario Agnelli – Poterlo ospitare è un privilegio di cui possiamo solo andare fieri, anche perché il premio ha contribuito ad accrescere l’immagine della nostra città a livello internazionale, sia sul versante della promozione che dal punto di vista sportivo e valoriale. Nella piena osservanza di tutte le misure di sicurezza, l’edizione del venticinquennale è stata un grande successo e si è conclusa rispettando le attese che si erano create.”

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
ASSEMBRAMENTI DI STUDENTI, CHIESTA LA SOPPRESSIONE DELLE FERMATE 

👦🏼🚍Assembramenti di studenti lungo la Sr71, inviata lettera ad Autolinee Toscana per chiedere la soppressione della fermata negli orari di punta per motivi di sicurezza stradale 👇

https://www.sr71.it/2022/09/30/assembramenti-di-studenti-lungo-la-sr71-inviata-lettera-ad-autolinee-toscana-per-chiedere-la-soppressione-della-fermata-negli-orari-di-punta/

ASSEMBRAMENTI DI STUDENTI, CHIESTA LA SOPPRESSIONE DELLE FERMATE

👦🏼🚍Assembramenti di studenti lungo la Sr71, inviata lettera ad Autolinee Toscana per chiedere la soppressione della fermata negli orari di punta per motivi di sicurezza stradale 👇

www.sr71.it/2022/09/30/assembramenti-di-studenti-lungo-la-sr71-inviata-lettera-ad-autolinee-tosca...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Invece di far passare un pullman in più tolgono la fermata. Chi è il genio che le pensa? Lo sanno vero che l'assembramento è dovuto al fatto che IL SOLO pullman che dovrebbe far salire i ragazzi è troppo pieno? I ragazzi fanno a spintoni per salire e la metà resta a terra. Complimenti, davvero. Nella fermata dopo la cosa migliorerà vero?

Ma basta avete rotto il cazzo...ma scrivete cose serie...Giornale da 4 Soldi

Gli sopprimono un sacco di corse costringendoli a fare a gara ad entrare negli autobus in stile Fantozziano, poi si lamentano che sono in troppi alla fermata...🤦‍♂️😂

🤦‍♀️

Da quando c'è autolinee toscane mi sembra diventata tutta una barzelletta

View more comments

NASCE LA STAZIONE CORTONA “CENTRO”

🚆🚌 Dal 15 ottobre sarà possibile acquistare biglietti per la nuova destinazione “Cortona Centro” sui sistema di vendita Trenitalia, sia alla biglietteria che sul sito web.

I viaggiatori potranno quindi, attraverso la logica intermodale treno+bus, raggiungere la stazione ferroviaria “virtuale” Cortona “centro”: in un solo click con la coincidenza calcolata tra la corsa in su gomma e su ferrovia.

🎤 le interviste a Marco Trotta direttore Trenitalia DR Toscana, Silvia Spensierati assessore ai
Trasporti del Comune di Cortona, Luciano Meoni sindaco di Cortona, l’assessore ai Trasporti della Regione Toscana Stefano Baccelli e Gianni Bechelli presidente Autolinee Toscane
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ma prevedere un bel piano risanatore per le stazioni ferroviarie esistenti quali Terontola e Camucia anziché dedicarsi a certe discutibili novità? Cortona centro, come la chiamate voi non può fare a meno di quelle stazioni in cui i treni fanno scalo tra degrado,edifici pericolanti e mancanze strutturali!!!

Evvivaaaa

finalmente! bravi!

E alle dieci di sera dov'è il bus da terontola a Cortona? Ne mettete uno nuovo?

AVEVA COCAINA PARI A UN MILIONE DI EURO, ARRESTATO ALL’AEROPORTO 

Era appena rientrato in Italia dopo mesi trascorsi all’estero e viene arrestato all’aeroporto di Perugia dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Foligno. Nei suoi confronti, infatti, gravava un Ordine di Custodia Cautelare emesso dall’Autorità Giudiziaria di Spoleto per reati in materia di stupefacenti, cui l’uomo si era sottratto fuggendo nel suo paese d’origine. Al momento è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa degli sviluppi della vicenda, che si innesta nell’attività d’indagine che aveva portato, nel gennaio scorso, al ritrovamento di 17 kg di cocaina occultati in un garage di Foligno, oltre a circa 70.000 Euro in denaro contante.
L’indagine, originata nell’aretino dall’attività svolta dal Nucleo Operativo Radiomobile di Arezzo, aveva condotto gli inquirenti a Foligno ove, in collaborazione coi Carabinieri di Foligno, erano state eseguite alcune perquisizioni nei confronti di persone residenti in loco, rinvenendo l’enorme quantitativo di sostanza appena precisato che, rivenduta sul mercato, avrebbe portato ad un guadagno per la malavita senz’altro superiore al milione di Euro.
In quell’occasione l’odierno arrestato era stato trovato in possesso di circa 13.000 Euro di denaro contante e sulla vettura dallo stesso utilizzata era stato scoperto un doppio fondo, sotto il sedile anteriore, presumibilmente utilizzato per l’occultamento della droga che, in quel momento, non era presente all’interno.

