fbpx

Coronavirus, altri 17 positivi in provincia. Meoni annuncia due nuovi casi a Cortona. Tamponi per tutti i dipendenti Asl

17 nuovi casi in provincia, provengono da Arezzo e Valdarno in particolare, dove si registrano anche 3 ricoveri. Nessun nuovo infettato dalla Valdichiana, dati aggiornato alla mezzanotte.

Report di oggi
Arezzo
– Donna di 39 anni al domicilio
-Donna di 39 anni al domicilio
-donna di 53 anni a domicilio
-Donna di 75 anni a domicilio
-Donna di 47 anni a domicilio
-uomo di 17 anni a domicilio
Casentino
– Donna di 36 a domicilio
-Donna di 76 anni a domicilio
Valtiberina
– Donna di 60 anni a domicilio
-uomo di 83 anni a domicilio
Valdarno
– Donna di 60 anni in malattie infettive
-uomo di 61 anni a domicilio
– Donna di 64 anni a domicilio
– Donna di 83 anni a domicilio
– uomo di 71 anni a domicilio
– Donna di 80 anni in malattie infettive
– Donna di 91 anni in malattie infettive

Il sindaco di Cortona Luciano Meoni ha annunciato che stamani sono stati accertati due nuovi casi, già da tempo in isolamento

Test sierologici, la Sud Est ha iniziato oggi
Oltre 1000 tamponi per il personale, ma non solo. Ecco i dettagli

Tamponi per tutti gli operatori sanitari in sorveglianza attiva, seppur asintomatici e con tampone negativo. Si tratta del test sierologico (sul sangue) previsto dalla Regione per tutti gli operatori sanitari della Toscana.

L’Azienda comincia da oggi ed ha già previsto circa 1.100 tamponi. Le prime strutture interessate saranno gli ospedali Covid della Sud Est (Arezzo e Grosseto), l’Ospedale di Montevarchi ed altri reparti di altri nosocomi.

Una parte dei test sarà utilizzata per gli operatori sanitari in sorveglianza per contatto; una parte per quelli dei reparti ad alto rischio (Malattie Infettive e Terapia Intensiva); una parte per gli operatori del 118; una per i medici di Medicina Generale, i pediatri e i medici della Continuità assistenziale (ex guardia medica). Infine, per gli operatori che rientrano al lavoro dopo un periodo di malattia per sindromi similinfluenzali non diagnosticate.

Inoltre, alcuni test saranno riservati, in associazione al tampone, ai pazienti che arrivano nei Pronto Soccorso, per evitargli una lunga permanenza in queste aree. L’ultima indicazione è per i pazienti che vengono ricoverati per interventi chirurgici elettivi, ai quali viene effettuato il test preliminarmente.

Questa importante azione si accompagna ad altri protocolli che hanno l’obiettivo di tutelare gli operatori sanitari nelle strutture della Sud Est, come spiegato da Riccardo Bassi, coordinatore dei medici competenti dell’Azienda.

Bassi sottolinea che la riorganizzazione tra ospedali Covid e ospedali No Covid rappresenta già una prima efficace misura per affrontare l’emergenza in modo sicuro. Tutto il personale è stato adeguatamente formato sull’utilizzo dei dispositivi di protezione personale. Al verificarsi di un contatto con caso di Covid-19, l’operatore deve immediatamente segnalarlo al proprio coordinatore, il quale raccoglierà tutte le informazioni utili alla ricostruzione dei contatti. Queste saranno trasmesse al medico competente dalla Direzione di presidio o della Zona Distretto. In base alle informazioni ricevute, il medico competente attribuisce il livello di rischio. Se l’operatore è asintomatico e classificato a rischio basso (quello comune a tutto il territorio nazionale), è tenuto all’autosorveglianza e ad utilizzare la mascherina chirurgica durante tutta l’attività lavorativa per i successivi 14 giorni.

Gli operatori asintomatici, identificati come contatti a medio e alto rischio, oltre all’utilizzo di mascherine, devono seguire i protocolli previsti per la sorveglianza attiva. Saranno quindi sottoposti a 3 tamponi a distanza di 7 giorni l’uno dall’altro. Inoltre devono inviare ogni giorno, per 14 giorni, una mail al medico competente sul loro stato di salute e la temperatura corporea.

Nel caso in cui si manifesti una sintomatologia sospetta, scatta l’iter per la quarantena domiciliare e tutta la profilassi prevista a domicilio, oltre alla sorveglianza attiva del Servizio di Igiene Pubblica.

Informazioni sulla propaganda elettorale

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

6 hours ago

SR 71

CRESCE L’ATTESA PER IL CASTIGLIONI FILM FESTIVAL, APERTURA IL 18 AGOSTO CON MARCO TULLIO GIORDANA E IL FILM “PASOLINI UN DELITTO ITALIANO”
🎬 per saperne di più www.sr71.it/2020/08/08/castiglion-marco-tullio-giordana/
... See MoreSee Less

11 hours ago

SR 71

SCAPPANO DALLA COOP DI CAMUCIA COL CARRELLO PIENO. DENUNCIATI MARITO E MOGLIE
🛒 la cronaca www.sr71.it/2020/08/08/furto-coop-carrello-camucia/
... See MoreSee Less

SCAPPANO DALLA COOP DI CAMUCIA COL CARRELLO PIENO. DENUNCIATI MARITO E MOGLIE 
🛒 la cronaca https://www.sr71.it/2020/08/08/furto-coop-carrello-camucia/

Comment on Facebook SCAPPANO DALLA COOP ...

non immaginate che magari avevano fame e senza soldi......

Bella figura demmmmerd😂😂😂😂

È solo l’inizio......

Io nn ho parole!!!!

No comment

😮😮😮😮😮

Complimenti al Direttore che vede sempre tutto 👏👏👏👏

Presi e rimandati al proprio paese

La disperazione...... ecco cosa è....... quando manca il cibo la testa fa brutti scherzi..... italiani o stranieri......

Che strano.. Di Nazionalista Italiana... Si vede che ancora non gli è arrivata la cassa integrazione...

View more comments

16 hours ago

SR 71

PAOLO BENVEGNÙ APRE RINASCIMENTO CASTIGLION FIORENTINO

👏🏽 qui alcune info www.sr71.it/2020/08/08/rinascimento-castiglion-fiorentino-benvegnu/

Musica, spettacolo e cinema nell’estate 2020 all’insegna del distanziamento anti covid-19. Il Comune di Castiglion Fiorentino ieri sera ha dato il via agli incontri con il live di Paolo Benvegnù. Si prosegue con Antonio Sorgentone, Marco Cocci, Greg di Lillo e Greg - The Ufficial Pagin e poi il Castiglioni film festival con ospite inaugurale Marco Tullio Giordana di cui ci ha parlato Massimiliano Lachi assessore alla cultura
... See MoreSee Less

1 day ago

SR 71

Paolo Benvegnù apre Rinascimento Castiglion Fiorentino ... See MoreSee Less

1 day ago

SR 71

COVID-19, SEI NUOVI CASI IN PROVINCIA: 5 IN VALDARNO E UNA 17ENNE DI FOIANO, CONTATTO DI CASO GIÀ NOTO

🧪 impennata di casi nell’Aretino www.sr71.it/2020/08/07/covid-19-valdarno-foiano/
... See MoreSee Less

COVID-19, SEI NUOVI CASI IN PROVINCIA: 5 IN VALDARNO E UNA 17ENNE DI FOIANO, CONTATTO DI CASO GIÀ NOTO

🧪 impennata di casi nell’Aretino https://www.sr71.it/2020/08/07/covid-19-valdarno-foiano/
Load more