fbpx

Acquedotto: l’estensione a La Nave è il prossimo step dopo il potabilizzatore

Dopo gli oltre 5,5 milioni di euro di investimenti sul territorio castiglionese dal 2014 al 2019 prosegue la sinergia tra il Comune di Castiglion Fiorentino e il gestore Nuove Acque.
Grazie al nuovo piano di finanziamento, ottenuto con il consenso dei Sindaci del territorio e approvato dall’AIT, a fronte di un prolungamento della concessione fino al 2027 e della garanzia di un aumento medio annuale della tariffa intorno all’1% dal 2020, Nuove Acque sarà in grado di estendere l’acquedotto nel territorio della Nave, intervento propedeutico per poter programmare nel futuro l’estensione anche alla frazione di Castroncello.
“L’attenzione al territorio mostrata nel precedente quinquennio dal gestore del servizio idrico attraverso i molteplici interventi a partire dall’impianto di potabilizzazione della Nave costato circa 2,7 milioni di € e proseguendo con l’impianto di sollevamento il Pino ed i numerosi lavori di rifacimento delle fognature in varie aree del territorio ci consentono di guardare al futuro con ottimismo. La disponibilità a proseguire sull’estensione della rete idrica verso la Nave, ritenuta prioritaria dall’attuale amministrazione, ci permetterà di dare una risposta concreta con un intervento atteso dalle frazioni da decenni e possibile adesso proprio grazie alla pianificazione avvenuta nel precedente quinquennio” dichiara il vicesindaco Devis Milighetti.
“Il costante confronto con le Amministrazioni locali ci consente di essere sempre ricettivi alle esigenze dei cittadini in termini di approvvigionamento idrico. Grazie al nuovo piano economico – finanziario sarà possibile realizzare ulteriori investimenti tra cui l’estensione della rete idrica per la frazione di La Nave” sostiene Paolo Nannini, presidente di Nuove Acque.