fbpx

«Romeo e Giulietta», studenti delle scuole cortonesi sul palco del Signorelli

Si intitola Romeo e Giulietta, amore adolescente ed è lo spettacolo che il Beppe Aurilia theatre porterà in scena il 5 e 6 febbraio prossimi al teatro Signorelli di Cortona. L’iniziativa, che ha il patrocinio del comune di Cortona, vede protagonisti centoventi studenti dell’Istituto di istruzione superiore Luca Signorelli, che saliranno sul palco per rappresentare, in una chiave adolescenziale, la celebre opera di William Shakespeare.
La rappresentazione teatrale cortonese rientra nel progetto Inno al teatro, un’impresa cresciuta, di anno in anno, per merito del regista e attore Beppe Aurilia, conosciuto per il suo impegno nell’ambito del sociale e per i numerosi riconoscimenti ottenuti, tra i quali il premio Ubu.
Il progetto, creato nel 2006, e approdato in varie città nazionali e internazionali, ha lo scopo di lavorare e di portare sulla scena masse adolescenziali e rappresenta un modello di teatro cosiddetto diffuso, cioè capace di coinvolgere tante categorie di persone diverse. L’obiettivo è di mettere in comunicazione le differenti sponde dell’esistenza.
Quest’anno, dopo la sperimentazione dell’anno scorso con l’associazione Gli amici di Vada onlus e con il liceo Francesco Petrarca di Arezzo, il progetto è approdato a Cortona, dove è iniziato nell’ottobre 2019 all’interno di alcune classi dell’Istituto di istruzione superiore Luca Signorelli durante le lezioni mattutine.
«Siamo soddisfatti del percorso intrapreso – afferma la dirigente scolastica Maria Beatrice Capecchi – perché coinvolge molti alunni della scuola, tra i quali quelli che possono essere considerati più impegnativi. Questo perché il teatro utilizza un linguaggio non verbale che favorisce la collaborazione e la socializzazione. Le classi individuate hanno necessità di fare gruppo perché gli alunni provengono da realtà tra loro diverse».
«L’amministrazione comunale ha dato il suo patrocinio – dichiara l’assessore alla cultura del comune di Cortona, Francesco Attesti – perche il progetto possiede, di per sé, qualità socio-pedagogiche di notevole rilievo. Musica e teatro hanno una valenza speciale e, in questo senso, sono un modo efficace per stimolare la capacità di espressione di questi ragazzi».
L’inizio dello spettacolo è in programma alle ore 21, al teatro Signorelli di Cortona, nei giorni di mercoledì 5 e giovedì 6 febbraio.

L’intervista al regista Beppe Aurilia, alla preside dell’istituto Signorelli Maria Beatrice Capecchi e a Francesco Attesti assessore alla cultura del Comune di Cortona

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola Dux sia la Ss. Per luomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.

INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola "Dux" sia la "Ss". Per l'uomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Dura lex sed lex. Non mi pronuncio sulla norma del codice penale, peraltro da voi erroneamente riportata, in quanto essendo legge dello stato non spetta a me criticarla. Tuttavia mi sorgono alcune perplessità; in primis, ma davvero non ci sono altre notizie da riportare? In secondo luogo, ma davvero le nostre forze dell'ordine non hanno problemi più urgenti da affrontare che non andare in prossimità dell'abitazione di un denunciato per cercare delle pietre con delle incisioni equivoche?

Ma mi domando ognuno di noi non è libero di dire e pensare.

È reato.

Che. Notiziona mamma mia.... E soprattutto che bella democrazia che è l'Italia

WLF non piace più a nessuno che tristezza

Io voglio anche ľapologia al comunismo!

Dividi et impera.

Che notiziona 😅

Ci sono "consiglieri comunali" con tatuaggi che riguardano Benito Mussolini, ci si scandalizza per cosa? De che se parla? Quello no ma quell'altro si..siamo il bel paese..

Jovanotti canta viva la libertà peccato che sia dolo una splendida canzone

Ok facciano pure la denuncia ma poi vadano a prendere a casa anche Giuseppe Conte che sono giorno che invoca la piazza ed il disordine per il RDC. Ipocrita schifoso.

Marco Dragoni

Mentre chi inneggia oggi al comunismo e soprattutto alle cooperative rosse sponsorizzate da pantalone quello sì va più che bene ehhh

Il disagio sociale è forte

ma i manifestanti che inneggiavano la morte della Meloni,sono tutti liberi, come mai?

View more comments

SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dallaltra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?. E invece, ne è venuta fuori unaltra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

https://www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-agnrlli/

"SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!"

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dall'altra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, "ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?". E invece, ne è venuta fuori un'altra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-a...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mica pizza e fichi!!!!

Solo a te Mario riescono tutte.

chi viene viene e chi non viene non c'e ...

INIZIA IL NATALE A CORTONA

INIZIA IL NATALE A CORTONA

🎄🧑‍🎄Cortona, Babbo Natale sulla Zipline accende «Natale di Stelle». Oggi l’inaugurazione 👇

www.sr71.it/2022/11/27/inaugurato-natale-di-stelle-zipline-videomapping-e-spettacoli-accendono-le...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Che meraviglia!! Bella Cortona addobbata x le feste Natalizie!

Stupenda la mia cortona

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

🏃🏻‍♀️🏃🏻‍♀️Seconda edizione della “City Trail”: oltre 200 atleti in gara nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 👇

www.sr71.it/2022/11/26/sconfiggere-la-violenza-di-genere-di-corsa/
... See MoreSee Less

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

🫒 è cominciato il fine settimana dell'olio a Castiglion Fiorentino, l'iniziativa che coinvolge ristoranti ed aziende 👇
... See MoreSee Less

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo: 
 
​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo:

​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mi preoccupa la bolletta.... o vedrai che botta 😉 A parte gli scherzi....forse abbiamo trovato il vero compromesso tra un 'ingaggio" a mani nudo e/o con la pistola.

Se tutte le volte facevo quello che diceva il mio Dio, avevo riempito un cimitero.

Ci sono oltre 3000 divinità riconosciute sulla Terra ......e Pastafran è il più grande di tutti ! Buon Sugus

si va bene vai!!!!

Mo vo voglio vede che gli fanno

ora si vedi

Non voglio sbilanciare più di tanto. poi FB mi blocca il profilo quando dico o scrivo come la penso io, in maniera diversa andate a fa in culo a casa vostra stronzi. E non sono razzista

Quello che ti dice il tuo dio fallo a casa tua.... Coglioneeee

Ataccatelo al tiro

Fra Deglie Beefy

e quale sarebbe il suo dio??... che ritorni nel suo amato paese dove se dici questa falsità ti tagliano la testa..

Lo rimandassero a casa sua dal suo dio!

View more comments

Load more