fbpx

La storia del canguro avvistato alla diga del Calcione, scappato dal custode. Gli esperti: non sono pericolosi, ma non vanno avvicinati

Si susseguono gli avvistamenti di canguri nella zona della diga del Calcione al confine fra i Comuni di Lucignano e Rapolano Terme. Ora spunta anche un video girato da un pescatore proprio nell’invaso della Valdichiana. Secondo le immagini si tratterebbe di un giovane wallaby, quindi non esattamente un canguro, ma un marsupiale più piccolo. Questo animale è erbivoro e non è pericoloso per l’uomo, tuttavia è preferibile non avvicinarsi perché qualsiasi animale impaurito tende a difendersi e anche un calcio di wallaby può mandare all’ospedale una persona. Ovviamente, la detenzione di questi animali è vietata, come è vietato detenere qualsiasi animale selvatico.
Secondo quanto si apprende nella zona senese della diga è avvenuto un sequestro di un wallaby da parte dei carabinieri forestali, l’animale sarebbe poi stato assegnato in custodia agli stessi proprietari. I recenti avvistamenti farebbero pensare che il «canguro» sarebbe scappato, per questa ragione l’area del Calcione sarebbe interessata da attività di ricerca dei carabinieri forestali di Siena. (foto da wikipedia)

Il video virale che ha iniziato a circolare da giovedì 27 agosto