fbpx

Coronavirus, altri 13 contagi nell’Aretino. Aumentano i ricoverati in terapia intensiva

La situazione dalle ore 14 del giorno 4 ottobre alle ore 14 del giorno 5 ottobre 2020 relativa alla diffusione del COVID, evidenzia nella Provincia di Arezzo 13 nuovi casi.

PROVINCIA AREZZO (13 nuovi casi)
Comune di sorveglianza Arezzo
1) Donna di 89 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica
2) Donna di 25 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, paucisintomatica
3) Donna di 42 anni già in isolamento domiciliare in quanto paucisintomatica
4) Donna di 44 anni già in isolamento domiciliare asintomatica
5) Uomo di 57 anni già in isolamento domiciliare, asintomatico
6) Uomo di 80 anni ricoverato in ospedale

Comune di sorveglianza Bibbiena
7) Donna di 60 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica, insegnante

Comune di sorveglianza Civitella in Val di Chiana
8) Donna di 32 anni già in isolamento domiciliare in quanto paucisintomatica
9) Uomo di 62 anni già in isolamento domiciliare, asintomatico

Comune di sorveglianza Montevarchi
10) Bambino di 4 anni già in isolamento domiciliare in quanto paucisintomatico, alunno
11) Donna di 70 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica
12) Donna di 77 anni già in isolamento domiciliare in quanto sintomatica

Comune di sorveglianza Pratovecchio Stia
13) Uomo di 47 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatico

Il Dipartimento di Prevenzione attraverso l’attività di tracciamento dei contatti stretti ha evidenziato per il momento, 50 contatti per i casi di Arezzo che sono già stati immediatamente posti in isolamento. Al momento nella Asl Toscana sud est 1.962 persone sono già in isolamento domiciliare o perché contatto di caso noto o perché provenienti da altri Paesi. I positivi in carico sono 652.
Ci sono 9 ricoverati presso le Malattie infettive e 1 in Terapia intensiva dell’Ospedale Misericordia di Grosseto, 10 presso le Malattie infettive e 5 in Terapia intensiva dell’Ospedale San Donato di Arezzo. L’identificazione dei casi ed il tracciamento dei contatti à stato possibile attraverso l’effettuazione di 1.804 tamponi.