fbpx

Da Cervantes a Nencetti: a Lucignano storia e musica nel “teatro” d’estate

Lucignano ritrova il suo teatro e, con l’aiuto del bel tempo, rilancia le peculiarità che ne hanno fatto un punto di riferimento per il pubblico della Val di Chiana e non solo nel gustoso e bilanciato abbinamento tra teatro, musica, storia del territorio e cultura enogastronomica. Un progetto ambizioso che per la stagione teatrale 2021 vedrà alzarsi il sipario del Teatro Rosini in Piazza San Francesco, con i tavoli apparecchiati, il cartellone firmato da Officine della Cultura e la preparazione delle cene a cura de Il Goccino e La Tavernetta, rinomati ristoratori del borgo toscano.

Roberta Casini, Sindaco del Comune di Lucignano, ha così presentato la stagione: «Il Teatro Rosini sotto le stelle sarà la novità di un’estate che ci vedrà vivere all’aperto, per tante ragioni, nel segno di un piacere ritrovato nell’incontro e di amore per il nostro territorio e per i tanti che vi abitano e vi lavorano. Riscopriremo il piacere dell’ascolto, seduti a tavola, nell’originale accostamento tra teatro e cucina realizzato dai nostri preziosi ristoratori. Riscopriremo il valore della nostra storia con un omaggio a Licio Nencetti. Soprattutto riscopriremo il valore di stare e superare insieme i momenti difficili».

Serena Gialli, Assessore alla Cultura del Comune di Lucignano, ha ricordato il merito dell’iniziativa: «Il Teatro Rosini ci è mancato, nella sua forza aggregativa e propositiva, ma il teatro all’aperto, in Piazza San Francesco, sarà una bella sorpresa. Per non dire che gli abbinamenti cena e spettacolo di questa stagione si presentano come particolarmente stuzzicanti».

Dedicato al valore dello spazio teatro l’intervento di Luca Roccia Baldini, Officine della Cultura, direttore artistico del Teatro Rosini: «Il teatro si apre alla piazza nel segno di uno spazio aperto, salubre, dove finalmente è di nuovo possibile la narrazione, la festa, la musica, il racconto del nostro tempo, la riflessione, il cibo, lo stare insieme. In breve alcuni degli aspetti che rendono il teatro indispensabile, anche se abbiamo dovuto, forzatamente, farne a meno. L’attesa è dunque grande e ringraziamo in anticipo il pubblico che vorrà partecipare con noi a questa rinascita».

L’inaugurazione della stagione “Assaggi di teatro” sarà lunedì 21 giugno con il concerto dell’Ensemble Anonima Frottolisti dal titolo “Musica nei banchetti all’epoca di Cervantes” e la “Cena con Chisciotte” con piatti dell’epoca rielaborati dai ristoratori di Lucignano. Il concerto ricostruirà, finalmente dal vivo, uno degli incontri di preparazione allo spettacolo “In Arte son Chisciottə”, anteprima di stagione, avvenuti online nel passato inverno. Alessio Nalli (bombarda, cornamusa), Ludovico Mosena (dulciana, bombarda, ghironda), Luigi Germini (trombone), Saverio Zacchei (trombone) e Massimiliano Dragoni (percussioni antiche) porteranno a Lucignano brani della produzione spagnola e italiana composti nella seconda metà del ‘500, l’epoca di Cervantes e del Don Chisciotte. L’esecuzione sarà affidata alla formazione tipica dei banchetti e dei grandi eventi sociali dell’epoca, l’Alta Cappella: strumenti a fiato e percussioni che negli spazi aperti riuscivano ad assicurare la presenza e l’efficacia della musica.

Lunedì 28 giugno saranno Luca Lanzi e Francesco Moneti con “Né Santi, né padroni” ad animare Piazza San Francesco in un racconto musicale che sarà accompagnato da una “Cena resistente” dedicata al partigiano Licio Nencetti. Fry Moneti, violinista dei Modena City Ramblers e Luca Lanzi, chitarrista e vocalist della Casa del Vento, vantano dodici album all’attivo e tante collaborazioni importanti tra le quali spicca quella con Patti Smith. Da circa quattro anni Fry e Luca girano in duo, presentando in chiave acustica il repertorio della storica band toscana, attraverso note ed aneddoti. Più di 160 date finora all’attivo in pochi anni, senza promoter o booking agent, ma solo basandosi sul passaparola di amici e locali. Così, senza “Né santi né padroni”.

