fbpx

Coca in Valdichiana, blitz dei carabinieri dalle telefonate del giovane morto per overdose

I Carabinieri del Comando Provinciale di Arezzo, con il supporto del Nucleo Carabinieri Cinofili di Firenze e della Polizia Albanese, in Arezzo, Cortona, Castiglion Fiorentino ed in Albania, hanno tratto in arresto 5 persone (quattro cittadini albanesi ed una donna aretina per cui sono stati disposti i domiciliari), in esecuzione di misure cautelari, emesse dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Arezzo su conforme richiesta della locale Procura, gravemente indiziate del reato di concorso continuato in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’ambito dell’attività sono stati denunciati in stato di libertà altresì 7 soggetti stranieri per le medesime fattispecie criminali. Nel contempo, sono state eseguite 12 perquisizioni domiciliari e personali.
L’attività di indagine, convenzionalmente denominata “LAST CALL”, coordinata dal Procuratore dott. Roberto Rossi e dal Sostituto dott. Marco Dioni della Procura della Repubblica di Arezzo e condotta dal Nucleo Investigativo Carabinieri di Arezzo, ha permesso di riscontrare come dietro la morte del ventiseienne Luca MORETTI, la cui salma venne rinvenuto il 29 giugno 2018, nelle campagne di Policiano (AR) in avanzato stato di decomposizione, vi fosse un pericoloso sodalizio criminale di nazionalità albanese, per la maggior parte composto da pregiudicati, che aveva aggredito con sistematicità e profondo radicamento, la zona della Valdichiana aretina, determinando l’escalation del consumo di cocaina nella provincia.
Le investigazioni dei militari dell’Arma, partendo dalla scomparsa del ragazzo, pur non potendo dimostrare il nesso di causalità tra la smodata assunzione di droga e la morte del MORETTI, poiché il cadavere, come già detto, fu ritrovato ad un mese circa dalla scomparsa in avanzato stato di decomposizione, tale da impedire la certezza sulle cause del decesso, hanno permesso di raccogliere gravi e concordanti elementi di reità circa l’attività di spaccio degli odierni arrestati. Gli inquirenti, con un attento e minuzioso lavoro, hanno ricostruito le ultime ore di vita del MORETTI, stabilendo che il giovane il 26 maggio 2018, giorno della sua scomparsa, durante il pomeriggio acquistò dello stupefacente da spacciatori albanesi, uno dei quali poi tratto in arresto, poiché trovato in possesso di 140 grammi di cocaina suddivisa in dosi.
Nel corso della complessa indagine “LAST CALL”, durata circa 5 mesi, che è stata condotta con l’ausilio di attività tecniche, osservazioni, lunghi pedinamenti e perquisizioni, sono stati acquisiti elementi a carico degli indagati, purtroppo non in ordine alla morte del MORETTI Luca, ma inequivocabili prove in merito alle attività di spaccio, commercio e detenzione con finalità di spaccio di sostanze stupefacenti in particolare del tipo cocaina e marijuana, destinate alla commercializzazione nel territorio in particolare della provincia di Arezzo ma anche delle provincie limitrofe; altresì importante è stato anche l’apporto ricostruttivo fornito da numerosi testimoni sentiti nel corso delle indagini dai Carabinieri del Nucleo Investigativo.
Nella giornata di ieri, 70 Carabinieri, saturando accuratamente le diverse aree d’intervento, al fine di garantire la necessaria cornice di sicurezza degli operanti, hanno dapprima cinturato le vie di accesso alle abitazioni degli indagati e successivamente sottoposto a perquisizione le singole residenze, anche con l’ausilio di unità cinofile antidroga del Nucleo di Firenze.
Contestualmente al dispositivo messo in campo in Italia, in Albania, gli uomini dell’Arma aretina, in sinergia e stretta collaborazione con la III^ Divisione Interpol del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, l’Ufficio dell’Esperto per la Sicurezza in Albania e la Polizia albanese, hanno localizzato e tratto in arresto un cittadino del paese delle due aquile, di 32 anni, che dopo la morte del giovane aretino era rientrato nella sua nazione di origine; ora è in carcere in attesa di estradizione. L’uomo è il cognato di uno degli altri indagati con il quale spacciava cocaina, soprattutto a giovani tossicodipendenti.
All’esito dell’attività d’indagine “LAST CALL” risultano indagate complessivamente 12 persone ed inoltre nel corso dell’attività ed a riscontro di essa sono stati:
– tratti in arresto in flagranza di reato per spaccio 2 cittadini albanesi;
– recuperati 155 grammi circa di cocaina;
– sequestrate somme di denaro per circa 10.000 euro;
– stimati in diversi chilogrammi la quantità di droga commercializzata dagli attuali indagati.
Al termine delle formalità di rito, espletate presso gli uffici del Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo, i tre soggetti catturati in questo capoluogo ed in Cortona sono stati associati presso la locale Casa Circondariale, mentre la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
INCIDENTE, TRE PERSONE AL PRONTO SOCCORSO

