fbpx

Art’inScena, Montanari incanta il pubblico e stasera il gran finale con Giancarlo Giannini al teatro di Castiglion Fiorentino

Ultima giornata per Art’inScena, il festival che ha ridisegnato l’estate di Castiglion Fiorentino. Dopo lo spettacolo di Francesco Montanari ieri sera, questa domenica 28 luglio, l’atteso protagonista del Festival sarà Giancarlo Giannini, icona del teatro e del cinema italiano dagli innumerevoli talenti artistici, ad emblematica chiusura di un evento che ha mostrato la capacità di sposare le arti in ogni loro manifestazione grazie alla visione dell’Amministrazione Comunale, alla direzione artistica di Francesco Montanari e Alessandro Bardani e all’esperienza organizzativa di Officine della Cultura.
Non sarà il previsto maltempo ad interrompere l’ultima giornata del festival che, come da programma, avrà inizio non alle ore 19:00, bensì alle 20,30 nella saletta del teatro comunale con la presentazione di “Dove finiscono le parole” (Rai Libri), ultima opera di Andrea Delogu. A fianco della conduttrice e scrittrice il compagno Francesco Montanari, nel ruolo di moderatore, per la presentazione della giornalista Barbara Perissi. In “Dove finiscono le parole” Andrea Delogu racconta, in modo semiserio e con la spontaneità che l’ha portata alla ribalta d’importanti trasmissioni radiofoniche e televisive, la sua personale esperienza con la dislessia e il cosa significa “non riuscire a leggere qualcosa che hai scritto”, anche la frase più semplice e comune, in un trasformarsi delle parole in segni indecifrabili. In caso di maltempo l’incontro non si svolgerà presso la chiesa di Sant’Angelo, bensì al teatro Mario Spina alle 20,30.
Dalle parole oscure a “Le parole note”, l’incontro con Giancarlo Giannini scatterà alle ore 21:15 all’interno del Teatro Comunale Mario Spina. Il recital di Giancarlo Giannini sarà per gli spettatori di Art’inScena un singolare incontro di letteratura e musica. L’attore, particolarmente esperto nell’analisi della parola, recita in “Le parole note” una serie di brani e poesie al grande pubblico da Pablo Neruda, Garcia Lorca, Marquez, ai più classici come Shakespeare, Angiolieri, Salinas. Vari autori e un unico tema: L’amore, la donna, la passione. In breve la vita! Giancarlo Giannini sarà accompagnato da una serie di brani inediti del sassofonista partenopeo Marco Zurzolo, suonati dal suo quartetto: Marco Gagliano (batteria), Aldo Perris (contrabbasso), Carlo Fimiani (chitarra). Giancarlo Giannini con la sua recitazione e la sua voce calda e penetrante condurrà gli spettatori in atmosfere mistiche, malinconiche, amorose ed ironiche in un viaggio dal 200’ fino ad arrivare ai giorni nostri. Ingresso € 20, ridotto € 15.