Con l’ultimo ok della Corte dei conti finisce il decennio critico dei bilanci

L’idoneità ai provvedimenti adottati dal Comune di Castiglion Fiorentino da parte della Corte dei Conti, arrivata poco prima del Natale, consente di guardare con maggiore serenità al futuro permettendo di archiviare una fase critica che ha caratterizzato il decennio 2010-2020.
A seguito della pronuncia specifica di accertamento adottata dalla Corte dei Conti con deliberazione del 3 ottobre 2019 relativa all’istruttoria svolta sul rendiconto degli esercizi 2015 e 2016 (anni relativi alla chiusura del dissesto), il Comune di Castiglion Fiorentino a fine novembre aveva adottato i provvedimenti per rimuovere le à riscontrate sui bilanci degli anni sopra citati. Tali provvedimenti consentivano di evitare sia un innalzamento della pressione fiscale che alcune misure previste dal Tuel da applicare nei prossimi anni, poiché il Comune aveva dichiarato che già nel corso del 2017 e del 2018 aveva messo in atto le misure necessarie a correggere le irregolarità notificate. Ora, qualche giorno prima del Natale, la Corte dei Conti ha certificato che i provvedimenti adottati dall’ente, riferiti alla corretta determinazione delle componenti del risultato di amministrazione al 31 dicembre 2015 e 2016, risultano idonei, dato che l’amministrazione ha provveduto, con specifico atto, alla rettifica formale del risultato di amministrazione nelle sue diverse componenti e alla conseguente rettifica della parte disponibile del risultato al degli esercizi in esame, evidenziando il disavanzo nei termini esattamente nella pronuncia di accertamento della Sezione.
“E’ con estrema soddisfazione che apprendiamo questa comunicazione della Corte dei Conti con la quale si attesta che il disavanzo risulta completamente riassorbito e che quanto intrapreso nel corso del precedente mandato, grazie al complesso lavoro degli uffici e alla guida dell’allora vicesindaco Giovanni Turchi, ha avuto compimento e realizzazione con gli atti portati avanti in questo semestre” dichiara il vicesindaco Devis Milighetti che aggiunge “non era scontato e nemmeno semplice evitare ulteriori conseguenze per la nostra comunità e pertanto credo che tale comunicazione possa essere il miglior regalo che potevamo ricevere in questo periodo prenatalizio consentendo di guardare al futuro con serenità e moderato ottimismo”.