fbpx

Pusher spintona i poliziotti ma evita il carcere. È minorenne e va in comunità

Con troppa disinvoltura S. M. A. spacciava in pieno giorno tra i giardini e i palazzi compresi tra via Pasqui e via Cecchi. La sua “ attività “ in pieno giorno aveva destato qualche sospetto tra gli abitanti dei palazzi circostanti e anche gli investigatori della Squadra Mobile erano da qualche giorno sulle sue tracce. Ieri pomeriggio quindi è scattato il blitz: dopo aver notato una cessione di stupefacenti ad un noto tossicodipendente aretino, gli agenti hanno provato a bloccare il giovane spacciatore che però si dava subito a precipitosa fuga, sfruttando anche la prestanza atletica dovuta alla sua giovane età. Durante l’inseguimento a piedi, durato qualche centinaia di metri, il giovane si sbarazzava di 18 dosi di eroina e cocaina che comunque venivano recuperate dagli agenti. Il giovane, sbarcato a Lampedusa da appena due mesi, veniva bloccato in via Cecchi ove comunque spintonava i poliziotti nel tentativo di proseguire la sua fuga. Per questi motivi veniva denunciato a piede libero per resistenza e spaccio di stupefacenti , reati per i quali non è consentito l’arresto in flagranza per i minorenni. Dopo le formalità di rito il minorenne veniva affidato ad una comunità educativa per minori.