fbpx

Torna il Vitellone, 65esima edizione della mostra dedicata alla Chianina

In Piazza Chateau Chinon a Camucia di Cortona, sabato 17 marzo 2018, come ogni anno 15 giorni prima di Pasqua, la Cortona Sviluppo srl gestisce ed organizza per conto dell’Amministrazione Comunale e con la partecipazione dell’Associazione Regionale Allevatori della Toscana e della Banca Popolare di Cortona, la MOSTRA PROVINCIALE DEI BOVINI DI RAZZA CHIANINA, edizione riveduta e ampliata della tradizionale MOSTRA DEL VITELLONE, giunta quest’anno alla 65^edizione.
Piazza Chateau Chinon, sede della manifestazione,ospiterà per l’occasione quaranta bovini, Vitelloni da macello e femmine da carne pregiata, degli allevamenti delle province di Arezzo e Siena.
La manifestazione coinvolge, infatti, gli allevamenti di tutte la vallate: Valdichiana aretina e senese, Casentino e Valtiberina.
Gli allevatori concorrono alla piena riuscita dell’iniziativa, partecipando con i migliori soggetti chianini in loro possesso, la Mostra fieristica ha lo scopo di rivalutare l’allevamento della razza chianina, risorsa fondamentale del nostro territorio. Un’occasione unica per celebrare la professionalità degli allevatori che ogni ano offrono uno spettacolo prodigioso portando in mostra capi di straordinaria qualità e bellezza.
“Da sessantacinque anni la mostra del Vitellone di Camucia, dichiara il sindaco Francesca Basanieri, ci racconta una storia incredibile che ci riporta alla memoria le tradizioni più radicate della Valdichiana.

Il pensiero và subito alla razza chianina che tanto peso ha avuto nella storia della nostra valle e tanta importanza ha avuto nella economia delle famiglie.
Il panorama produttivo agricolo è profondamente cambiato ma grazie a manifestazioni come questa la memoria e le tradizioni non sono andate perdute, anzi, con la forza della tenacia ed della passione di tanti allevatori, di Enti Locali e sponsor illuminati, oggi si può ancora parlare di razza chianina con orgoglio e prospettiva.
Il Comune di Cortona ha sempre guardato a questa manifestazione come alla punta di diamante di un intero settore, quello zootecnico, che è uno dei pilastri non solo dell’economia ma anche uno degli elementi caratterizzanti della storia e della cultura di tutta la Valdichiana.
Un grazie, quindi, a tutti gli allevatori per la loro presenza, agli organizzatori della Cortona Sviluppo per l’efficienza e la puntualità del loro lavoro, alla Banca Popolare di Cortona per la sua strategica vicinanza ed un grazie a tutti coloro che annualmente si impegnano per la riuscita di questo evento.
“La Banca Popolare di Cortona, dichiara il Presidente Giulio Burbi, nella sua storia ultracentenari, è fiera di aver sempre fornito il proprio sostegno, fina dalla prima edizione, a questa iniziativa. Un sostegno che non si è mai limitato al mero, pur importante, contributo economico, ma ha rappresentato da sempre il segno tangibile della vicinanza della banca ai valori e all’impegno degli allevatori e degli operatori del settore. Come Banca sosteniamo coloro che operano con serietà e professionalità con una offerta completa di prodotti finanziari semplici e persati per le esigenze del segmento agricolo.”

Questo il programma:
Ore 6,00 – 8,00 arrivo e sistemazione animali;
ore 9.00 apertura mostra
Ore 10,00 inizio lavori della Commissione giudicatrice
Ore 11,30 lezione” I criteri i una corretta valutazone della Razza Chianina” tenuta da un gruppo di studenti dell’Istituto Tecnico Agrario Vegni
Ore 12,30 premiazione
Ore 14 chiusura mercato
ore 11.00 piccola degustazione di carne chianina a cura dell’istituto professionale A.Vegni

Dal 10 al 17 marzo Mostra Fotografica presso le Scuola Media di Camucia, Dal 19 al 24 marzo Mostra Fotografica presso le Scuola Media di Terontola, illustrata dai diplomandi dell’Istituto Tecnico Agrario “A. Vegni”

Nuovi casi quotidiani

Nuovi casi settimanali

Ricoverati Covid San Donato

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
13 hours ago

COVID19, RISALITA A 97 NUOVI CONTAGI IN PROVINCIA: 22 AD AREZZO E 13 IN VALDICHIANA. ANCORA FOCOLAI A SANSEPOLCRO. DUE DECESSI AL SAN DONATO.
www.sr71.it/2021/05/14/covid19-report-97-4/
... See MoreSee Less

13 hours ago

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.
... See MoreSee Less

IL PROFESSOR ALESSANDRO BARBERO FA VISITA AL MUSEO DI LUCIGNANO

Il Professor Alessandro Barbero Storico, lo storico che ha incantato il web con le sue pillole del passato, ha fatto visita al museo di Comune di Lucignano.

Dopo aver ammirato #trionfodellamorte è stato guidato tra le altre bellezze artistiche fino l’Albero D’oro, dove ha scattato questa foto con il Sindaco Roberta Casini.Image attachment
13 hours ago

AREZZO, CHIUDE ALLEVAMENTO. APPELLO PER L’ADOZIONE DEGLI ANIMALI

www.sr71.it/2021/05/14/arezzo-allevamento-etico-appello-adozioni/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Salve mi può mandare il suo numero???

Lara a casa dei tuoi ci starebbero da Dio!!

15 hours ago

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
... See MoreSee Less

CASTIGLION FIORENTINO, APPROVATO IL RENDICONTO: MEZZO MILIONE DI AVANZO

📊 Comune di Castiglion Fiorentino https://www.sr71.it/2021/05/14/castiglion-fiorentino-approvato-rendiconto/
17 hours ago

AREZZO, BAMBINI E MALATTIE CRONICHE, IL PROGETTO DI LUCREZIA VINCE IL PREMIO DELLA FEDERAZIONE INFERMIERI

Lucrezia ha compiuto 14 anni l’8 maggio. “La mia ragazza è caparbia ma anche sorridente ed estremamente combattiva. Piange solo quando sta veramente male”. Mamma Tessa spiega che non tutti i bimbi disabili sono eguali perché ognuno ha il suo carattere. E quello di Lucrezia è forte. Sorride ma nella sua breve storia ci sono 16 broncopolmoniti: la prima a 4 mesi. Diversi ricoveri in terapia intensiva. Crisi epilettiche. Difficoltà con l’udito, la vista, l’alimentazione. Un solo mese apparentemente privo di problemi: il primo della vita.
“Dal secondo mese ha cominciato a manifestare i problemi che poi si sarebbero aggravati con il tempo – racconta mamma Tessa. Un primo mese di terapia intensiva, poi le crisi epilettiche. A sette mesi il sondino per l’alimentazione. Dalle terapie intensive alla neuropsichiatria infantile”.

www.sr71.it/2021/05/14/bambini-malattie-croniche-lucrezia-arezzo/
... See MoreSee Less

Load more