fbpx

La squadra mobile stronca un traffico di eroina, 5 arresti

Cinque giovani richiedenti asilo nigeriano sono finiti in manette ieri, il primo blitz in due appartamenti di Carolina, poi altri arresti in serata quando stava rientrando da Roma in treno una donna con un carico di ovuli di eroina in un doppiofondo di una borsa. Circa mezzo chilo di droga sequestrata insieme a 1500 euro provento dello spaccio. I trafficanti sono stati incastrati anche attraverso i raggi x eseguiti in ospedale.

Il comunicato della squadra mobile di Arezzo:

Nella tarda mattinata di ieri la Squadra Mobile di Arezzo ha proceduto in località Capolona all’arresto per detenzione ai fini di spaccio di 4 cittadini nigeriani, in Italia con un permesso di soggiorno per richiesta asilo. In manette anche un’ovulatrice nigeriana, anch’essa richiedente asilo, arrivata in treno ad Arezzo nella tarda serata di ieri.
È durata tutta la mattinata di ieri l’attività investigativa che oltre agli arresti ha portato al sequestro di oltre mezzo kilo di sostanza stupefacente e oltr 1500 euro in contanti.
Gli investigatori tenevano da tempo d’occhio due appartamenti in località Capolona nella disponibilità di alcuni cittadini nigeriani, emersi dall’attività investigativa come probabili spacciatori di eroina, sicché, dopo alcune ore di osservazione e monitoraggio dello stabile, per l’individuazione di tutti i soggetti ivi gravitanti, gli operatori della Polizia di Stato hanno dato inizio all’irruzione.
All’interno del primo appartamento abitato da da A.U. S., nigeriano di 33 anni, i poliziotti hanno trovato 13 involucri di eroina per un peso complessivo di 50 grammi, occultati in una teiera appoggiata sul tavolo della camera da letto, oltre ad un involucro con 5 grammi di marijuana, 1185 euro in contanti in una giacca riposta all’interno dell’armadio e a diverso materiale per il confezionamento
All’interno del secondo appartamento, speculare al primo sullo stesso pianerottolo, gli investigatori hanno trovato un’altra coppia di nigeriani, anch’essi in Italia per richiesta asilo politico, O.J. donna di 25 anni, e I.D. maschio di anni 23 con alcuni precedenti per spaccio. All’esito della perquisizione è stato trovato vario materiale per il confezionamento e 10 grammi di eroina confezionata in 3 ovuli oltre a 420 euro in contanti. I.D. è stato trovato con 5 telefoni cellulari, che sono stati subito oggetto di un’approfondita attività investigativa. Quest’ultima ha permesso nell’immediato di fermare e identificare un cittadino marocchino che nel frattempo era arrivato alla stazione di Capolona per acquistare eroina.
L’attività investigativa della Squadra Mobile però non si è conclusa qui.
Si aveva notizia dell’arrivo in treno nella tarda serata di un corriere con un carico importante. Ed infatti alle ore 20:30 circa è stata individuata alla stazione di Arezzo un’altra cittadina nigeriana, E.B. di anni 23, che all’esito della perquisizione personale è stata trovata con 52 ovuli di eroina nascosti nel doppiofondo della borsa per un peso complessivo di oltre mezzo kilogrammi. La donna proveniva da Roma ed è anch’essa titolare di un permesso per richiesta di asilo.
Controllato a Capolona anche un altro cittadino nigeriano visto uscire dagli appartamenti prima dell’irruzione, O.A. di anni 23 anch’esso con permesso per richiesta asilo, il quale alla presenza dei poliziotti ha dimostrato notevole nervosismo e che è stato trovato con 3 involucri di eroina nascosti nel retto per un peso complessivo di 30 grammi. Il sequestro è stato possibile all’esito degli accertamenti radiologici svolti presso l’Ospedale di Arezzo nella tarda serata di ieri.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola Dux sia la Ss. Per luomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.

INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola "Dux" sia la "Ss". Per l'uomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Dura lex sed lex. Non mi pronuncio sulla norma del codice penale, peraltro da voi erroneamente riportata, in quanto essendo legge dello stato non spetta a me criticarla. Tuttavia mi sorgono alcune perplessità; in primis, ma davvero non ci sono altre notizie da riportare? In secondo luogo, ma davvero le nostre forze dell'ordine non hanno problemi più urgenti da affrontare che non andare in prossimità dell'abitazione di un denunciato per cercare delle pietre con delle incisioni equivoche?

Ma mi domando ognuno di noi non è libero di dire e pensare.

È reato.

Io voglio anche ľapologia al comunismo!

WLF non piace più a nessuno che tristezza

Che. Notiziona mamma mia.... E soprattutto che bella democrazia che è l'Italia

Dividi et impera.

Che notiziona 😅

Ci sono "consiglieri comunali" con tatuaggi che riguardano Benito Mussolini, ci si scandalizza per cosa? De che se parla? Quello no ma quell'altro si..siamo il bel paese..

Jovanotti canta viva la libertà peccato che sia dolo una splendida canzone

Ok facciano pure la denuncia ma poi vadano a prendere a casa anche Giuseppe Conte che sono giorno che invoca la piazza ed il disordine per il RDC. Ipocrita schifoso.

Marco Dragoni

Mentre chi inneggia oggi al comunismo e soprattutto alle cooperative rosse sponsorizzate da pantalone quello sì va più che bene ehhh

Il disagio sociale è forte

ma i manifestanti che inneggiavano la morte della Meloni,sono tutti liberi, come mai?

View more comments

SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dallaltra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?. E invece, ne è venuta fuori unaltra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

https://www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-agnrlli/

"SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!"

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dall'altra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, "ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?". E invece, ne è venuta fuori un'altra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-a...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mica pizza e fichi!!!!

Solo a te Mario riescono tutte.

chi viene viene e chi non viene non c'e ...

INIZIA IL NATALE A CORTONA

INIZIA IL NATALE A CORTONA

🎄🧑‍🎄Cortona, Babbo Natale sulla Zipline accende «Natale di Stelle». Oggi l’inaugurazione 👇

www.sr71.it/2022/11/27/inaugurato-natale-di-stelle-zipline-videomapping-e-spettacoli-accendono-le...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Che meraviglia!! Bella Cortona addobbata x le feste Natalizie!

Stupenda la mia cortona

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

🏃🏻‍♀️🏃🏻‍♀️Seconda edizione della “City Trail”: oltre 200 atleti in gara nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 👇

www.sr71.it/2022/11/26/sconfiggere-la-violenza-di-genere-di-corsa/
... See MoreSee Less

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

🫒 è cominciato il fine settimana dell'olio a Castiglion Fiorentino, l'iniziativa che coinvolge ristoranti ed aziende 👇
... See MoreSee Less

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo: 
 
​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo:

​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mi preoccupa la bolletta.... o vedrai che botta 😉 A parte gli scherzi....forse abbiamo trovato il vero compromesso tra un 'ingaggio" a mani nudo e/o con la pistola.

Se tutte le volte facevo quello che diceva il mio Dio, avevo riempito un cimitero.

Ci sono oltre 3000 divinità riconosciute sulla Terra ......e Pastafran è il più grande di tutti ! Buon Sugus

si va bene vai!!!!

Mo vo voglio vede che gli fanno

ora si vedi

Non voglio sbilanciare più di tanto. poi FB mi blocca il profilo quando dico o scrivo come la penso io, in maniera diversa andate a fa in culo a casa vostra stronzi. E non sono razzista

Quello che ti dice il tuo dio fallo a casa tua.... Coglioneeee

Ataccatelo al tiro

Fra Deglie Beefy

e quale sarebbe il suo dio??... che ritorni nel suo amato paese dove se dici questa falsità ti tagliano la testa..

Lo rimandassero a casa sua dal suo dio!

View more comments

Load more