Ironia, arte, gola, curiosità e avventura letteraria saranno tra i protagonisti dell’appuntamento di lunedì 26 luglio, un’originale produzione firmata da Officine della Cultura, con lo spettacolo “Cioccolato al l’Arte. Storie al cioccolato per cioccolati che fanno storia” scritto e narrato dal performer aretino Gianni Micheli in compagnia di Lucia Sagretti (voce, violino ed elettronica), Massimiliano Dragoni (hummer dulcimer e percussioni) e una “Cena al cioccolato” che sarà una vera prova d’equilibrismo per i cuochi de Il Goccino e La Tavernetta.

Chiusura di stagione lunedì 2 agosto con il concerto “Romanò Simchà – festa ebraica rom” presentato dai solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo in coppia con l’Alexian Group ed accompagnato da una “Cena ebraica rom” tutta da scoprire. Mondi musicali che s’incontrano, tradizioni a confronto, contaminazioni timbriche e armoniche di due culture che più volte nella storia hanno incrociato il proprio cammino, questo è Romanò Simchà. Il mondo Rom, rappresentato da Alexian Santino Spinelli, le sue composizioni, la sua storia familiare e la sua inconfondibile fisarmonica, incontrano il mondo musicale ebraico italiano, veicolato da una delle sue voci principali, Enrico Fink, con il suo eclettismo musicale e la sua preziosa ricerca capace di raccontare la lunga storia di interazione e scambio della musica ebraica con le tradizioni popolari e colte italiane. Mondi vitali che si arricchiscono degli spunti e dell’impegno civile e sociale, oltreché musicale, dell’Orchestra Multietnica di Arezzo portando sul palcoscenico Luca Roccia Baldini (basso), Massimiliano Dragoni (percussioni, salterio), Massimo Ferri (chitarra, bouzouki, cümbüs), Gianni Micheli (clarinetti), Saverio Zacchei (trombone), Paola Scoppa (voce), Gennaro Spinelli (violino), Marco Vignali (tromba), Fausto Della Torre (percussioni).

Tutti gli eventi avranno inizio alle ore 20:00. Ingresso (spettacolo e cena) € 30,00. In caso di maltempo spettacolo e cena si terranno in luogo coperto. La prenotazione è necessaria. Informazioni e prenotazioni: Lucignano – Ufficio Turistico (Museo Comunale), Piazza del Tribunale, tel. 0575 838001; Arezzo – Officine della Cultura, via Trasimeno 16, tel. 0575 27961, 338 8431111. La stagione del Teatro Rosini è a cura del Comune di Lucignano e di Officine della Cultura con il contributo della Regione Toscana e in collaborazione con Rete Teatrale Aretina e RAT (Residenze Artistiche Toscane).

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
SIMULA IL FURTO PER AVERE ALTRO METADONE

Va dai Carabinieri per denunciare il furto di 6 flaconi di metadone ma in verità ne voleva altro. 

I carabinieri della stazione di Castiglion Fiorentino hanno denunciato all’autorità giudiziaria un trentenne residente nella Valdichiana per simulazione di un reato. 

Il giovane, in cura terapeutica al Serd castiglionese, si era presentanto ai carabinieri per denunciare il furt del suo zaino contenente sei flaconi di metadone in un autogrill di Roma.

Tuttavia, dai successivi accertamenti risultava che le dichiarazioni risultavano false, ed anzi, le dichiarazioni mendaci erano state rese per ottenere altro metadone in sostituzione di quello che diceva rubato.

SIMULA IL FURTO PER AVERE ALTRO METADONE

Va dai Carabinieri per denunciare il furto di 6 flaconi di metadone ma in verità ne voleva altro.

I carabinieri della stazione di Castiglion Fiorentino hanno denunciato all’autorità giudiziaria un trentenne residente nella Valdichiana per simulazione di un reato.

