fbpx

Danza dallo spazio, Sosta Palmizi lancia “Black black sky” lo spettacolo in streaming per le scuole

In attesa di tornare dal vivo, Sosta Palmizi ha realizzato un’attività in streaming dedicata alle scuole del territorio aretino con il sostegno della Fondazione Toscana Spettacolo nell’ambito del bando Così remoti, così vicini – Nuove idee per un teatro a distanza

Lunedì 15 febbraio, Black Black Sky. Performing Universe, lo spettacolo di scienza, teatro e danza, con il patrocinio dell’International Astronomical Union e INAF Istituto Nazionale di Astrofisica, ha visto la partecipazione gratuita di oltre 150 studenti del Liceo Vittoria Colonna di Arezzo e del Liceo Scientifico “Giovanni da Castiglione” di Castiglion Fiorentino.

Sosta Palmizi prosegue il percorso di avvicinamento del pubblico dei più giovani alle arti performative; Black Black Sky. Performing Universe è uno spettacolo multidisciplinare ideato dal coreografo e danzatore Giorgio Rossi insieme dall’attrice Maria Eugenia d’Aquino e all’astrofisico Stefano Sandrelli. Una jam session “teatralscientifica” che porta sul palco astrofisica, danza e prosa raccontando con leggerezza e profondità l’universo, con l’obiettivo di rendere ‘vivente’ l’approccio scientifico all’interpretazione della realtà per contribuire ad avvicinare studenti e studentesse, ma anche il pubblico adulto, alle materie scientifiche.

I testi e le suggestioni scientifiche che fanno da trait d’union tra attori e danzatori sono creazioni originali di uno dei maggiori astrofisici divulgatori italiani Stefano Sandrelli responsabile dell’Inaf e collaboratore dell’Agenzia Spaziale Europea, che ha al suo attivo innumerevoli pubblicazioni con Feltrinelli, dedicate ai ragazzi e adottate come testi scolastici, tra cui Nello spazio con Samantha (2016) scritto con la collaborazione dell’astronauta Samantha Cristoforetti.

L’allestimento e la creazione del video sono stati realizzati presso il Teatro Comunale Mario Spina in collaborazione con Comune di Castiglion Fiorentino e CapoTrave/Kilowatt. Nonostante la chiusura dei teatri infatti proseguono le attività di residenza artistica, di creazione e di sperimentazione di nuove modalità di fruizione degli spettacoli.

Sabato 20 febbraio alle 21:00 lo spettacolo verrà riproposto in streaming e visibile al pubblico all’interno della rassegna ScienzaPerAria di Milano.

Crediti – ideazione Maria Eugenia D’Aquino, Giorgio Rossi, Stefano Sandrelli; con Elisabetta Bonfà, Maria Eugenia D’Aquino, Savino Italiano, Riccardo Magherini, Anna Moscatelli, Annig Raimondi, Giorgio Rossi; regia Giorgio Rossi e Riccardo Magherini; disegno luci Tea Primiterra; assistenza tecnica e fonico Alessio Rosi; tecnico video Giacomo Mosconi; coproduzione PACTA . dei Teatri – Associazione Sosta Palmizi con il patrocinio di International Astronomical Union e INAF Istituto Nazionale di Astrofisica.​