fbpx

Il Cardinale Ernest Simoni pellegrino a Cortona per incontrare Santa Margherita

Simoni perseguitato per 28 anni tra prigione e lavori forzati nell’Albania del regime ateo, creato cardinale da Papa Francesco, per la prima volta si è recato a Cortona per pregare ai piedi di Santa Margherita;
accolto dalle autorità locali

CORTONA – Sabato 21 Maggio 2022, nei giorni della solenne festa primaverile di Santa Margherita, il Cardinale Ernest Simoni fortemente legato alla “famiglia francescana” come ama spesso ripetere, poiché da bambino all’età 10 anni abbracciò la regola del “Poverello di Assisi”, prendendo il nome di “Fra Enrico” entrando nel convento del “Serafico San Francesco” di Scutari. Non riuscì a concludere gli studi nel convento, poiché il Regime Comunista Ateo d’Albania, ordinò la soppressione degli ordini religiosi fucilando i suoi superiori e formatori accusati ingiustamente di voler organizzare una sommossa contro il governo.

Il Cardinale è conosciuto in tutto il mondo, quale testimone di pace e perdono, per i suoi 28 anni di ingiusta prigionia e lavori forzati nei campi di concentramento, nelle miniere e nelle fogne di Scutari inflitti dal dittatore Enver Hoxha che proclamò il “Paese delle aquile” il primo stato ateo al mondo, il cui motto del dittatore era: “se non estirpiamo il clero cattolico non avremo mai la vittoria”. L’odissea del religioso iniziò la vigilia di Natale del 1963 quando fu arrestato, condannò più volte a morte, pena commutata al carcere a vita tra atroci sofferenze ed angherie. La Chiesa d’Albania durante gli anni del regime hoxhaista fu perseguitata con particolare veemenza, furono uccisi 3 vescovi, 60 sacerdoti diocesani, 30 religiosi francescani, 13 gesuiti, 10 seminaristi e 8 suore. Durante la prigionia don Ernest è sempre stato grande punto di riferimento per i compagni di prigionia di ogni confessione religiosa, perdonando con tutto il cuore i suoi carcerieri ed aguzzini. Clandestinamente celebrava la Santa Messa con briciole di pane ed acini di uva procurati dalla moglie di un prigioniero mussulmano, rischiando ogni giorno la vita qualora l’avessero scoperto. L’esemplare vita del religioso ha portato il Santo Padre Francesco a definirlo “martire vivente” ed annoverarlo nel 2016 nel Collegio Cardinalizio.
Il porporato albanese, facendosi pellegrino nei suoi 93 anni con grande desiderio si è recato in visita prima volta alla Basilica dedicata alla Santa del Terz’Ordine francescano di cui è la celeste patrona.

Padre Ernest giungendo al Santuario è stato accolto sul sagrato dal Rettore del Santuario Padre Giancarlo Rosati (ofm) e dai confratelli francescani a poi assistito tenendo l’omelia alla solenne Santa Messa vespertina presieduta da Mons. Benvenuto Italo Castellani Arcivescovo emerito di Lucca.

Prima della celebrazione eucaristica, per le vie di Cortona ha avuto luogo il “corteo storico dei quartieri”, che solennemente ha portato al Santuario una delle chiavi dell’urna della Santa custodita nel Palazzo Comunale.
Per la speciale occasione erano presenti le massime autorità civili e militari tra cui il Sindaco Luciano Meoni, il Comandante Compagnia Carabinieri Capitano Antonio De Santis ed il Comandante della Polizia Municipale Gianni Landi, i quali hanno assistito all’apertura dell’urna che custodisce il corpo incorrotto di Santa Margherita, ai cui piedi il porporato si è soffermato a lungo in preghiera visibilmente commosso.

“Sono grato Signore per avermi quest’oggi condotto nella bellissima Valdichiana a Cortona per incontrare la grande Santa Margherita accolto con affetto dalle autorità civili e militari. – Ha affermato il Cardinale Simoni –Emozionante vedere la grande partecipazione del popolo cortonese fervente, festante e devoto a Santa Margherita. Sono giunto qui oggi per pregare ai tuoi piedi oh Margherita, quante volte ho sentito parlare di te, quante volte ti ho pregato nel breviario da bambino come novizio francescano più di 80 anni fa, ed ora eccomi qui a Cortona, non avrei mai creduto alla mia età di poter gustare di questa grazia di cui ringrazio il Signore.

