fbpx

Zero Spreco fa il pieno di energia: da Circolabs alle borracce fino alla Maratonina

“Siamo stati i primi a contattare Aisa Impianti e il progetto Zero Spreco per questa iniziativa- ha detto Erica Rampini, assessore alla scuola e alle politiche sociali del Comune di Monte San Savino, presente stamattina ala conferenza stampa organizzata al polo tecnologico di San Zeno per la consegna delle borracce di alluminio agli studenti delle scuole elementari. Sono i più piccoli i futuri cittadini del territorio e devono imparare quale è il rispetto e attenzione sull’ambiente a partire da piccoli gesti come non portare la bottiglia di plastica usa e getta a scuola, ma usare una borraccia che è poi riusabile grazie al sistema di acqua potabile presente nelle scuole”.
L’intervista a Rampini e Cherici

Erano 500 i ragazzi da Alberoro e Monte San Savino a cui sono state consegnate le borracce e che durante la mattinata sono stati coinvolti nei laboratori dedicati alla preparazione di cibi sani e alla lotta dello spreco alimentare attraverso giochi, la cucina dello chef Shadi e della dottoressa Barbara Lapini e il RiciclinMusica di Silvia Martini.
“Il nostro scopo è ridurre non solo lo spreco alimentare ma anche l’utilizzo della plastica- ha detto il direttore generale di Aisa Impianti Marzio Lasagni. Dovunque si può fare riuso prima di fare rifiuto, per noi è un valore aggiunto. Perché fare rifiuto comporta oltre che un danno ambientale anche un costo economico”.
Guarda l’intervista

La distribuzione di borracce di alluminio è stata avviata a settembre con il protocollo firmato da Zero Spreco con il Liceo classico “Francesco Petrarca” e l’Istituto Comprensivo statale “Giorgio Vasari”. “E’divertente vedere come i ragazzi personalizzano le proprie borracce con scritte, adesivi, gadget rendendole oggetti di uso quotidiano da portare sempre nello zaino- ha detto il presidente di Aisa Impianti Giacomo Cherici. La collaborazione con le scuole è centrale per sviluppare buoni progetti di educazione sul tema e lavorare sulla sensibilizzazione dei ragazzi, i “nativi ambientali”, iniziando dalla riduzione dei rifiuti”.
Durante la distribuzione delle borracce alle scuole savinesi, l’assessore ha ricordato agli studenti e alle insegnanti che le nuove generazioni devono acquisire una grande consapevolezza: “Voi ragazzi dovrete essere più responsabili di noi adulti in materia di rispetto dell’ambiente e conservazione delle risorse, vi abbiamo consegnato un pianeta compromesso di cui dovrete prendervi cura”.
L’intervista a chef Shady Hasbun durante il contest di cucina zero spreco

Una lunga giornata quella di venerdì. Successo e partecipazione nel pomeriggio di oltre 50 iscritti al corso di cucina “Banda dei Grandi Chef” di Barbara Lapini, con il solito obiettivo: zero spreco in cucina e le buone pratiche alimentari per la propria salute e la salute della famiglia.
L’intervista con Lapini durante la Banda dei piccoli chef

Gli Inner Wheel Club, il Garden Club, l’Ammi, l’associazione mogli medici italiani, hanno organizzato invece una visita guidata all’impianto e soprattutto la tradizionale Charity Dinner, chiedendo a Aisa Impianti spazi e disponibilità e collaborazione, richiesta a cui il personale dell’impianto ha aderito con entusiasmo.
Un vero momento di solidarietà organizzato negli stand del giardino antistante al polo tecnologico a cui hanno aderito 150 ospiti, tutti con l’intento di sostenere l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. La cena è stata organizzata con Associazione Cuochi Arezzo insieme ad AIS, Associazione Italiana Sommelier che hanno supportato Aisa Impianti nell’organizzazione della cena.
Zero spreco insieme a Circolabs, parla Carlotta Basili degli Amici della Terra

In contemporanea con i laboratori di cucina di Chef Shadi, Lapini e quello musicale di Silvia Martini, “Circolabs” è stato il vero protagonista della mattinata di giovedì, la prima della tre giorni di appuntamenti. Ideato dall’Associazione “Amici della Terra” in collaborazione con Confindustria Toscana Sud e i suoi principali associati, insieme ad Aisa Impianti e Ispra, il progetto è risultato tra i vincitori del bando voluto del Ministero dell’Ambiente destinato all’ideazione di progetti all’avanguardia sul fronte dell’educazione ambientale. Rivolto alle scuole dei comuni facenti parte dei 25 Parchi nazionali italiani, nell’area dell’impianto di San Zeno si sono incontrati 550 studenti dell’Istituto IV Novembre di Arezzo e dell’Istituto statale di istruzione superiore Enrico Fermi di Bibbiena per conoscere, dopo visite e incontri in aziende di eccellenza del territorio e nello stesso Parco delle Foreste Casentinesi, il funzionamento del polo tecnologico. La peculiarità del progetto, nella parte che ha convolto Aisa Impianti, è stata la formazione degli studenti più grandi come tutor, col compito di spiegare il funzionamento dell’impianto Zero Spreco ai più piccoli.
Nella prima giornata protagonisti i bambini dell’istituto comprensivo IV Novembre di Arezzo, l’intervista al dirigente Marco Chioccioli

