fbpx

Arezzo, ancora episodi violenti al parcheggio Eden: 25enne arrestato

Un primo passante ha riferito di un aggressione a una donna. Un secondo testimone ha raccontato di aver visto un uomo buttare a terra una donna e trascinarla sull’asfalto. Su questi presupposti, una pattuglia composta da due ispettori della Polizia Municipale si è precipitata al parcheggio Eden da dove prima ha notato un uomo e una donna allontanarsi frettolosamente verso via XXV aprile, poi ha raggiunto entrambi. Gli ispettori hanno così proceduto all’identificazione della donna, una rumena nota alle forze dell’ordine, mentre l’uomo, di giovane età, si dichiarava sprovvisto di documenti e si rifiutava di declinare le proprie generalità.
Grazie all’intervento di una seconda pattuglia il soggetto, non senza difficoltà a causa del suo divincolarsi animosamente e del tentativo di colpire più volte gli agenti, è stato salito sull’autovettura di servizio, dotata di cella di sicurezza per essere accompagnato presso gli uffici della Polizia Scientifica per il suo foto-segnalamento.
Da altre informazioni assunte, emergeva che in occasione dell’aggressione alla donna il soggetto aveva ferito al volto una persona intervenuta durante la lite nel tentativo di sedare gli animi.
Anche all’interno della Questura, in attesa di essere foto-segnalato, l’uomo in stato di evidente agitazione minacciava gli ufficiali e gli agenti tentando di fuggire. È stato in quel frangente che è scattato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale.
L’uomo, successivamente identificato in un venticinquenne nordafricano, è stato giudicato con rito direttissimo e condannato agli arresti domiciliari.