fbpx

Un nuovo anno di spettacoli per il Gruppo storico e sbandieratori di Castiglion Fiorentino

Per il Gruppo Storico e Sbandieratori di Castiglion Fiorentino il nuovo anno si è aperto con la partecipazione alla “Rome Parade”; tra gli studenti delle più prestigiose high school band statunitensi, tra le majorette da Italia e Croazia, tra i gruppi folk e rievocatori storici romani che hanno invaso le strade della Capitale c’era, quindi, anche un pezzo di Castiglion Fiorentino. Sì perché tra i 1000 artisti presenti c’erano anche gli alfieri bianco-rossi del Gruppo Storico e Sbandieratori di Castiglion Fiorentino. Un onore, quindi, per il gruppo, presente per la prima volta a questa manifestazione, e per la città castiglionese che ha raccontato, attraverso lo spettacolo delle bandiere, la sua storia millenaria.
Ma per il Gruppo Storico e Sbandieratori di Castiglion Fiorentino è già tempo di rimettersi in marcia.
Sabato mattina partiranno alla volta della Spagna dove, in tutte le cittadine e località spagnole, si tiene la “Cavalcata dei Re”, manifestazione durante la quale i Re d’Oriente, Melchiorre, Gaspare e Baldassare, regalano caramelle ai bambini.
Nella notte più magica del periodo natalizio spagnolo, il gruppo sarà presente in due località; nella capitale Madrid con una 20tina di figuranti, e ad Aviles, nord ovest della Spagna, sempre con una ventina tra sbandieratori e musici. Saranno, quindi, i protagonisti di un grande spettacolo in movimento con carri allegorici, sfilate e compagnie di arti sceniche provenienti da diverse parti del mondo tra cui, appunto, Castiglion Fiorentino.
Ad oggi, il calendario 2020 del Gruppo Storico e Sbandieratori di Castiglion Fiorentino prevede uscite ogni mese.

Nuovi casi quotidiani

Nuovi casi settimanali

Ricoverati Covid San Donato

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
14 hours ago

COVID19, RISALITA A 97 NUOVI CONTAGI IN PROVINCIA: 22 AD AREZZO E 13 IN VALDICHIANA. ANCORA FOCOLAI A SANSEPOLCRO. DUE DECESSI AL SAN DONATO.
www.sr71.it/2021/05/14/covid19-report-97-4/
... See MoreSee Less

14 hours ago

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.
... See MoreSee Less

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.Image attachment
14 hours ago

AREZZO, CHIUDE ALLEVAMENTO. APPELLO PER L’ADOZIONE DEGLI ANIMALI

www.sr71.it/2021/05/14/arezzo-allevamento-etico-appello-adozioni/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Salve mi può mandare il suo numero???

Lara a casa dei tuoi ci starebbero da Dio!!

16 hours ago

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
... See MoreSee Less

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino https://www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
18 hours ago

AREZZO, BAMBINI E MALATTIE CRONICHE, IL PROGETTO DI LUCREZIA VINCE IL PREMIO DELLA FEDERAZIONE INFERMIERI

Lucrezia ha compiuto 14 anni l’8 maggio. “La mia ragazza è caparbia ma anche sorridente ed estremamente combattiva. Piange solo quando sta veramente male”. Mamma Tessa spiega che non tutti i bimbi disabili sono eguali perché ognuno ha il suo carattere. E quello di Lucrezia è forte. Sorride ma nella sua breve storia ci sono 16 broncopolmoniti: la prima a 4 mesi. Diversi ricoveri in terapia intensiva. Crisi epilettiche. Difficoltà con l’udito, la vista, l’alimentazione. Un solo mese apparentemente privo di problemi: il primo della vita.
“Dal secondo mese ha cominciato a manifestare i problemi che poi si sarebbero aggravati con il tempo – racconta mamma Tessa. Un primo mese di terapia intensiva, poi le crisi epilettiche. A sette mesi il sondino per l’alimentazione. Dalle terapie intensive alla neuropsichiatria infantile”.

www.sr71.it/2021/05/14/bambini-malattie-croniche-lucrezia-arezzo/
... See MoreSee Less

Load more