fbpx

Nuova pianificazione territoriale per i Comuni di Lucignano e Marciano della Chiana. Dal piano strutturale a quello operativo

Si è svolto lunedì 11 aprile, al Teatro Rosini di Lucignano, un incontro partecipativo sulla redazione del Piano Operativo Intercomunale (POI) che vede coinvolti in sinergia i comuni di Lucignano e Marciano della Chiana.

LUCIGNANO – Con l’adozione e l’approvazione del Piano Operativo Intercomunale, i comuni di Lucignano e Marciano della Chiana sono entrati nel secondo e conclusivo passaggio della pianificazione urbanistica congiunta, iniziata tra l’aprile e il dicembre 2019 con l’adozione del Piano Strutturale Intercomunale.

È stato fondamentale, per entrambi i comuni della Valdichiana aver intrapreso questo percorso associato, soprattutto per il valore aggiunto che assumono le strategie della pianificazione territoriale allargate ad un ambito intercomunale e dunque pensate per un contesto più ampio. Strategie mirate ad una valenza ed un peso maggiore dei due comuni all’interno della vallata, per nel rispetto dell’identità e specificità di ciascuno dei due borghi.

«Questo è uno dei momenti partecipativi, che coinvolge tecnici e cittadini sulle linee generali che abbiamo scritto all’interno del Piano Strutturale Intercomunale – dichiara il sindaco di Lucignano Roberta Casini -. Le stesse linee generali che andremo a declinare nel Piano Operativo Intercomunale, una risposta concreta alle esigenze dei cittadini».

«La pandemia ha cambiato il nostro modo di vedere le cose – dichiara il sindaco di Marciano della Chiana Maria De Palma – e il Piano Operativo terrà conto di questo aspetto. Recuperare l’edilizia esistente e la riqualificazione del patrimonio storico, tenendo presente la transizione ecologica».

«Nel 2014 e nel 2015 la Regione Toscana ha adottato due strumenti molto innovativi e avanzati – spiega il consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli – si tratta della legge 65 e del Piano Paesaggistico. Due strumenti che chiedono ai comuni di pianificare e quindi di definire quale sarà lo sviluppo dei propri territori, avendo a riferimento alcuni obiettivi: consumare meno suolo possibile, favorire la rigenerazione urbana e stabilire strategie assieme. Lucignano e Marciano della Chiana sono due amministrazioni dinamiche che hanno colto questa opportunità».

Con il Piano Strutturale sono stati infatti definiti il perimetro del territorio urbanizzato, il dimensionamento massimo per le varie funzioni e gli obiettivi strategici. Il Piano Strutturale prevede inoltre la conformazione alla disciplina del Piano Paesaggistico regionale e un confronto con la Soprintendenza nella fase finale di redazione del Piano Operativo Intercomunale (POI). Sarà soprattutto in questi due passaggi che i comuni chiederanno di essere affiancati e guidati dalla Regione Toscana.

Il percorso del POI inizia con l’avvio del procedimento nel luglio 2020, in piena pandemia, per partecipare successivamente nell’autunno 2020 al bando regionale nel quale i comuni di Lucignano e Marciano della Chiana sono arrivati secondi in graduatoria. “Tuttavia – evidenzia Roberta Casini – a distanza di due anni dall’avvio del procedimento del POI, ci troviamo di fronte ad un paese profondamente cambiato. È dunque fisiologico che le amministrazioni si facciano trovare pronte ad intraprendere un percorso all’interno di una fase di cambiamento nella quale la pianificazione dovrà ricoprire un ruolo da protagonista. A livello globale, e di conseguenza anche locale, sono tre le grandi crisi con le quali anche le amministrazioni locali dovranno fare i conti: la crisi finanziaria, l’emergenza climatica e la pandemia”.