Alle ore 21.45, di martedì 29 novembre,  a Foiano della Chiana lungo via D’Arezzo (all’altezza del civico 134) si è verificato un incidente stradale che ha coinvolto tre auto. 
Ferite tre persone: un uomo di 21 anni (residente nella provincia di Siena) trasportato in codice giallo all’ospedale di Arezzo, un uomo di 68 anni ed un uomo di 71 anni (entrambi residenti in provincia di Arezzo), trasportati in codice giallo e verde all’ospedale della Fratta.
Sul posto intervenute le ambulanze della Misericordia di Castiglion Fiorentino, della Pubblica Assistenza di Foiano della Chiana e della Misericordia di Cortona, presente anche l’automedica dell’ospedale della Fratta.
Presenti anche i Carabinieri e Vigili del Fuoco.

INCIDENTE, TRE PERSONE AL PRONTO SOCCORSO

Alle ore 21.45, di martedì 29 novembre, a Foiano della Chiana lungo via D’Arezzo (all’altezza del civico 134) si è verificato un incidente stradale che ha coinvolto tre auto.
Ferite tre persone: un uomo di 21 anni (residente nella provincia di Siena) trasportato in codice giallo all’ospedale di Arezzo, un uomo di 68 anni ed un uomo di 71 anni (entrambi residenti in provincia di Arezzo), trasportati in codice giallo e verde all’ospedale della Fratta.
Sul posto intervenute le ambulanze della Misericordia di Castiglion Fiorentino, della Pubblica Assistenza di Foiano della Chiana e della Misericordia di Cortona, presente anche l’automedica dell’ospedale della Fratta.
Presenti anche i Carabinieri e Vigili del Fuoco.
... See MoreSee Less

UNA NUOVA FILIALE

UNA NUOVA FILIALE

💸🏦 Banca Popolare di Cortona inaugura la sua nuova filiale a Città di Castello 👇

www.sr71.it/2022/11/26/banca-popolare-di-cortona-inaugura-la-sua-nuova-filiale-a-citta-di-castello/
... See MoreSee Less

UNALTRA SCOSSA

La terra trema di nuovo a Talla (Ar), il messaggio della sindaca Eleonora Ducci 👇

Circa i recenti eventi sismici a Talla segnalo nuovamente che non ci sono stati danni a cose o persone.
Lo sciame sismico dopo la scossa di 3.5 tra giovedì e venerdì era stato di bassa intensità, risalendo questa notte a 2.7, sempre valori relativamente bassi, seppur chiaramente  percepiti.
Purtroppo gli eventi sismici sono imprevedibili, in modi, tempi e intensità ma assicuro che le strutture sono attente e monitorano la situazione: comune, Unione dei Comuni, provincia e regione. 
Nella giornata di giovedì fremo un incontro della Protezione Civile Intercomunale a Talla per fare il punto della situazione con tutti i comuni del territorio, gli enti preposti e l’INGV.

