fbpx

Pasqua a Foiano della Chiana Tradizioni antiche e sentimenti moderni, tra fede, storia e folklore

Foiano e Pozzo si vestono a festa in attesa delle celebrazioni Pasquali che ormai sono diventate momenti importanti per i cittadini e per turisti che vengono a vivere queste esperienze e ad ammirare le scenografie e gli spettacoli legati ai momenti religiosi.

La presentazione è avvenuta sabato 1 aprile presso la Chiesa della SS. Trinità a Foiano ed ha visto la partecipazione dell’Assessore alla Cultura del Comune di Foiano della Chiana Jacopo Franci, dei parroci di Foiano e Pozzo, Don Don Alessandro Nelli e  Don Didier Beasara ed i rappresentanti   della Compagnia della Santissima Trinità di Foiano della Chiana e del  Gruppo Organizzativo del Venerdì Santo di Pozzo.

Tra gli eventi più attesi per Foiano della Chiana il “Volo” del Resurrexit alla mezzanotte di sabato 8 aprile.

 

Il rito risale almeno al XVII secolo. La statua del Cristo risorto (1681), conservata durante l’anno presso la chiesa della Ss. Trinità, viene accolta al suono di tre castagnole presso la chiesa della Collegiata. Qui viene portata a spalla da un gruppo di fratelli con l’abito della Compagnia della Santissima Trinità, i quali percorrendo la strada che unisce le due chiese con estrema cautela, imprimono alla statua il movimento ondulatorio che ha determinato il termine popolare di “Volo” dato alla cerimonia.

Altro momento di grande attesa la processione del Cristo risorto dopo la messa pasquale accompagnata dal “Rullo” in piazza Cavour con lo scoppio di 25.000 petardi.

La cerimonia verrà riproposta il martedì  successivo alla Pasqua e nel  giorno dell’Ascensione.

A Pozzo della Chiana gli eventi più importanti sono la Processione del Venerdì Santo con i “Quadri viventi”, evento che negli anni grazie al “Gruppo organizzativo del Venerdì Santo” è diventato uno degli appuntamenti più apprezzati dell’intera Valdichiana,  “Il Gloria” in programma sabato 8 aprile alla mezanotte e la “Colombina” in programma per la Domenica In albis.

“Siamo molto contenti, dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Foiano della Chiana Jacopo Franci, del ritorno in maniera stabile delle manifestazioni Pasquali, dopo gli anni del Covid che ne hanno condizionato l’organizzazione. Per noi solo, oltre che un rito religioso molto sentito anche un appuntamento della tradizione che coinvolge l’intera comunità.

Come Amministrazione Comunale sosteniamo da sempre l’attività delle organizzazioni come  la Venerabile Compagnia della Santissima Trinità di Foiano ed il Gruppo Organizzativo Venerdì Santo di Pozzo, cosi come le numerose persone che lavorano a queste iniziative, e colgo l’occasione per ringraziarli di cuore per l’impegno straordinario che mettono durante tutto l’anno. La popolazione sente in maniera particolare questi appuntamenti e storicamente gli eventi di Pasqua del nostro territorio sono un forte elemento identitario per la comunità e negli anni sono diventati anche di grande attrazione per turisti che vengono nel nostro comune per godere di  uno spettacolo scenografico di cui magari hanno solo sentito parlare e dal quale rimangono rapiti e meravigliati”.