fbpx

Arezzo, gira armato e si becca una denuncia. In manette ricercato per furto

A seguito di alcune segnalazioni di furto in abitazione pervenute da residenti di diversi zone del capoluogo, i Carabinieri della Compagnia di Arezzo hanno intensificato da alcuni giorni, seguendo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Arezzo, servizi finalizzati alla repressione dei reati predatori. Nel corso della tarda serata di ieri, in particolare, i militari della Stazione di Arezzo, hanno eseguito dei controlli nella zona del Parco del Pionta, con perquisizioni personali a carico di alcuni pregiudicati. Gli accertamenti che ne sono scaturiti hanno permesso di deferire in stato di libertà per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere un 27enne proveniente dalla provincia di Perugia, con numerosi precedenti di polizia alle spalle, in particolare per furti in abitazione e porto di oggetti atti allo scasso.
L’uomo a seguito dell’attività di polizia giudiziaria è stato trovato in possesso di una pistola scacciacani in metallo, calibro 8, priva del tappo rosso, che era stata debitamente occultata all’interno di una tasca del proprio giubbotto.
Contestualmente, i militari della Stazione di Badia al Pino hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione nei confronti di un cittadino di nazionalità rumena di 26 anni emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Roma. L’uomo, domiciliato in Arezzo e con precedenti per furto e ricettazione, dovrà scontare la pena di anni 2 e mesi 6 di reclusione, oltre al pagamento di 1.600 euro di multa per il cumulo di pene concorrenti. misura cui era sottoposto. I Carabinieri di Badia al Pino lo hanno pertanto accompagnato presso la Casa Circondariale di Arezzo.