UN'ALTRA SCOSSA

La terra trema di nuovo a Talla (Ar), il messaggio della sindaca Eleonora Ducci 👇

"Circa i recenti eventi sismici a Talla segnalo nuovamente che non ci sono stati danni a cose o persone.
Lo sciame sismico dopo la scossa di 3.5 tra giovedì e venerdì era stato di bassa intensità, risalendo questa notte a 2.7, sempre valori relativamente bassi, seppur chiaramente percepiti.
Purtroppo gli eventi sismici sono imprevedibili, in modi, tempi e intensità ma assicuro che le strutture sono attente e monitorano la situazione: comune, Unione dei Comuni, provincia e regione.
Nella giornata di giovedì fremo un incontro della Protezione Civile Intercomunale a Talla per fare il punto della situazione con tutti i comuni del territorio, gli enti preposti e l’INGV."
... See MoreSee Less

PEDONE INVESTITO NELLA NOTTE, IN CODICE ROSSO

Ieri sera i mezzi dellemergenza urgenza Asl Tse sono intervenuti per un pedone investito in Località San Leo ad Arezzo. Sul posto Croce Bianca Arezzo, Infermierizzata Arezzo, Polizia Municipale Arezzo, Pegaso 3. Il paziente, un uomo di 80 anni è stato  trasportato da Pegaso  in codice rosso presso lospedale di Careggi.

PEDONE INVESTITO NELLA NOTTE, IN CODICE ROSSO

Ieri sera i mezzi dell'emergenza urgenza Asl Tse sono intervenuti per un pedone investito in Località San Leo ad Arezzo. Sul posto Croce Bianca Arezzo, Infermierizzata Arezzo, Polizia Municipale Arezzo, Pegaso 3. Il paziente, un uomo di 80 anni è stato trasportato da Pegaso in codice rosso presso l'ospedale di Careggi.
... See MoreSee Less

TRASFERTA ROMANA DA SGARBI

Cortona, incontro con il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi 

Si è tenuto questo pomeriggio a Roma l’incontro fra il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla Cultura Francesco Attesti. L’incontro è stato richiesto dall’Amministrazione comunale nei giorni immediatamente successivi alla formazione del nuovo esecutivo nazionale. Al centro della discussione con Sgarbi c’è stato il programma di iniziative per le celebrazioni dedicate a Luca Signorelli che caratterizzeranno il 2023 cortonese. L’obiettivo è quello di ottenere il supporto da parte del Ministero della Cultura e di rafforzare il programma che vede Cortona in una posizione cruciale nel Cinquecentenario dalla morte del grande artista, insieme ai Comuni firmatari del protocollo d’intesa di Città della Pieve.
«Ringraziamo il professor Sgarbi - hanno dichiarato il sindaco Meoni e l’assessore Attesti - per aver dato seguito velocemente alla nostra richiesta di incontro. Stiamo seguendo la formazione del comitato nazionale delle celebrazioni di Signorelli e l’obiettivo è quello di dare seguito a quanto è stato fatto con il percorso portato avanti fino alla conclusione della passata legislatura. Pensiamo che le iniziative che contraddistingueranno Cortona nel 2023 meritino la massima attenzione da parte del Ministero della Cultura e siamo certi che il professor Sgarbi vorrà dare il giusto sostegno ad un programma così importante».
Il calendario delle celebrazioni di Luca Signorelli a Cortona prenderà il via nelle prossime settimane con i primi appuntamenti per culminare con l’apertura della mostra il prossimo 23 giugno.

