fbpx

Ampliamento San Zeno, parla l’epidemiologo Claudio Clini: «nessuna rischio per la salute». Aisa Impianti puntualizza

Questa Società, a seguito dei numerosi commenti apparsi in questi giorni sulla decisione della Giunta Regionale di autorizzare la realizzazione del progetto di ampliamento dell’impianto di recupero integrale rifiuti di San Zeno (di seguito definito per brevità anche progetto di implementazione), alcuni dei quali contenenti imprecisioni ed informazioni incomplete o errate, per il rispetto dei cittadini e del loro diritto ad una corretta informazione, oltre che a difesa della propria attività, puntualizza le seguenti informazioni, già ampiamente divulgate in varie occasioni nonché contenute nella documentazione a corredo del progetto di implementazione, trasmessa alla Regione Toscana e pubblicata sul suo sito istituzionale.
1) Il Progetto ha lo scopo di rispondere alle sole necessità della Provincia di Arezzo: nel 2018 i rifiuti prodotti dal territorio provinciale sono stati 197.230 tonnellate (dati ARRR), la nuova autorizzazione prevede di poter riciclare e recuperare un massimo di 193.200 tonnellate annue. In altri termini l’implementazione, approvata in assemblea da tutti i soci pubblici della Società, ha l’obiettivo di rendere autosufficiente tutta la Provincia, azzerare i costi ambientali ed economici del trasporto, garantire nessun costo aggiuntivo per la collettività locale. Oggi infatti, considerato che l’attuale Impianto di San Zeno ricicla e recupera 100 mila tonnellate annue, le restanti 90-100mila di rifiuti “aretini” sono trasportate fuori provincia o in discarica, a volte fuori regione o all’estero, destinate anche ad inceneritori, sotto forma di flussi primari (cioè appena raccolti) o secondari (derivanti dalla lavorazione dei primari);
2) Oggi Aisa Impianti ha una linea di recupero energetico che processa il 46% del totale in ingresso (46mila su 100mila tonnellate annue di rifiuti in ingresso) mentre con l’implementazione la linea termica passerà al massimo al 38% (75 mila su 193 mila tonnellate annue di rifiuti in ingresso) e, eccetto 2mila tonnellate annue, è autorizzata a recuperare solo gli scarti degli altri reparti dell’Impianto di San Zeno. In altri termini il termovalorizzatore di San Zeno non è aperto a rifiuti provenienti da “fuori”. La Regione Toscana infatti considera la linea di termovalorizzazione di San Zeno sussidiaria esclusivamente agli altri reparti (compostaggio, fabbrica di materia, selezione meccanica), con l’obiettivo di azzerare i rifiuti secondari che altrimenti dovrebbero essere “esportati” fuori Provincia, continuando a rendere dipendente il territorio provinciale dall’impiantistica altrui. Né la Regione Toscana, né questa Società hanno mai pensato alla linea di recupero energetico di rifiuti come un polo dove far confluire i rifiuti di Firenze;
3) Le emissioni totali del termovalorizzatore di San Zeno non subiranno incrementi con la realizzazione del potenziamento, anzi, in molti casi si ridurranno, perché, prima di incrementare le quantità trattate, dovranno essere potenziati i sistemi di depurazione e filtrazione dei gas di combustione;
4) Il polo tecnologico di San Zeno non è alternativo alla raccolta differenziata, bensì sussidiario alla stessa, qualunque sia la forma di raccolta utilizzata (porta a porta, stradale, su chiamata, ecc,): il compostaggio e la fabbrica di materia servono a recuperare le raccolte differenziate rispettivamente della frazione organica e delle frazioni secche (carta, plastica, vetro, ecc.), mentre il termovalorizzatore recupera energeticamente gli scarti di questi impianti (definiti appunto rifiuti secondari) che non possono essere riciclati altrimenti e che sono una percentuale considerevole del totale raccolto in forma differenziata, in alcuni casi superiore anche al 35 %;
5) Ogni linea di trattamento costituente l’impianto integrato di San Zeno è autonoma dalle altre, cioè può tranquillamente recuperare rifiuti anche in assenza delle altre. Il fatto che siano tutte nello stesso polo produttivo, caso unico in Italia, crea economie di scala ed azzera i costi di trasferimento/trasporto dei rifiuti secondari da un reparto ad un altro (il digestato dal digestore al compostaggio, gli scarti di lavorazione dei reparti di compostaggio, fabbrica di materia e selezione al termovalorizzatore, ecc.). Pertanto è possibile potenziare ciascuno dei reparti di cui sopra senza ampliare gli altri. È quindi ammissibile ampliare il reparto di compostaggio senza realizzare il digestore, oppure realizzare la fabbrica di materia senza potenziare il termovalorizzatore. La perdita della integralità ed unicità dell’Impianto di San Zeno determinerebbe un incremento delle tariffe a carico della collettività locale perché si presenterebbero nuovi costi, oggi inesistenti, dovuti al trasporto dei rifiuti secondari ad impianti di terzi ed al trattamento degli stessi in tali impianti, non dipendenti da questa Società.