Il giovane, in cura terapeutica al Serd castiglionese, si era presentanto ai carabinieri per denunciare il furt del suo zaino contenente sei flaconi di metadone in un autogrill di Roma.

Tuttavia, dai successivi accertamenti risultava che le dichiarazioni risultavano false, ed anzi, le dichiarazioni mendaci erano state rese per ottenere altro metadone in sostituzione di quello che diceva rubato.
... See MoreSee Less

NATI PER LEGGERE 

📚Sei nuovi incontri in biblioteca con Nati per leggere: il calendario parte il 12 ottobre a Camucia
 
Un autunno dedicato ai libri e alle famiglie grazie ai nuovi incontri con «Nati per leggere insieme», l’iniziativa per promuovere la lettura torna alla biblioteca di Camucia. Il nuovo ciclo di incontri riparte dal 12 ottobre, continua il 26, prosegue il 9 e il 23 novembre e si conclude il 7 e il 21 dicembre, sempre di mercoledì, sempre fra le 16,30 e le 17,30 alla biblioteca di via Sandrelli a Camucia, con la consueta formula: genitori, figli e libri.
«Nati per leggere» è un’iniziativa fondata sulla «Carta del diritto alle storie». Avviare alla lettura i bambini sin dai primi mesi di vita è essenziale per la crescita e lo sviluppo delle capacità cognitive, inoltre leggere ai bambini fin dalla più tenera età è una attività molto coinvolgente che rafforza la relazione adulto-bambino. Leggere crea labitudine allascolto, aumenta la capacità di attenzione e accresce il desiderio di imparare a leggere quando il bambino sarà più grande. Leggere ad alta voce permette al bambino di acquisire un vocabolario più ricco, stimolare l’immaginazione, la capacità di esprimersi e la curiosità nello scoprire il mondo.
«Invitiamo tutte le famiglie ad aderire a questa iniziativa - dichiara l’assessore all’Istruzione Silvia Spensierati - crediamo che il progetto Nati per leggere sia un modo fondamentale per crescere ed educare i figli».
Il motto dell’iniziativa è «apprendere l’amore della lettura attraverso un dono: un adulto che legge una storia» ed è organizzata dalla Biblioteca del Comune e dell’Accademia Etrusca, con la collaborazione della cooperativa Athena e Polis. Il progetto è pensato per bambini da 0 a tre anni, ma è possibile iscriversi con figli fino a 6 anni d’età. Il programma di incontri ricomprende anche la «Settimana nazionale Nati per leggere» che si terrà dal 19 al 27 di novembre 2022. La prenotazione è obbligatoria per informazioni è possibile telefonare allo 0575/678382 o scrivere una email a segreteria@coopathena.org

NATI PER LEGGERE

📚Sei nuovi incontri in biblioteca con Nati per leggere: il calendario parte il 12 ottobre a Camucia

Un autunno dedicato ai libri e alle famiglie grazie ai nuovi incontri con «Nati per leggere insieme», l’iniziativa per promuovere la lettura torna alla biblioteca di Camucia. Il nuovo ciclo di incontri riparte dal 12 ottobre, continua il 26, prosegue il 9 e il 23 novembre e si conclude il 7 e il 21 dicembre, sempre di mercoledì, sempre fra le 16,30 e le 17,30 alla biblioteca di via Sandrelli a Camucia, con la consueta formula: genitori, figli e libri.
«Nati per leggere» è un’iniziativa fondata sulla «Carta del diritto alle storie». Avviare alla lettura i bambini sin dai primi mesi di vita è essenziale per la crescita e lo sviluppo delle capacità cognitive, inoltre leggere ai bambini fin dalla più tenera età è una attività molto coinvolgente che rafforza la relazione adulto-bambino. Leggere crea l'abitudine all'ascolto, aumenta la capacità di attenzione e accresce il desiderio di imparare a leggere quando il bambino sarà più grande. Leggere ad alta voce permette al bambino di acquisire un vocabolario più ricco, stimolare l’immaginazione, la capacità di esprimersi e la curiosità nello scoprire il mondo.
«Invitiamo tutte le famiglie ad aderire a questa iniziativa - dichiara l’assessore all’Istruzione Silvia Spensierati - crediamo che il progetto Nati per leggere sia un modo fondamentale per crescere ed educare i figli».
Il motto dell’iniziativa è «apprendere l’amore della lettura attraverso un dono: un adulto che legge una storia» ed è organizzata dalla Biblioteca del Comune e dell’Accademia Etrusca, con la collaborazione della cooperativa Athena e Polis. Il progetto è pensato per bambini da 0 a tre anni, ma è possibile iscriversi con figli fino a 6 anni d’età. Il programma di incontri ricomprende anche la «Settimana nazionale Nati per leggere» che si terrà dal 19 al 27 di novembre 2022. La prenotazione è obbligatoria per informazioni è possibile telefonare allo 0575/678382 o scrivere una email a segreteria@coopathena.org
... See MoreSee Less