AVEVA COCAINA PARI A UN MILIONE DI EURO, ARRESTATO ALL’AEROPORTO

Era appena rientrato in Italia dopo mesi trascorsi all’estero e viene arrestato all’aeroporto di Perugia dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Foligno. Nei suoi confronti, infatti, gravava un Ordine di Custodia Cautelare emesso dall’Autorità Giudiziaria di Spoleto per reati in materia di stupefacenti, cui l’uomo si era sottratto fuggendo nel suo paese d’origine. Al momento è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa degli sviluppi della vicenda, che si innesta nell’attività d’indagine che aveva portato, nel gennaio scorso, al ritrovamento di 17 kg di cocaina occultati in un garage di Foligno, oltre a circa 70.000 Euro in denaro contante.
L’indagine, originata nell’aretino dall’attività svolta dal Nucleo Operativo Radiomobile di Arezzo, aveva condotto gli inquirenti a Foligno ove, in collaborazione coi Carabinieri di Foligno, erano state eseguite alcune perquisizioni nei confronti di persone residenti in loco, rinvenendo l’enorme quantitativo di sostanza appena precisato che, rivenduta sul mercato, avrebbe portato ad un guadagno per la malavita senz’altro superiore al milione di Euro.
In quell’occasione l’odierno arrestato era stato trovato in possesso di circa 13.000 Euro di denaro contante e sulla vettura dallo stesso utilizzata era stato scoperto un doppio fondo, sotto il sedile anteriore, presumibilmente utilizzato per l’occultamento della droga che, in quel momento, non era presente all’interno.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Rimango sempre dell'idea che i lavori forzati siano un deterrente più che valido.

Ai domiciliari che ma che deve fa per andare in galera a vita pane acqua andare a rubare in un pollaio

E ancora co sti arresti domiciliari, galera, galera subito signor giudice. In attesa di ... che scappi ?

Ma sicuro sarà entrato uno con più merce

MAXI RITARDI 

Trasporto ferroviario, maxi ritardi sulla linea Firenze Roma, di cui fa parte anche la stazione di Arezzo. 

I disagi sono stati causati da un guasto sulla linea elettrica dopo il passaggio di un treno a Settebagni.  Si sono quindi accumulati ritardi consistenti, anche superiori ad un’ora durante tutto il pomeriggio. 

Al momento le frecce in direzione Firenze e Roma che dovranno fare tappa anche ad Arezzo mantengono un ritardo di circa mezz’ora. Così come alcuni regionali e intercity.

MAXI RITARDI

Trasporto ferroviario, maxi ritardi sulla linea Firenze Roma, di cui fa parte anche la stazione di Arezzo.

I disagi sono stati causati da un guasto sulla linea elettrica dopo il passaggio di un treno a Settebagni. Si sono quindi accumulati ritardi consistenti, anche superiori ad un’ora durante tutto il pomeriggio.

Al momento le frecce in direzione Firenze e Roma che dovranno fare tappa anche ad Arezzo mantengono un ritardo di circa mezz’ora. Così come alcuni regionali e intercity.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mi è venuto in mente ora.... Ma i prezzi dei biglietti raddoppiano? Con quello che costa la corrente

SEMPRE PIÙ GREEN

💦💚Nuove Acque sempre più green, nel 2021 risparmiato quasi mezzo milione di metri cubi di acqua prelevato dall’ambiente 👇

https://www.sr71.it/2022/09/29/nuove-acque-sempre-piu-green-nel-2021-risparmiato-quasi-mezzo-milione-di-metri-cubi-di-acqua-prelevato-dallambiente/

SEMPRE PIÙ GREEN

💦💚Nuove Acque sempre più green, nel 2021 risparmiato quasi mezzo milione di metri cubi di acqua prelevato dall’ambiente 👇

www.sr71.it/2022/09/29/nuove-acque-sempre-piu-green-nel-2021-risparmiato-quasi-mezzo-milione-di-m...
... See MoreSee Less

USI E COSTUMI DI UN TEMPO

A Lucignano  in arrivo un fine settimana alla riscoperta di arti, mestieri, scene di vita quotidiana tra fine ‘800 e i primi del’900. C’è anche un matrimonio d’epoca

https://www.sr71.it/2022/09/29/memorie-del-passato-lucignano-torna-agli-usi-e-costumi-di-un-tempo/

Comune di Lucignano

USI E COSTUMI DI UN TEMPO

A Lucignano in arrivo un fine settimana alla riscoperta di arti, mestieri, scene di vita quotidiana tra fine ‘800 e i primi del’900. C’è anche un matrimonio d’epoca

www.sr71.it/2022/09/29/memorie-del-passato-lucignano-torna-agli-usi-e-costumi-di-un-tempo/

Comune di Lucignano
... See MoreSee Less

Load more