Le vite dei santi, sono dei capolavori di anime che hanno creduto e umilmente hanno scelto Dio seguendo i suoi insegnamenti divenendo capolavori di Dio in terra che entra in quelle anime con la sua grazia santificante. Margherita, nel lontano XIII secolo, si convertì abbandonando la vita mondana e fallace del mondo, accorgendosi di essere ormai scivolata nel baratro di una vita dissoluta. Davanti alla Santa Croce custodita nel Santuario davanti alla quale Margherita pregava, Gesù la chiamò “poverella, figlia mia e sposa” ricevendo da quell’amore donato, misericordia, perdono di Dio, conforto ed ispirazione alla sua condotta verso la conversione accompagnata dalla guida spirituale dei Frati Minori dai quali venne accolta come una figlia dopo vicissitudini di sofferenza e rifiuti. In espiazione del suo passato, la mistica Margherita si umiliò con tutta se stessa proprio nei luoghi dove la sua condotta era stata motivo di scandalo; portando il cilicio, tagliandosi i capelli coprendosi il capo con un velo, aiutando quotidianamente con dedizione caritativa straordinaria i più bisognosi. Preghiamo Santa Margherita, affidiamoci a lei, affinché possa intercedere verso il Signore Gesù ed elargire anche oggi grazie e doni celesti per tutti noi pellegrini in questo esilio terreno proiettati verso la vita eterna, affinché nell’ultimo giorno poter come il primo martire Stefano vedere la gloria di Dio ed esclamare anche noi: “Ecco che vedo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo assiso alla destra di Dio”.

«La comunità cortonese ha accolto con grande entusiasmo la visita del Cardinale Ernest Simoni – dichiara il Sindaco Luciano Meoni – è significativo che egli abbia scelto di partecipare alla celebrazione religiosa a Santa Margherita, testimoniando il suo attaccamento alla figura della Santa patrona di Cortona e ai valori che ne hanno ispirato l’azione. Vorrei ringraziare anche gli sbandieratori e tutti i componenti del Gruppo storico che hanno arricchito la cerimonia dell’apertura dell’urna della Santa»

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
This message is only visible to admins.
Problem displaying Facebook posts. Backup cache in use.
Error: Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.
Type: OAuthException
L’EX LA PERSEGUITA: ARRESTATO

Pedinamenti, appostamenti. Ma non solo. L’ex le aveva anche danneggiato la macchina e bruciato un capanno agricolo di sua proprietà. Lunedì è stato arrestato dai carabinieri 👇

https://www.sr71.it/2023/03/04/arezzo-le-danneggia-la-macchina-e-le-brucia-il-capanno-i-carabinieri-arrestano-lo-stalker-che-perseguitava-lex/

L’EX LA PERSEGUITA: ARRESTATO

Pedinamenti, appostamenti. Ma non solo. L’ex le aveva anche danneggiato la macchina e bruciato un capanno agricolo di sua proprietà. Lunedì è stato arrestato dai carabinieri 👇

www.sr71.it/2023/03/04/arezzo-le-danneggia-la-macchina-e-le-brucia-il-capanno-i-carabinieri-arres...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Se riaprissero le case chiuse gli ex potrebbero impiegare il loro tempo in modo più costruttivo invece che distruttivo .........