LA PIAZZA CAMBIA VOLTO

LA PIAZZA CAMBIA VOLTO

🅿️ “Il futuro di piazza Sergardi si chiama pedonalizzazione – dichiara il sindaco di Cortona Luciano Meoni – come abbiamo spiegato durante l’incontro pubblico di presentazione del progetto, questa piazza diventerà luogo centrale di socializzazione e di incontro”

🎤 l'intervista a Luciano Meoni, sindaco di Comune di Cortona, di Francesca Scartoni

www.sr71.it/2022/09/26/cortona-gara-a-aperta-per-i-lavori-pnrr-a-camucia-si-parte-da-piazza-serga...
... See MoreSee Less

🔴 INCIDENTE MORTALE, LA VITTIMA È L’EX COMMISSARIO DI MONTEVARCHI

È Mancini Proietti, ex commissionario di Montevarchi, la vittima dell’incidente di oggi pomeriggio in località Levanella. Proietti era a bordo della sua moto quando, dopo essere caduto sull’asfalto per cause ancora da accertare, è stato investito da un furgone che stava percorrendo il tratto opposto della strada.  

https://www.sr71.it/2022/09/27/incidente-mortale-a-montevarchi-perde-la-vita-lex-commissario-mancini-proietti/

🔴 INCIDENTE MORTALE, LA VITTIMA È L’EX COMMISSARIO DI MONTEVARCHI

È Mancini Proietti, ex commissionario di Montevarchi, la vittima dell’incidente di oggi pomeriggio in località Levanella. Proietti era a bordo della sua moto quando, dopo essere caduto sull’asfalto per cause ancora da accertare, è stato investito da un furgone che stava percorrendo il tratto opposto della strada.

www.sr71.it/2022/09/27/incidente-mortale-a-montevarchi-perde-la-vita-lex-commissario-mancini-proi...
... See MoreSee Less

MINACCIANO UN GIOVANE CON UNA BOTTIGLIA ROTTA E GLI RUBANO 300 EURO

🔴Saione, rapina nella notte. Minacciano un giovane con una bottiglia rotta e gli rubano 300 euro in contanti. 👇

https://www.sr71.it/2022/09/27/saione-rapina-nella-notte-minacciano-un-giovane-con-una-bottiglia-rotta-e-gli-rubano-300-euro-in-contanti/

MINACCIANO UN GIOVANE CON UNA BOTTIGLIA ROTTA E GLI RUBANO 300 EURO

🔴Saione, rapina nella notte. Minacciano un giovane con una bottiglia rotta e gli rubano 300 euro in contanti. 👇

www.sr71.it/2022/09/27/saione-rapina-nella-notte-minacciano-un-giovane-con-una-bottiglia-rotta-e-...
... See MoreSee Less

IL CONCERTO DI BENNATO A CASTIGLIONI

🎶 Edoardo Bennato torna a Castiglion Fiorentino stavolta con una sorpresa per tutti i suoi fan: si esibirà in un concerto il prossimo 26 ottobre al teatro Mario Spina di Castiglion Fiorentino.

🖼 ma non finisce qui perchè il cantautore esporrà al museo di Castiglioni alcuni dei suoi disegni raccolti in una mostra ad hoc.

VARIAZIONE: il concerto è stato anticipato al 26 settembre, anziché al 27 come precedentemente comunicato, a seguito dell’ indisponibilità di un componente.
... See MoreSee Less

Load more