Claudio Clini ha curato il dossier sanitario presentato insieme al progetto di ampliamento del polo di San Zeno. Dopo l’ok ricevuto dalla Regione Toscana si è tornati a parlare dei possibili rischi per la salute. Aisa Impianti aveva già commissionato a Clini un’indagine sulla correlazione fra emissioni del termovalorizzatore e incidenza sui tumori attesi nei

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

MALTEMPO, LE FULMINAZIONI DI STASERA
Dal Grossetano al Parco delle Foreste Casentinesi si registra un’intensa attività di fulminazioni associate alle precipitazioni (pioggia e grandine)
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

O comunque speravo cadessero nel capo ad una dozzina di AMICI

Questo l’ho trovato in giardino…

E allora??? Non va più bene niente...se c'è il detto che Dio vi fulmini...mi sorge spontaneo pensare che sti fulmini da qualche parte arrivino

Anche a Lucignano la grandine colpisce ancora...

ZUCCHERIFICIO, FACCIAMO CHIAREZZA

👉Mario Agnelli Sindaco del Comune di Castiglion Fiorentino fa chiarezza sulle sorti dellarea Ex Sadam 

https://www.sr71.it/2022/08/18/castiglion-fiorentino-agnelli-aggiorna-la-cittadinanza-sullarea-ex-zuccherificio/

ZUCCHERIFICIO, FACCIAMO CHIAREZZA

👉Mario Agnelli Sindaco del Comune di Castiglion Fiorentino fa chiarezza sulle sorti dell'area Ex Sadam

www.sr71.it/2022/08/18/castiglion-fiorentino-agnelli-aggiorna-la-cittadinanza-sullarea-ex-zuccher...
... See MoreSee Less

MALTEMPO, ECCO I DANNI 

🔴 danni maltempo, cade un albero anche al cimitero di Castiglion Fiorentino, oltre quello per la Foce 

🟡 Alle 18:30 al comando dei vigili del fuoco di Arezzo sono arrivate ben 48 richieste di intervento per i danni provocati dal maltempo

MALTEMPO, ECCO I DANNI

🔴 danni maltempo, cade un albero anche al cimitero di Castiglion Fiorentino, oltre quello per la Foce

🟡 Alle 18:30 al comando dei vigili del fuoco di Arezzo sono arrivate ben 48 richieste di intervento per i danni provocati dal maltempo
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

4 frasche...ma scansatele senza far intervenire i vigili del fuoco che hanno cose più importanti da fare ....troppo comodi ....

GRANDE NOTIZIA 😜😜😜😜😜 🌲 ALBERO??????

Chiamatelo albero

Grazie al cavolo era secco

Questo è finito nel nostro campo.

