fbpx

Conto alla rovescia per il Pieraccioni-day. Sabato premio e beneficenza

Il sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli, il presidente di Solidarietà in buone mani onlus Don Giuliano Faralli e Lionello Cangioloni della polisportiva Montecchio Vesponi presentano la serie di appuntamenti che coinvolgeranno il regista, alle 18 a Sant’Angelo al Cassero per il premio del comune e poi la cena di beneficenza

Dopo l’imprenditore Brunello Cucinelli e dopo il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il Premio San Michele d’Oro edizione 2018 va all’attore-regista fiorentino Leonardo Pieraccioni.

“Il comitato organizzatore ha individuato in Leonardo Pieraccioni, un toscanaccio doc che si è distinto per le tante iniziative a favore delle popolazioni più deboli e disagiate. Sabato, infatti, oltre che per ritirare il premio Leonardo dedicherà un po’ del suo tempo a favore dell’associazione Solidarietà in Buone Mani. Nonostante la fama e notorietà Leonardo è rimasto un uomo del popolo accanto alla gente” dichiara il sindaco Mario Agnelli.

Sabato prossimo, 20 ottobre, alle ore 18.00, presso la Chiesa di Sant’Angelo al Cassero, si terrà la cerimonia di consegna del Premio. Poi la serata terminerà alla Polisportiva Montecchio Vesponi con una cena di solidarietà organizzata dalla onlus “Solidarietà in Buone Mani”. Ad oggi hanno prenotato più di 300 persone mentre sono oltre 50 quelli che a vario titolo lavoreranno per la buona riuscita della manifestazione. “Ringraziamo tutti coloro i quali ci stanno aiutando, in particolar modo ringraziamo Leonardo che ha accettato di buon grado il nostro invito” affermano all’unisono Don Giuliano Faralli, presidente dell’associazione benefica, e Leonello Cangeloni, presidente della Polisportiva Montecchio Vesponi.

Nuovi casi quotidiani

Nuovi casi settimanali

Ricoverati Covid San Donato

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
13 hours ago

COVID19, RISALITA A 97 NUOVI CONTAGI IN PROVINCIA: 22 AD AREZZO E 13 IN VALDICHIANA. ANCORA FOCOLAI A SANSEPOLCRO. DUE DECESSI AL SAN DONATO.
www.sr71.it/2021/05/14/covid19-report-97-4/
... See MoreSee Less

14 hours ago

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.
... See MoreSee Less

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.Image attachment
14 hours ago

AREZZO, CHIUDE ALLEVAMENTO. APPELLO PER L’ADOZIONE DEGLI ANIMALI

www.sr71.it/2021/05/14/arezzo-allevamento-etico-appello-adozioni/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Salve mi può mandare il suo numero???

Lara a casa dei tuoi ci starebbero da Dio!!

16 hours ago

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
... See MoreSee Less

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino https://www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
18 hours ago

AREZZO, BAMBINI E MALATTIE CRONICHE, IL PROGETTO DI LUCREZIA VINCE IL PREMIO DELLA FEDERAZIONE INFERMIERI

Lucrezia ha compiuto 14 anni l’8 maggio. “La mia ragazza è caparbia ma anche sorridente ed estremamente combattiva. Piange solo quando sta veramente male”. Mamma Tessa spiega che non tutti i bimbi disabili sono eguali perché ognuno ha il suo carattere. E quello di Lucrezia è forte. Sorride ma nella sua breve storia ci sono 16 broncopolmoniti: la prima a 4 mesi. Diversi ricoveri in terapia intensiva. Crisi epilettiche. Difficoltà con l’udito, la vista, l’alimentazione. Un solo mese apparentemente privo di problemi: il primo della vita.
“Dal secondo mese ha cominciato a manifestare i problemi che poi si sarebbero aggravati con il tempo – racconta mamma Tessa. Un primo mese di terapia intensiva, poi le crisi epilettiche. A sette mesi il sondino per l’alimentazione. Dalle terapie intensive alla neuropsichiatria infantile”.

www.sr71.it/2021/05/14/bambini-malattie-croniche-lucrezia-arezzo/
... See MoreSee Less

Load more