INCIDENTE: QUATTRO FERITI
                                                                                                                                                              Incidente nel tratto maledetto di Marcena: due veicoli coinvolti e quattro feriti. Due uomini, 41 e 25 anni, e una donna di 59 anni sono stati trasportati in codice giallo al ps di Arezzo, un uomo di 54 anni in codice 3 allospedale di Siena.

https://www.sr71.it/2023/03/04/incidente-a-marcena-due-veicoli-coinvolti-e-quattro-feriti-al-pronto-soccorso/

INCIDENTE: QUATTRO FERITI
Incidente nel tratto maledetto di Marcena: due veicoli coinvolti e quattro feriti. Due uomini, 41 e 25 anni, e una donna di 59 anni sono stati trasportati in codice giallo al ps di Arezzo, un uomo di 54 anni in codice 3 all'ospedale di Siena.

www.sr71.it/2023/03/04/incidente-a-marcena-due-veicoli-coinvolti-e-quattro-feriti-al-pronto-socco...
... See MoreSee Less

IL LEONE RUGGISCE ANCORA

E ormai chi lo ferma più? Paolo Lucci, il leone castiglionese che aveva lasciato tutti a bocca aperta alla Dakar 2023, fa il bis ad Abu Dhabi, gara valida per il il campionato mondiale di rally. La sua posizione ad ora? Primo posto nella sua classifica. 

Sì, perché il centauro castiglionese con il suo terzo posto nella categoria di rally 2 alla gara negli Emirati Arabi adesso si posiziona nel gradino più alto del podio. 

Ecco il commento del suo team manager @gabriele_minelli72 che ricapitola lo score di Lucci.

🇮🇹 Montagne russe fino alla fine .. un grande Paolo Lucci #46 termina lAbu Dhabi Desert Challenge portandosi primo nella classifica Rally2 del World Rally-Raid Championship 2023! 🏆
🥈 Tappa odierna, guidando con una sola mano, P2 Rally2 e P9 assoluto
🥉 Classifica finale #ADDC 2023 P3 Rally2 e P10 assoluto

IL LEONE RUGGISCE ANCORA

E ormai chi lo ferma più? Paolo Lucci, il leone castiglionese che aveva lasciato tutti a bocca aperta alla Dakar 2023, fa il bis ad Abu Dhabi, gara valida per il il campionato mondiale di rally. La sua posizione ad ora? Primo posto nella sua classifica.

Sì, perché il centauro castiglionese con il suo terzo posto nella categoria di rally 2 alla gara negli Emirati Arabi adesso si posiziona nel gradino più alto del podio.

Ecco il commento del suo team manager Gabriele Minelli Dakar che ricapitola lo score di Lucci.

🇮🇹 Montagne russe fino alla fine .. un grande Paolo Lucci #46 termina l'Abu Dhabi Desert Challenge portandosi primo nella classifica Rally2 del World Rally-Raid Championship 2023! 🏆
🥈 Tappa odierna, guidando con una sola mano, P2 Rally2 e P9 assoluto
🥉 Classifica finale #ADDC 2023 P3 Rally2 e P10 assoluto
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Grazie mille! E grande Paolo!

Bravissimo!!!! orgoglio per tutti noi Castiglionesi 👏👏👏💯❤️

Grande Paolo 💪💪👋👋

Bravo Paolo!!👏👏

Bravissimo

Super Paolo Lucci

Complimenti Paolo 💪🦁

Grande Paolo !!!

Bravo Paolo 🍀👋🍀🇮🇹🍀

Un grande

View more comments

PARTONO I LAVORI AI PARCHEGGI

Cortona, partono i lavori ai parcheggi. Sosta gratuita ancora allo Spirito Santo. Più alberi al Mercato Vecchio

https://www.sr71.it/2023/03/03/cortona-partono-i-lavori-ai-parcheggi-sosta-gratuita-ancora-allo-spirito-santo-piu-alberi-al-mercato-vecchio/

PARTONO I LAVORI AI PARCHEGGI

Cortona, partono i lavori ai parcheggi. Sosta gratuita ancora allo Spirito Santo. Più alberi al Mercato Vecchio

www.sr71.it/2023/03/03/cortona-partono-i-lavori-ai-parcheggi-sosta-gratuita-ancora-allo-spirito-s...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Io penso che proprio non ci siamo. Se questo è aiutare il turismo a Cortona non sono d'accordo. Senza parlare poi di chi lavora o vive a Cortona. Dove dovremmo parcheggiare noi abitanti? Non vi lamentate se i cittadini se ne vanno

Penso che i cortonesi si ricorderanno di questa amministrazione per molti anni. Invece di valorizzarla la stanno piano piano degradando pezzetto dopo pezzetto. Quando i danni sono stati fatti, non si possono mettere le toppine come sull'asfalto.

