fbpx

Rientra a casa, ci trova i ladri e chiama il 112. I carabinieri li arrestano in flagrante

Nell’appena trascorso fine settimana, i Carabinieri della Stazione di Castelnuovo dei Sabbioni hanno arrestato tre giovani operai italiani, tutti residenti nel valdarno aretino, nella flagranza di un tentativo di furto in abitazione. Sabato pomeriggio, un cittadino straniero residente a Castelnuovo dei Sabbioni, titolare di una piccola impresa operante nell’edilizia, ha sorpreso i tre giovani che avevano appena trafugato ben 100 elementi da ponteggio dal magazzino annesso alla sua abitazione. Con la refurtiva già caricata sul camioncino intestato ad uno dei tre, stavano per allontanarsi dalla zona quando l’uomo è intervenuto cercando di contrastare il furto: immediata la chiamata al 112, numero unico di emergenza, da parte dello straniero; la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno ha inviato immediatamente due autovetture, la più vicina appartenente proprio alla Stazione Carabinieri di Castelnuovo dei Sabbioni che, pertanto, giungeva sul posto in pochissimo tempo. I tre giovani sono stati fermati poco prima che si scagliassero contro l’uomo che li aveva colti sul fatto, scongiurando così una colluttazione col derubato che avrebbe potuto avere conseguenze imprevedibili. Gli arrestati, di età compresa tra i 21 ei i 26 anni e tutti con precedenti di polizia, sono stati condotti in caserma e, dopo le formalità di rito, tratti in arresto per il reato di tentato furto in abitazione in concorso ed, inoltre, sanzionati per il mancato rispetto delle misure di contenimento in atto per l’emergenza COVID-19.

Nuovi casi quotidiani

Nuovi casi settimanali

Ricoverati Covid San Donato

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
14 hours ago

COVID19, RISALITA A 97 NUOVI CONTAGI IN PROVINCIA: 22 AD AREZZO E 13 IN VALDICHIANA. ANCORA FOCOLAI A SANSEPOLCRO. DUE DECESSI AL SAN DONATO.
www.sr71.it/2021/05/14/covid19-report-97-4/
... See MoreSee Less

14 hours ago

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.
... See MoreSee Less

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.Image attachment
15 hours ago

AREZZO, CHIUDE ALLEVAMENTO. APPELLO PER L’ADOZIONE DEGLI ANIMALI

www.sr71.it/2021/05/14/arezzo-allevamento-etico-appello-adozioni/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Salve mi può mandare il suo numero???

Lara a casa dei tuoi ci starebbero da Dio!!

16 hours ago

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
... See MoreSee Less

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino https://www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
18 hours ago

AREZZO, BAMBINI E MALATTIE CRONICHE, IL PROGETTO DI LUCREZIA VINCE IL PREMIO DELLA FEDERAZIONE INFERMIERI

Lucrezia ha compiuto 14 anni l’8 maggio. “La mia ragazza è caparbia ma anche sorridente ed estremamente combattiva. Piange solo quando sta veramente male”. Mamma Tessa spiega che non tutti i bimbi disabili sono eguali perché ognuno ha il suo carattere. E quello di Lucrezia è forte. Sorride ma nella sua breve storia ci sono 16 broncopolmoniti: la prima a 4 mesi. Diversi ricoveri in terapia intensiva. Crisi epilettiche. Difficoltà con l’udito, la vista, l’alimentazione. Un solo mese apparentemente privo di problemi: il primo della vita.
“Dal secondo mese ha cominciato a manifestare i problemi che poi si sarebbero aggravati con il tempo – racconta mamma Tessa. Un primo mese di terapia intensiva, poi le crisi epilettiche. A sette mesi il sondino per l’alimentazione. Dalle terapie intensive alla neuropsichiatria infantile”.

www.sr71.it/2021/05/14/bambini-malattie-croniche-lucrezia-arezzo/
... See MoreSee Less

Load more