A seguito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza varato dal Governo, i nuovi temi sui quali le amministrazioni locali dovranno lavorare sono:

– L’innovazione tecnologica
– La pianificazione integrata (tra Regione, Provincia e Comune)
– La transizione ecologica
– La riduzione del consumo di suolo
– La riqualificazione della città pubblica
– La rigenerazione urbana
– Il rinnovo del patrimonio edilizio esistente
Il Piano Operativo Intercomunale avrà il compito di mettere in atto i punti del Piano Strutturale (dallo sviluppo urbano alla mobilità sostenibile, dalla riqualificazione delle aree dismesse al recupero del patrimonio edilizio esistente) in una strategia che persegua gli obiettivi di crescita economica, nel rispetto del valore del paesaggio e del benessere del cittadino.

Inoltre, la valenza quinquennale del Piano Operativo Intercomunale si inserisce in un momento storico particolare, contraddistinto da elementi di forte criticità: uno su tutti, proprio la crisi economica. Tutto ciò rischia seriamente di minare l’applicazione lineare di un Piano che sarà il principale strumento di gestione del territorio imperniato sul recupero e il rinnovo del patrimonio edilizio esistente, con il consolidamento delle attività già presenti dentro e fuori il territorio urbanizzato.

“Il Piano Operativo Intercomunale, che sarà redatto nei prossimi mesi, rappresenta dunque lo strumento-guida per i professionisti che lavorano sul territorio comunale. Per questo dovrà essere il più possibile snello, flessibile ed adattabile alla velocità dei cambiamenti in atto”, conclude il sindaco Casini.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
AREZZO: MINORE IN COMA ETILICO SOCCORSO NELLA NOTTE
È successo nei pressi di piazza San Domenico 👇🏻

https://www.sr71.it/2022/10/02/arezzo-minore-in-coma-etilico-soccorso-nella-notte-lallarme-dagli-amici/

AREZZO: MINORE IN COMA ETILICO SOCCORSO NELLA NOTTE
È successo nei pressi di piazza San Domenico 👇🏻

www.sr71.it/2022/10/02/arezzo-minore-in-coma-etilico-soccorso-nella-notte-lallarme-dagli-amici/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ma i genitori dove sono finiti? Possibile che questi ragazzi siano lasciati così liberi ? ......non si può lasciare specialmente un minorenne libero così senza controllo . Un genitore deve controllare quello che fa suo figlio o figlia è un suo dovere , non si può dare tutta questa libertà ,ci vogliono regole da rispettare da ambedue due le parti .

Io spero che si riprenda velocemente e non ci ricaschi. Roberto Pastonchi lei ha figli o nipoti? Se li ha le auguro che non gli succeda. Buonagiornata

😓🥺

Che schifo di mondo

View more comments

CONSIGLI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

CONSIGLI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

🥕🥩 "Zero Spreco” dalla parte dei consumi intelligenti, anche in cucina, e dell’impegno sociale al servizio di e ragazzi. Anche Aisa Impianti s.p.a si è unita a infatti a “COLORArte, sinergie arte e riuso 2022”, l'iniziativa di ToscanAbile, associazione per ragazzi con disabilità che ha scelto l’arte e la bellezza come mezzo di incontro, partecipazione e inclusione.

🎤 le interviste a Barbara Lapini, nutrizionista, e Salvatore Mauro presidente di Toscana Abile onlus
... See MoreSee Less

MALTEMPO, GIANI CHIAMA AGNELLI

Quasi 600 mila euro, per la precisione 580 mila euro, è il totale quantificato dei danni occorsi dopo il maltempo dello scorso 15 settembre. Nello specifico si tratta di 350 mila euro a immobili privati e di 230 mila a beni di proprietà pubbliche. 

Il comune di Castiglion Fiorentino ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di Emergenza per gli eventi meteorologici dello scorso 15 settembre. 

https://www.sr71.it/2022/10/01/maltempo-giani-chiam-agnelli-il-comune-chiede-lo-stato-di-emergenza-per-gli-eventi-dello-scorso-15-settembre/

MALTEMPO, GIANI CHIAMA AGNELLI

Quasi 600 mila euro, per la precisione 580 mila euro, è il totale quantificato dei danni occorsi dopo il maltempo dello scorso 15 settembre. Nello specifico si tratta di 350 mila euro a immobili privati e di 230 mila a beni di proprietà pubbliche.

