fbpx

Aisa Impianti premia i lavoratori in prima linea per la gestione dei rifiuti nella pandemia

Il premio di produttività 2020 prevedeva il raggiungimento di nove punti, scelti rigorosamente sulla base della filosofia di “Zero Spreco” con un unico grande obiettivo: ottimizzare le prestazioni dell’azienda riducendo i costi. E con una novità: il riconoscimento dell’impegno dentro l’emergenza Covid-19, un caso unico nel panorama aretino. L’accordo annuale tra le sigle sindacali CGIL e CISL con l’azienda Aisa Impianti S.p.A. illustrato durante una conferenza stampa sulla piattaforma Arezzo Crowd TV è stata una riflessione sulla forza del legame col territorio e un esempio virtuoso di “fare ed essere squadra”. Quest’anno il valore del premio di produzione ammonta a 30.850 euro. Cifra a cui si aggiungono 6.700 euro per chi ha lavorato in sede nel periodo di lockdown perché in prima linea nel servizio di smaltimento nella linea termica a 1.100 °C dei rifiuti provenienti da strutture ed abitazioni con soggetti affetti da Covid-19, dalla provincia e da altre aree della regione Toscana. Premi distribuiti attraverso il sistema welfare con un bonus aggiuntivo, da utilizzare attraverso voucher per prestazioni mediche, rette scolastiche, strutture sportive e campus estivi, carburante, cultura, viaggi.

“Un’azienda come questa, in un momento così anomalo e complesso, dimostra il valore e il significato della coesione, della condivisione, la fiducia, la concertazione degli obiettivi- ha detto il presidente di Aisa Impianti s.p.a Giacomo Cherici. Quest’azienda non fa distinzioni tra management e personale impiegato ed operativo, ma è una realtà a tutto tondo. In questa emergenza, si è anche visto che una certa impiantistica, moderna e all’avanguardia, dimostra che chi l’ha progettata non ha sbagliato. Ce ne sono pochi in Italia e si chiamano impianti strategici nazionali”.

“Tra gli obiettivi da raggiungere, c’è la riduzione degli scarti che vanno dal compostaggio al termovalorizzatore o il potenziamento della rete informatica. Tutti punti individuati anche grazie alle sigle sindacali con cui c’è un’ottima collaborazione- ha detto Enrico Galli, consigliere di amministrazione di Aisa Impianti s.p.a e responsabile della trattativa con le Organizzazioni Sindacali. Non è un regalo il premio di produzione, ma qualcosa che i dipendenti si meritano, perché partecipano in prima linea al miglioramento dell’azienda”.

“La pandemia ci ha insegnato quanto sia importante avere autonomia e impianti sul territorio. 10 anni fa seguivo il settore della moda e delle mascherine. Le aziende stavano fallendo perché quelle lavorazioni non erano competitive e si facevano in Cina. Poi ci siamo trovati in difficoltà – ha detto Marco Salvini della CISL. Questo vale anche per il processo di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Il premio aziendale riconosce uno sforzo e non è una tradizione, ma il proseguo di un dialogo virtuoso che c’è tra sindacati e azienda. Un dialogo virtuoso e positivo anche col territorio”.

“Voglio sottolineare riconoscimento del premio per il Covid-19: con tutte le paure, i bisogni e preoccupazioni del momento, questi ragazzi non hanno mollato un secondo e hanno cercato di portare avanti il loro compito e questo è un grande riconoscimento che l’azienda ha fatto al loro impegno, unica nel nostro territorio” – ha aggiunto Alessandra Ricciarini della CGIL .

Valeria Locci

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dallaltra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?. E invece, ne è venuta fuori unaltra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

https://www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-agnrlli/

"SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!"

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dall'altra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, "ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?". E invece, ne è venuta fuori un'altra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-a...
... See MoreSee Less

INIZIA IL NATALE A CORTONA

INIZIA IL NATALE A CORTONA

🎄🧑‍🎄Cortona, Babbo Natale sulla Zipline accende «Natale di Stelle». Oggi l’inaugurazione 👇

www.sr71.it/2022/11/27/inaugurato-natale-di-stelle-zipline-videomapping-e-spettacoli-accendono-le...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Che meraviglia!! Bella Cortona addobbata x le feste Natalizie!

Stupenda la mia cortona

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

🏃🏻‍♀️🏃🏻‍♀️Seconda edizione della “City Trail”: oltre 200 atleti in gara nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 👇

www.sr71.it/2022/11/26/sconfiggere-la-violenza-di-genere-di-corsa/
... See MoreSee Less

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

🫒 è cominciato il fine settimana dell'olio a Castiglion Fiorentino, l'iniziativa che coinvolge ristoranti ed aziende 👇
... See MoreSee Less

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo: 
 
​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo:

​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mi preoccupa la bolletta.... o vedrai che botta 😉 A parte gli scherzi....forse abbiamo trovato il vero compromesso tra un 'ingaggio" a mani nudo e/o con la pistola.

Se tutte le volte facevo quello che diceva il mio Dio, avevo riempito un cimitero.

Ci sono oltre 3000 divinità riconosciute sulla Terra ......e Pastafran è il più grande di tutti ! Buon Sugus

si va bene vai!!!!

Mo vo voglio vede che gli fanno

ora si vedi

Non voglio sbilanciare più di tanto. poi FB mi blocca il profilo quando dico o scrivo come la penso io, in maniera diversa andate a fa in culo a casa vostra stronzi. E non sono razzista

Quello che ti dice il tuo dio fallo a casa tua.... Coglioneeee

Ataccatelo al tiro

Fra Deglie Beefy

e quale sarebbe il suo dio??... che ritorni nel suo amato paese dove se dici questa falsità ti tagliano la testa..

Lo rimandassero a casa sua dal suo dio!

View more comments

24 PAIA DI CALZINI, TRE DI SCARPE POI MAGLIETTE E STIVALI: FURTO PER OLTRE MILLE EURO

https://www.sr71.it/2022/11/26/furto-alloutlet-per-oltre-mille-euro-beccata/

24 PAIA DI CALZINI, TRE DI SCARPE POI MAGLIETTE E STIVALI: FURTO PER OLTRE MILLE EURO

www.sr71.it/2022/11/26/furto-alloutlet-per-oltre-mille-euro-beccata/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

" La donna, dopo le formalità di rito, è stata messa in libertà, non si è ritenuto di dover richiedere misure coercitive." Potevate lasciagli anche la refurtiva, tanto fra 1 giorno rifarà la stessa cosa.

Bene, allora oggi giratina all'outlet

Gli articoli sempre meno precisi nei riferimenti, per quanto ancora si usa chiamarlo Outlet Valdichiana Village, quella struttura anni fa ha mutato il nome in “Valdichiana Village”, la proprieta virrebbe darsi un tono piu elevato, ma sarà dura crollarsi quel marchio di dosso. A proposito del furto, ma quelke tenaglie non avranno suonato all’ ingresso e all’ uscita dai negozi ?

Praticamente ha "legalizzato" il furto.

Liberata. E stata riconsegnata la refurtiva????

Ma poi sarei curiosa di sapere come ha fatto a nascondere tre paia di scarpe e gli stivali... 🤦‍♀️

quindi è in libertà, ma senza il cambio di calzini.

3 o 4 mesi di galera ? A quando il prossimo furto ?

View more comments

Load more