Le interviste della prima giornata, il direttore di Aisa Impianti Marzio Lasagni

In apertura della prima giornata ecco le dichiarazioni del presidente Giacomo Cherici

Il 26 e il 27 ottobre gli appuntamenti si sono spostati in Piazza San Iacopo. In preparazione della 21°edizione della Maratonina Città di Arezzo, in programma domenica 27, si sono tenuti corsi per le scuole e convegni sui temi di Zero Spreco: riduzione della produzione dei rifiuti, lotta allo spreco alimentare, riciclo, recupero e tutela dell’ambiente.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dallaltra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?. E invece, ne è venuta fuori unaltra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

https://www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-agnrlli/

"SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!"

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dall'altra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, "ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?". E invece, ne è venuta fuori un'altra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-a...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mica pizza e fichi!!!!

Solo a te Mario riescono tutte.

chi viene viene e chi non viene non c'e ...

INIZIA IL NATALE A CORTONA

INIZIA IL NATALE A CORTONA

🎄🧑‍🎄Cortona, Babbo Natale sulla Zipline accende «Natale di Stelle». Oggi l’inaugurazione 👇

www.sr71.it/2022/11/27/inaugurato-natale-di-stelle-zipline-videomapping-e-spettacoli-accendono-le...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Che meraviglia!! Bella Cortona addobbata x le feste Natalizie!

Stupenda la mia cortona

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

🏃🏻‍♀️🏃🏻‍♀️Seconda edizione della “City Trail”: oltre 200 atleti in gara nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 👇

www.sr71.it/2022/11/26/sconfiggere-la-violenza-di-genere-di-corsa/
... See MoreSee Less

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

🫒 è cominciato il fine settimana dell'olio a Castiglion Fiorentino, l'iniziativa che coinvolge ristoranti ed aziende 👇
... See MoreSee Less

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo: 
 
​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo:

​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mi preoccupa la bolletta.... o vedrai che botta 😉 A parte gli scherzi....forse abbiamo trovato il vero compromesso tra un 'ingaggio" a mani nudo e/o con la pistola.

Se tutte le volte facevo quello che diceva il mio Dio, avevo riempito un cimitero.

Ci sono oltre 3000 divinità riconosciute sulla Terra ......e Pastafran è il più grande di tutti ! Buon Sugus

si va bene vai!!!!

Mo vo voglio vede che gli fanno

ora si vedi

Non voglio sbilanciare più di tanto. poi FB mi blocca il profilo quando dico o scrivo come la penso io, in maniera diversa andate a fa in culo a casa vostra stronzi. E non sono razzista

Quello che ti dice il tuo dio fallo a casa tua.... Coglioneeee

Ataccatelo al tiro

Fra Deglie Beefy

e quale sarebbe il suo dio??... che ritorni nel suo amato paese dove se dici questa falsità ti tagliano la testa..

Lo rimandassero a casa sua dal suo dio!

View more comments

24 PAIA DI CALZINI, TRE DI SCARPE POI MAGLIETTE E STIVALI: FURTO PER OLTRE MILLE EURO

https://www.sr71.it/2022/11/26/furto-alloutlet-per-oltre-mille-euro-beccata/

24 PAIA DI CALZINI, TRE DI SCARPE POI MAGLIETTE E STIVALI: FURTO PER OLTRE MILLE EURO

www.sr71.it/2022/11/26/furto-alloutlet-per-oltre-mille-euro-beccata/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

" La donna, dopo le formalità di rito, è stata messa in libertà, non si è ritenuto di dover richiedere misure coercitive." Potevate lasciagli anche la refurtiva, tanto fra 1 giorno rifarà la stessa cosa.

Bene, allora oggi giratina all'outlet

Gli articoli sempre meno precisi nei riferimenti, per quanto ancora si usa chiamarlo Outlet Valdichiana Village, quella struttura anni fa ha mutato il nome in “Valdichiana Village”, la proprieta virrebbe darsi un tono piu elevato, ma sarà dura crollarsi quel marchio di dosso. A proposito del furto, ma quelke tenaglie non avranno suonato all’ ingresso e all’ uscita dai negozi ?

Praticamente ha "legalizzato" il furto.

Liberata. E stata riconsegnata la refurtiva????

Ma poi sarei curiosa di sapere come ha fatto a nascondere tre paia di scarpe e gli stivali... 🤦‍♀️

quindi è in libertà, ma senza il cambio di calzini.

3 o 4 mesi di galera ? A quando il prossimo furto ?

View more comments

Load more