fbpx

Fermato in stazione con la droga, gliene trovano 2 chili a casa. Arrestato 27enne aretino

Pensava di non dare nell’occhio, M.F. di 27 anni aretino, con numerosi precedenti alle spalle e colpito da un mandato di cattura, mentre transitava nella mattinata di ieri nell’atrio della stazione. Invece è finito nella rete dei controlli operati quotidianamente dagli Agenti del posto Polfer di Arezzo, impegnati nelle incessanti attività di vigilanza presso lo scalo ferroviario. Durante la fase del controllo il giovane, con una repentina mossa, si dava ad improvvisa e precipitosa fuga, inseguito immediatamente dagli agenti, in Piazza del Repubblica fino ai giardini de “ I Porcinai” ove veniva definitivamente bloccato grazie anche all’intervento di una pattuglia appiedata della Polizia Municipale di Arezzo. Il controllo più approfondito sul giovane faceva comprendere agli operatori il motivo della disperata fuga: su di lui infatti pendeva un ordine di esecuzione per una pena da scontare per reati inerenti gli stupefacenti. La perquisizione personale effettuata sul posto, da Polizia di Stato e Polizia Municipale, consentiva altresì di rinvenire, occultati nell’abbigliamento intimo, 3 involucri in cellophane contenenti circa 40 grammi di marijuana.
I successivi approfondimenti investigativi operati dalla Squadra Mobile permettevano di risalire al suo reale domicilio (ubicato nella frazione di Giovi) ove veniva pertanto eseguita un perquisizione domiciliare. Nell’abitazione gli investigatori della Squadra Mobile rinvenivano e sequestravano, ben celati in un armadio, buste in plastica contenenti marijuana per un peso complessivo di 1,7 kg e due panetti di hashish del peso di 270 grammi. Veniva inoltre trovato un bilancino di precisione e 2000 euro in contanti, custoditi in un barattolo, e tutti suddivisi in banconote da 20 e 10 euro, sequestrate in quanto considerate provento dell’attività di spaccio.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato quindi associato alla Casa circondariale di Arezzo a disposizione dell’A.G., sia per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio sia perché gravato dal provvedimento restrittivo.