TRASFERTA ROMANA DA SGARBI

Cortona, incontro con il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi

Si è tenuto questo pomeriggio a Roma l’incontro fra il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla Cultura Francesco Attesti. L’incontro è stato richiesto dall’Amministrazione comunale nei giorni immediatamente successivi alla formazione del nuovo esecutivo nazionale. Al centro della discussione con Sgarbi c’è stato il programma di iniziative per le celebrazioni dedicate a Luca Signorelli che caratterizzeranno il 2023 cortonese. L’obiettivo è quello di ottenere il supporto da parte del Ministero della Cultura e di rafforzare il programma che vede Cortona in una posizione cruciale nel Cinquecentenario dalla morte del grande artista, insieme ai Comuni firmatari del protocollo d’intesa di Città della Pieve.
«Ringraziamo il professor Sgarbi - hanno dichiarato il sindaco Meoni e l’assessore Attesti - per aver dato seguito velocemente alla nostra richiesta di incontro. Stiamo seguendo la formazione del comitato nazionale delle celebrazioni di Signorelli e l’obiettivo è quello di dare seguito a quanto è stato fatto con il percorso portato avanti fino alla conclusione della passata legislatura. Pensiamo che le iniziative che contraddistingueranno Cortona nel 2023 meritino la massima attenzione da parte del Ministero della Cultura e siamo certi che il professor Sgarbi vorrà dare il giusto sostegno ad un programma così importante».
Il calendario delle celebrazioni di Luca Signorelli a Cortona prenderà il via nelle prossime settimane con i primi appuntamenti per culminare con l’apertura della mostra il prossimo 23 giugno.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Chi è quel signore con la riga in mezzo

Poi si fanno anche la foto😄

😳😳😳

I bancomat della Valdichiana gli garbano...😂😂😂

📚❤️LIBRIAMOCI

“Libriamoci2022” giornate di lettura nelle scuole.

“La voce dei libri è risuonata anche quest’anno nelle Scuole italiane di ogni ordine e grado con Libriamoci, Giornate di Lettura nelle Scuole, campagna nazionale rivolta alle Scuole di ogni ordine e grado, in Italia e all’estero, che invita a ideare e a organizzare iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online. L’obiettivo del progetto promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva”.

 

Anche l’I. C “Città di Castiglion Fiorentino” ha aderito, come ogni anno, all’iniziativa con alcuni incontri che quest’anno si sono svolti presso la Biblioteca Comunale. “Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale è accanto e a supporto degli insegnanti nel progetto Libriamoci. Questa iniziativa vuole essere un momento divertente e coinvolgente che aiuti a riflettere sull’importanza della lettura fin da piccoli. Un libro è, oggi più che mai, un dono prezioso per la crescita di ognuno di noi, bambini ed adulti; e ‘soffermarsi’ a leggere è una pratica che aiuta a cogliere ciò che è essenziale in un mondo che va così veloce, a volte troppo. Un ringraziamento a tutte le insegnanti che si sono adoperate per la buona riuscita dell’iniziativa!” conclude l’assessore all’Istruzione, Stefania Franceschini.

📚❤️LIBRIAMOCI

“Libriamoci2022” giornate di lettura nelle scuole.

“La voce dei libri è risuonata anche quest’anno nelle Scuole italiane di ogni ordine e grado con Libriamoci, Giornate di Lettura nelle Scuole, campagna nazionale rivolta alle Scuole di ogni ordine e grado, in Italia e all’estero, che invita a ideare e a organizzare iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online. L’obiettivo del progetto promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva”.



Anche l’I. C “Città di Castiglion Fiorentino” ha aderito, come ogni anno, all’iniziativa con alcuni incontri che quest’anno si sono svolti presso la Biblioteca Comunale. “Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale è accanto e a supporto degli insegnanti nel progetto Libriamoci. Questa iniziativa vuole essere un momento divertente e coinvolgente che aiuti a riflettere sull’importanza della lettura fin da piccoli. Un libro è, oggi più che mai, un dono prezioso per la crescita di ognuno di noi, bambini ed adulti; e ‘soffermarsi’ a leggere è una pratica che aiuta a cogliere ciò che è essenziale in un mondo che va così veloce, a volte troppo. Un ringraziamento a tutte le insegnanti che si sono adoperate per la buona riuscita dell’iniziativa!” conclude l’assessore all’Istruzione, Stefania Franceschini.
... See MoreSee Less

Load more