fbpx

Torna a Sant’Eusebio il dipinto rubato. La festa della parrocchia e dei Lions con il vescovo

Sabato 26 ottobre a Cortona, nella Sala del Consiglio Comunale si è tenuta la cerimonia di restituzione alla Comunità Cortonese della “Incredulità di S. Tommaso” di Matteo Rosselli, prezioso dipinto del ‘600 fiorentino, già in collezione Venuti, trafugato nel lontano 1974 dalla Cappella annessa alla Pieve di Sant’Eusebio a Cegliolo e recentemente recuperato dal Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Roma.
L’evento, organizzato dai Lions Club Cortonesi, dalla Parrocchia di Sant’Eusebio, con il patrocinio del Comune di Cortona, ha visto i saluti istituzionali da parte di Luciano Meoni, Sindaco del Comune di Cortona, Ernesto Gnerucci, Presidente LC Cortona Valdichiana Host, Rita Novelli, Presidente LC Cortona Corito Clanis; quindi gli interventi del Cap. Saverio Loiacono, Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Roma, Dott. Bruno Gialluca, già Direttore dell’Archivio Storico del Comune di Cortona e Dott.ssa Felicia Rotundo, Funzionario Storico dell’Arte, Responsabile Ufficio Vincoli Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggi per le Province di Siena Grosseto e Arezzo.
Sono stati trattati i termini del recupero del dipinto, la Collezione Venuti e il dipinto del Rosselli, la catalogazione e tutela del patrimonio culturale; l’evento si è concluso con la cerimonia di riconsegna del dipinto alla presenza di S.E. Mons. Riccardo Fontana, Arcivescovo della Diocesi di Arezzo Cortona e Sansepolcro.