fbpx

Al centro fiere di Arezzo, oggi 48 ultra 80enni sono stati vaccinati

Una domenica speciale per 48 anziani aretini. La prima di questo genere in oltre 80 anni di vita. Stamani o sono venuti da soli oppure un figlio o un nipote li hanno accompagnati al Centro Affari per la loro prima dose di vaccino Pfizer.
Sono pazienti del gruppo di medici di medicina generale riuniti nell’Unità funzionale territoriale 2 di Arezzo. Giulia Mori è la coordinatrice: “è una seduta straordinaria per accelerare i ritmi della vaccinazione. Adesso le fiale sono arrivate e vogliamo rispettare l’impegno di chiudere la fase delle prime dosi agli over 80 entro il 25 aprile. Contiamo di fare anche la seconda dose tra la seconda e la terza settimana di maggio: sono garantite dal sistema, sono cioè automaticamente prenotate e in priorità rispetto alle prime dosi”. Le settimane iniziali di vaccinazione non sono state facili: “adesso le difficoltà di approvvigionamento sono state superate e noi stiamo continuando le vaccinazioni in ambulatori e adesso anche a domicilio”.
L’Asl Tse ha contributo a questa seduta straordinaria – se se necessario lo farà anche domenica prossima – mettendo a disposizione dei medici di medicina generale la sede, gli infermieri e il personale amministrativo. Evaristo Giglio è il Direttore della Zona distretto aretina, Casentino e Valtiberina: “ci stiamo ormai non solo allineando ma stiamo anche superando la media nazionale di vaccinazione degli over 80. In questo distretto siamo al 68% per la prima dose e al 35% per la seconda. Le dosi sono disponibili: ciascun medico di medicina generale ha 3 o 4 fiale alle settimana e questo vuol dire che può vaccinare, sempre in una settimana, fino a 24 anziani over 80”.