Mi fanno ridere

Qualcosa" avranno" da scrivere ???🙈😜😂

View more comments

TARIFFE TARI PIÙ EQUE E CONTENUTE

Foiano della Chiana, Sindaco e Assessore all’ambiente intervengono sulla questione aumento delle tariffe dei rifiuti di Sei Toscana 👇

https://www.sr71.it/2022/08/17/foiano-chiana-francesco-sonnati-assessore-ambiente-sindaco-franci/

Comune di Foiano della Chiana
Jacopo Franci
Francesco Sonnati

TARIFFE TARI PIÙ EQUE E CONTENUTE

Foiano della Chiana, Sindaco e Assessore all’ambiente intervengono sulla questione aumento delle tariffe dei rifiuti di Sei Toscana 👇

www.sr71.it/2022/08/17/foiano-chiana-francesco-sonnati-assessore-ambiente-sindaco-franci/

Comune di Foiano della Chiana
Jacopo Franci
Francesco Sonnati
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

A cortona invece non è così io anno scorso ho pagato 199 euro ques anno 254 e normale tutto questo aumento? Siamo sempre in due e la casa è sempre quella non capisco questo aumento

Sei Toscana: ovvero un carrozzone, paradiso dei non eletti, che tutti gli anni registra perdite consistenti scaricate sistematicamente su noi cittadini(famiglie ed imprese) per il tramite dei Comuni(Tari). 😘😘😘

basta cavargli gli appalti,il comune a raddoppiato o triplicato le tariffe, con servizi nn funzionanti. e la solita società mangia mangia,che serve x i voti come x i 5 stelle con il reddito di cittadinanza.

Soprattutto se in 120mq ci stanno 2 persone e in 50mq ci stanno in 10 persone che l’immondizia cambi no???

Sempre a Cortona x 60 mq su un alloggio di erp mi so visto un aumento di 94 euro rispetto al 2021 😤😤😤

Cari sindaci, è ora di svoltare verso una reale circolarità dei rifiuti. Aderire alla strategia Rifiuti Zero. A Capannori e in tanti altri comuni che hanno voluto seguire questa scelta sono arrivati a percentuali molto alte di raccolta differenziata e hanno dimostrato con i fatti che gli impianti di incenerimento o le discariche che continuamente ci propinano come imdispensabili, non lo sono così tanto

Mah

cari Sindaco Francesco Sonnati, ed assessore Jacopo Franci, io credo che bisognerà riformulare le tabelle di calcolo della Tari, ... non si può basarsi soltanto sul metro quadro, ma bisogna valutare la produttività dei rifiuti a seconda delle attività svolte.. ci sono attività che pagano poco, e altre strangolate da questa tari ...

View more comments

CORTONANTIQUARIA: PRONTI; ATTENTI, VIA

🖼🪑Venerdì 19 linaugurazione della sessantesima edizione 👇

https://www.sr71.it/2022/08/17/cortona-antiquaria-inagurazione-sessantesima-edizione/

Comune di Cortona
Cortona Antiquaria

CORTONANTIQUARIA: PRONTI; ATTENTI, VIA

🖼🪑Venerdì 19 l'inaugurazione della sessantesima edizione 👇

www.sr71.it/2022/08/17/cortona-antiquaria-inagurazione-sessantesima-edizione/

Comune di Cortona
Cortona Antiquaria
... See MoreSee Less

🔴 SI SMARRISCONO DURANTE UNESCURSIONE, ARRIVA LELICOTTERO 

Smarrite nel bosco, interviene lelicottero dei vigili del fuoco 

https://www.sr71.it/2022/08/17/reggello-tre-signore-si-smarriscono-nel-bosco-elicottero-vigili-fuoco/

🔴 SI SMARRISCONO DURANTE UN'ESCURSIONE, ARRIVA L'ELICOTTERO

Smarrite nel bosco, interviene l'elicottero dei vigili del fuoco

www.sr71.it/2022/08/17/reggello-tre-signore-si-smarriscono-nel-bosco-elicottero-vigili-fuoco/
... See MoreSee Less

Load more