Il comune di Castiglion Fiorentino ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di Emergenza per gli eventi meteorologici dello scorso 15 settembre.

www.sr71.it/2022/10/01/maltempo-giani-chiam-agnelli-il-comune-chiede-lo-stato-di-emergenza-per-gl...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Ora paga Salvini che problemi ci sono.

x come si occupano del territorio gli enti addetti e successo poco, adesso chiedete la calamità alla regione, dovrebbero essere i cittadini a prendere i responsabili a calci nel culo visto che si mangiano tutti i nostri soldi

Avevi a usarli bene prima invece di intascarli ladro

CORTONA IN PIAZZA A SOSTEGNO DELLE DONNE IRANIANE

Cortona scende in piazza a sostegno delle donne e del popolo Iraniano.

📹 le immagini della manifestazione in piazza del comune a Cortona

🎤le parole di Mina Azmoodeh, iraniana residente a Cortona dal 2015
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Donna vita libertà

Donna vita libertà

✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻✊🏻

Bellissima iniziativa e pieno sostegno alle donne di tutto il mondo.... L'unica cosa che però Andrebbe spiegata a questa ragazza è che in questo caso il fascismo c'entra come i cavoli a merenda..... Il problema è religioso e non politico.....

View more comments

MASCHERINE NON PIÙ OBBLIGATORIE SUI MEZZI PUBBLICI 

Da oggi decade l’obbligo per l’uso delle mascherine ffp2 sui mezzi pubblici, treni, bus, metro, traghetti e aerei. Rimane l’obbligo, fino al 31 ottobre, per lavoratorio, utenti e visitatori per accedere a strutture sanitarie, RSA, strutture socio sanitarie e residenze per anziani.

MASCHERINE NON PIÙ OBBLIGATORIE SUI MEZZI PUBBLICI

Da oggi decade l’obbligo per l’uso delle mascherine ffp2 sui mezzi pubblici, treni, bus, metro, traghetti e aerei. Rimane l’obbligo, fino al 31 ottobre, per lavoratorio, utenti e visitatori per accedere a strutture sanitarie, RSA, strutture socio sanitarie e residenze per anziani.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Una gran c...a

BENTORNATA SINDACA!

🇮🇹Marciano della Chiana, dopo lunga assenza il Sindaco Maria De Palma sarà presente al prossimo consiglio comunale 👇

https://www.sr71.it/2022/09/30/marciano-della-chiana-dopo-lunga-assenza-il-sindaco-maria-de-palma-torna-sul-ponte-di-comando/

BENTORNATA SINDACA!

🇮🇹Marciano della Chiana, dopo lunga assenza il Sindaco Maria De Palma sarà presente al prossimo consiglio comunale 👇

www.sr71.it/2022/09/30/marciano-della-chiana-dopo-lunga-assenza-il-sindaco-maria-de-palma-torna-s...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Un abbraccio Maria!!!

Un forte abbraccio Maria!!😘

Bentornata 🍀🍀

Bentornata ❤️😘

Bentornata 😘

Bentornata

Bentornata sindaca

Io direi, bentornata sindaca

👏👏👏👏

👏👏👏👏

Ciao, scusa per questo modo di contattarmi, ho appena visto il tuo profilo e ho pensato che tu fossi la persona di cui avevo bisogno. In breve, mi chiamo Marie Stella, sono di origine olandese e vivo in Francia. Soffro di una grave malattia che mi sta condannando a morte certa, è un cancro alla gola e ho una somma di 500.000 euro che vorrei donare a una persona affidabile e onesta per farne buon uso. Possiedo un'attività di importazione di petrolio rosso in Francia e ho perso mio marito 6 anni fa, il che mi ha colpito duramente e non ho potuto risposare fino ad oggi, non avevo figli. Vorrei fare una donazione di questo importo prima di morire in modo che i miei giorni siano contati perché non ho una cura per questa malattia, ma un tranquillante in Francia non vuole sapere se puoi beneficiare di questa donazione. Ecco il mio numero WhatsApp: +40 752 627 234 Dio ti benedica 🙏🙏🙏🙏

View more comments

Load more