fbpx

Montevarchi, spacca i parabrezza delle auto in sosta. Denunciato ed espulso poiché irregolare

Anche a cavallo di Ferragosto proseguono i servizi mirati alla prevenzione ed alla repressione dei reati da parte dei Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno. Stavolta ad entrare in azione, con due diverse attività di indagine, sono stati i Carabinieri della Stazione di Montevarchi.
Nel primo caso, l’episodio su cui è stata oggi fatta luce risale a poco più di un mese fa, quando alcuni cittadini di Montevarchi, al loro risveglio, trovarono ad attenderli una brutta sorpresa: qualcuno, nottetempo, aveva danneggiato le loro autovetture – regolarmente parcheggiate su una pubblica via del centro storico di Montevarchi, mandandone letteralmente in frantumi i parabrezza. Quello che si era presentato ai loro occhi, quella mattina, era un vero e proprio scenario di devastazione, con danni per svariate centinaia di Euro. Increduli, e nell’assoluta impossibilità di trovare una spiegazione ad un gesto tanto violento, gli onesti cittadini si sono subito rivolti alla Stazione Carabinieri di via Carlo Alberto Dalla Chiesa. Data la gravità del fatto, la Stazione Carabinieri di Montevarchi ha assunto sin da subito la conduzione dell’indagine, provvedendo nell’immediatezza ad effettuare tutti gli approfondimenti investigativi potenzialmente utili. I Carabinieri non hanno trascurato nessuna pista investigativa, ed hanno compiuto indagini a 360 gradi: effettuando un accurato sopralluogo sul luogo del danneggiamento; ascoltando testimoni, che hanno riferito che effettivamente, quella notte, avevano sentito dei rumori, ma non avevano pensato di chiamare le Forze dell’Ordine (cosa, invece, sempre opportuna); e, soprattutto, consultando ore di riprese dei circuiti di videosorveglianza del luogo teatro del danneggiamento, nonché delle vie limitrofe. Così facendo, sono riusciti ad ottenere un’immagine chiara del malfattore – un soggetto di sesso maschile – che aveva compiuto l’insano gesto, fino ad identificare un pregiudicato 25enne del luogo. Il quale, in una notte di follia, si era sfogato distruggendo i cristalli delle autovetture di due ignari cittadini. L’uomo, compiutamente identificato, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Arezzo per danneggiamento aggravato e disturbo della quiete pubblica.
La seconda operazione, sempre della Stazione Carabinieri di Montevarchi, si è svolta nel pomeriggio, quando la centrale Operativa della Compagnia di San Giovanni Valdarno ha ricevuto una segnalazione circa due uomini che si aggiravano con fare sospetto nei pressi di alcune autovetture parcheggiate sulla pubblica via Puccini, a Montevarchi. Immediatamente la pattuglia della Stazione Carabinieri di Montevarchi si è recata sul posto, ma al suo arrivo non vi era più traccia dei malfattori, evidentemente messi in fuga dal cittadino autore della provvidenziale segnalazione. A quel punto, la pattuglia della Stazione Carabinieri di Montevarchi si è subito messa alla ricerca dei soggetti, riuscendo a rintracciare uno dei due soggetti corrispondente alla descrizione fornita. Sebbene non vi fossero gli elementi sufficienti per denunciarlo per tentato furto (di fatto il soggetto in questione non era riuscito nemmeno ad introdursi nell’auto), i Carabinieri hanno approfondito il controllo, accompagnando l’uomo in caserma per le verifiche di rito e scoprendo così che lo stesso – senza fissa dimora, originario del nord-Africa e gravato da svariati precedenti penali – risultava destinatario di un provvedimento di espulsione. Conseguentemente, è scattato l’accompagnamento presso i competenti uffici di P.S. per l’esecuzione dell’espulsione, oltre al deferimento alla Procura della Repubblica di Arezzo per violazione del Testo Unico sugli Stranieri, che sanziona l’ingresso e la permanenza illegale nel territorio dello stato.