fbpx

Mostra e concerto per il trentennale del Santa Chiara

Per celebrare il 30°anniversario di attività del College americano Santa Chiara Study Centre a Castiglion Fiorentino sono in programma una serie di iniziative che “riflettono le motivazioni nel tempo sugli studi universitari ed eventi culturali che definiscono l’eredità del Centro Studi Santa Chiara. L’idea della ‘Città Universitaria’, proposta negli anni ’90, sopravvive. Questa è un’idea sostenuta non solo dalle istituzioni americane ma anche europee. Il progetto, chiamato ‘iniziative globali’, potrebbe dare ai giovani l’eccellenza nelle attività educative in un ambiente di bellezza e cultura. Ringraziamento va alla comunità di Castiglion Fiorentino e all’amministrazione comunale per i loro sforzi nel promuovere Santa Chiara e continuare il prossimo capitolo” affermano all’unisono Sharon e Garnett, deus ex machina del college americano. Il primo incontro si è tenuto lo scorso 12 aprile con una lezione del professor Giovanni Dipasquale e domani pomeriggio nel complesso monumentale di San Francesco sono previsti l’inaugurazione della mostra curata dai ragazzi frequentanti lo stage primaverile e un concerto del maestro Luigi Tanganelli. Il primo si terrà nel suggestivo chiostro di San Francesco dove sono previsti gli interventi del sindaco di Castiglion Fiorentino e professor Benedik alle ore 18.00 mentre il secondo si terrà nell’attigua e omonima chiesa alle ore 19.00. “In questi 30 anni non è mai venuto meno il sostegno dell’amministrazione comunale a questo progetto che lo vede centrale nel progetto di idea di ‘Città Universitaria’ cara a Paolo Barucchieri” conclude l’assessore alla cultura del comune di Castiglion Fiorentino.

Nuovi casi quotidiani

Nuovi casi settimanali

Ricoverati Covid San Donato

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
14 hours ago

COVID19, RISALITA A 97 NUOVI CONTAGI IN PROVINCIA: 22 AD AREZZO E 13 IN VALDICHIANA. ANCORA FOCOLAI A SANSEPOLCRO. DUE DECESSI AL SAN DONATO.
www.sr71.it/2021/05/14/covid19-report-97-4/
... See MoreSee Less

14 hours ago

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.
... See MoreSee Less

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.Image attachment
15 hours ago

AREZZO, CHIUDE ALLEVAMENTO. APPELLO PER L’ADOZIONE DEGLI ANIMALI

www.sr71.it/2021/05/14/arezzo-allevamento-etico-appello-adozioni/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Salve mi può mandare il suo numero???

Lara a casa dei tuoi ci starebbero da Dio!!

16 hours ago

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
... See MoreSee Less

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino https://www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
18 hours ago

AREZZO, BAMBINI E MALATTIE CRONICHE, IL PROGETTO DI LUCREZIA VINCE IL PREMIO DELLA FEDERAZIONE INFERMIERI

Lucrezia ha compiuto 14 anni l’8 maggio. “La mia ragazza è caparbia ma anche sorridente ed estremamente combattiva. Piange solo quando sta veramente male”. Mamma Tessa spiega che non tutti i bimbi disabili sono eguali perché ognuno ha il suo carattere. E quello di Lucrezia è forte. Sorride ma nella sua breve storia ci sono 16 broncopolmoniti: la prima a 4 mesi. Diversi ricoveri in terapia intensiva. Crisi epilettiche. Difficoltà con l’udito, la vista, l’alimentazione. Un solo mese apparentemente privo di problemi: il primo della vita.
“Dal secondo mese ha cominciato a manifestare i problemi che poi si sarebbero aggravati con il tempo – racconta mamma Tessa. Un primo mese di terapia intensiva, poi le crisi epilettiche. A sette mesi il sondino per l’alimentazione. Dalle terapie intensive alla neuropsichiatria infantile”.

www.sr71.it/2021/05/14/bambini-malattie-croniche-lucrezia-arezzo/
... See MoreSee Less

Load more