Un’ amministrazione veramente GENIALE!

Al parcheggio dello Spitito Santo già ci sono i cartelli. Da quando saranno a pagamento? Sono previsti abbonamenti o riduzioni per chi lavora a Cortona?

Speriamo almeno che i lavori finiscano prima di Pasqua! Sempre meno parcheggi sia a Cortona che a Camucia e a pagamento quello dello Spirito Santo per venire incontro ai cortonesi e ai turisti?

Sarà possibile tutti questi parcheggi a pagamento

We NEED drivers/taxis!!!!!!! Not to penalize the people who drive that already need to walk up the huge hill!!!! The orange speed boxes with NO cameras in them??? 🤦🏻‍♂️ The new park (built right next to a park) and the work in the square in Camucia taking away much needed parking!!! What a complete waste of money and time!!!! 🤦🏻‍♂️

This administration has spent (wasted) so much money, this is how they are going to make some of it back? Charge people to park and then they have to walk up that huge hill?? I guess that’s why they are doing so many projects all at once because they know they are not going to get re-elected! 🤷🏻‍♂️

Ma questi hanno certe idee ,ma chi le partorisce queste incredibili genialate

Da non cortonese il mio modesto parere è che chi ha ideato di fare parcheggi a ca@@o di cane davanti alla porta bifora non ha nessuna cognizione della realtà e soprattutto non ha nessuna idea di dove si trova..... Roba da pazzi

When is the next election??? 🤔

Il cambiamento??? ... e ci sarà boh!!

Levateje el vino!!!!! 🤦

Credo, ben al di là del numero delle piante da tagliare (13 - 9 - 22...) che debba essere valutata con attenzione l'opportunità di soffocare con un parcheggio la porta Bifora da valorizzare, semmai, con un'area verde. Anche in questa circostanza è mancata la capacità di ascolto e la voglia di confrontarsi con i cittadini. È questo il limite più grande di questa Amministrazione.

View more comments

AUMENTA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA MA ANCHE LA TARI 

🚮 Cresce la raccolta differenziata. Nel 2017 era del 40, 7%, nel 2018 del 60,7%, nel 2019 del 62,2%, nel 2020 del 65,3%, nel 2021 del 66,2% e nel 2022 del 67,13%

💸Cresce la Tari in maniera esponenziale: in 20 anni siamo passati da 970 mila euro ai 2.507.790 euro di quest’anno

I dati del Comune di Castiglion Fiorentino:

https://www.sr71.it/2023/03/03/castiglion-fiorentino-tari-raccolta-differenziata/

AUMENTA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA MA ANCHE LA TARI

🚮 Cresce la raccolta differenziata. Nel 2017 era del 40, 7%, nel 2018 del 60,7%, nel 2019 del 62,2%, nel 2020 del 65,3%, nel 2021 del 66,2% e nel 2022 del 67,13%

💸Cresce la Tari in maniera esponenziale: in 20 anni siamo passati da 970 mila euro ai 2.507.790 euro di quest’anno

I dati del Comune di Castiglion Fiorentino:

www.sr71.it/2023/03/03/castiglion-fiorentino-tari-raccolta-differenziata/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Lo dici al comune e fanno come i cavalli hanno i paraocchi bo e cosi

Aumenta si anche la tassa per forza qui s Lucignano nei bidoni ci infilano di tutto da animali morti,pezzi di alberi ecc ecc senza telecamere ci di rimette tutti per forza peroo non va bene per niente che ...schifo !

TRAGEDIA NELLA NOTTE: MUORE A 32 ANNI

È successo a Terranuova Bracciolini:

https://www.sr71.it/2023/03/03/terranuova-bracciolini-incidente-mortale-perde-la-vita-a-32-anni/

TRAGEDIA NELLA NOTTE: MUORE A 32 ANNI

È successo a Terranuova Bracciolini:

www.sr71.it/2023/03/03/terranuova-bracciolini-incidente-mortale-perde-la-vita-a-32-anni/
... See MoreSee Less