fbpx

Ecco le prime 2mila borracce inox agli studenti aretini. Si comincia con le elementari

Dopo pochi giorni dal ritorno a scuola di migliaia di studenti di Arezzo e provincia, Nuove Acque, il gestore del servizio idrico dell’Alto Valdarno, si schiera in prima linea nella lotta alla plastica e alla diffusa e cattiva abitudine all’utilizzo di bottiglie monouso. E lo fa come di consueto scegliendo i ragazzi delle scuole del territorio, grazie all’importante contributo dell’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, ambito territoriale VI di Arezzo. Da quest’anno saranno consegnate agli istituti scolastici del territorio borracce in acciaio inox personalizzate, leggere, resistenti e riutilizzabili, per promuovere tra le nuove generazioni scelte sostenibili, tanto facili da applicare quanto importanti per l’ambiente: bere l’acqua del rubinetto in borracce green, senza ricorrere alle ben poco sostenibili bottiglie di plastica.

L’iniziativa è stata presentata oggi dai vertici di Nuove Acque, Paolo Nannini (Presidente) e Francesca Menabuoni (Amministratore Delegato), dal Provveditore provinciale agli Studi, Roberto Curtolo, e dal Vicesindaco del Comune di Foiano, Jacopo Franci. Tra i presenti, anche l’Assessore all’Ambiente del Comune di Capolona, Daniele Pasqui. Il primo stock di circa 2000 borracce sarà distribuito entro l’autunno alle quinte delle scuole primarie del territorio, in occasione di due eventi – uno nella provincia di Arezzo e uno nella provincia di Siena – che saranno organizzati insieme all’Ufficio Scolastico Territoriale. Il secondo stock di altrettante borracce sarà distribuito con le stesse modalità entro la primavera alle classi terze delle scuole secondarie di I° grado.

“Abbiamo deciso di impegnarci per la realizzazione di questo progetto proprio in vista del biennio 2020-2021 una data molto importante per l’ambiente, dal momento che saranno avviate le iniziative previste dall’accordo di Parigi sul clima e allo stesso tempo scadrà il termine dei primi obiettivi del cosiddetto – ha dichiarato Paolo Nannini. “I nostri studenti saranno facilmente sensibilizzati a un tema così importante come quello del riutilizzo e dell’abbandono del monouso, grazie alla diffusa consapevolezza che al costo di qualche vantaggio pratico si possono portare grandi”.

La distribuzione proseguirà nel corso dell’anno scolastico 2020/2021 con la consegna di altre borracce alle classi quinte della scuola primaria.

“Anche i piccoli gesti possono contribuire alla salvaguardia del pianeta, in termini di riduzione dell’utilizzo della plastica e promozione della buona acqua che scorre nei rubinetti delle nostre case e delle scuole di Arezzo e provincia” – ha aggiunto Francesca Menabuoni. “Ci mettiamo volentieri a fianco delle scuole e delle famiglie per sostenere questa battaglia di responsabilità ambientale, auspicando che dalla Toscana e da altre Regioni il messaggio green possa presto arrivare in tutta Italia. Lo sviluppo sostenibile è ormai nel dna di Nuove Acque: ci facciamo volentieri portavoce di un cambiamento culturale che non può che tradursi in azioni concrete nella vita di tutti i giorni”.

L’iniziativa “Plastic free” di Nuove Acque si inserisce in un più ampio progetto educativo per le scuole che coinvolgerà dirigenti, insegnanti, tirocinanti e – ovviamente – alunni, grazie anche all’utilizzo di una piattaforma online. Il progetto educativo partirà con il prossimo anno scolastico, ma Nuove Acque e il Provveditorato si stanno già muovendo per definirne le modalità di attivazione e coinvolgimento degli istituti. L’obiettivo è quello di garantire agli studenti una conoscenza del ciclo dell’acqua e dei principi di salvaguardia ambientale mediante lezioni in classe tenute direttamente dal corpo docente durante tutto l’anno, affinché la sensibilità sul risparmio idrico sia parte integrante del curriculum di studio di ogni ragazzo.
Il Provveditore Roberto Curtolo ha spiegato che “E’ nata una sinergia tra pubblico e gestore, dove la scuola diventa protagonista. Nuove Acque, con l’Ufficio Scolastico territoriale di Arezzo, cerca di sensibilizzare studenti, famiglie e dirigenti all’uso consapevole dell’acqua del rubinetto. Non solo questo, ma ci saranno a breve altre novità. Ad essere protagonisti della scena saranno gli studenti, con le loro idee e la loro creatività, che dalla scuola primaria fino a quella secondaria di secondo grado andranno ad arricchire la propria e altrui consapevolezza dell’uso e dell’importanza dell’acqua. Formazione, relazioni, laboratori faranno nascere una nuova “impresa” tra il gestore e la scuola”.
Anche gli Assessori del Comune di Arezzo, Marco Sacchetti (Ambiente) e Lucia Tanti (Scuola), plaudono all’iniziativa: “Come noto – hanno fatto sapere – è partita la sfida per limitare la plastica monouso in Europa e spetta agli Stati nazionali condurla. In ogni loro articolazione. I comuni, le province, le aziende di servizio e ovviamente le scuole dovranno essere in prima linea nei prossimi decenni, guardando al problema in una prospettiva condivisa. Il Comune di Arezzo, oltre a sostenere questo bel progetto di Nuove Acque, soprattutto perché destinato alle generazioni che più si confronteranno con la futura rivoluzione ambientale, sta facendo la sua parte sia in termini di sensibilizzazione, citiamo per ultima l’adesione annunciata dal sindaco Ghinelli alla campagna di Anci ‘Un albero in più’, sia con lo sviluppo e la diffusione, in collaborazione con Sei Toscana, dei contenitori stradali per le quattro principali tipologie di rifiuti. Una ‘rivoluzione dolce’, che dal 2020 interesserà 51.000 utenze e che intende liberare la città dai vecchi contenitori fatiscenti e dai rifiuti su strada, anche in centro storico. I primi dati a nostra disposizione provenienti dalle zone dove il progetto è già avviato sono confortanti, con punte di raccolta differenziata anche del 70%, cifra che dimostra da una parte l’efficienza del modello e dall’altra la preziosa collaborazione dei cittadini. Agli studenti spetta un ruolo importante: diffondere la consapevolezza fra gli adulti, cominciando magari con il parlare ai rispettivi genitori di quanto presentato in questa sede”.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
UNA NUOVA FILIALE

UNA NUOVA FILIALE

💸🏦 Banca Popolare di Cortona inaugura la sua nuova filiale a Città di Castello 👇

www.sr71.it/2022/11/26/banca-popolare-di-cortona-inaugura-la-sua-nuova-filiale-a-citta-di-castello/
... See MoreSee Less

UNALTRA SCOSSA

La terra trema di nuovo a Talla (Ar), il messaggio della sindaca Eleonora Ducci 👇

Circa i recenti eventi sismici a Talla segnalo nuovamente che non ci sono stati danni a cose o persone.
Lo sciame sismico dopo la scossa di 3.5 tra giovedì e venerdì era stato di bassa intensità, risalendo questa notte a 2.7, sempre valori relativamente bassi, seppur chiaramente  percepiti.
Purtroppo gli eventi sismici sono imprevedibili, in modi, tempi e intensità ma assicuro che le strutture sono attente e monitorano la situazione: comune, Unione dei Comuni, provincia e regione. 
Nella giornata di giovedì fremo un incontro della Protezione Civile Intercomunale a Talla per fare il punto della situazione con tutti i comuni del territorio, gli enti preposti e l’INGV.

UN'ALTRA SCOSSA

La terra trema di nuovo a Talla (Ar), il messaggio della sindaca Eleonora Ducci 👇

"Circa i recenti eventi sismici a Talla segnalo nuovamente che non ci sono stati danni a cose o persone.
Lo sciame sismico dopo la scossa di 3.5 tra giovedì e venerdì era stato di bassa intensità, risalendo questa notte a 2.7, sempre valori relativamente bassi, seppur chiaramente percepiti.
Purtroppo gli eventi sismici sono imprevedibili, in modi, tempi e intensità ma assicuro che le strutture sono attente e monitorano la situazione: comune, Unione dei Comuni, provincia e regione.
Nella giornata di giovedì fremo un incontro della Protezione Civile Intercomunale a Talla per fare il punto della situazione con tutti i comuni del territorio, gli enti preposti e l’INGV."
... See MoreSee Less

PEDONE INVESTITO NELLA NOTTE, IN CODICE ROSSO

Ieri sera i mezzi dellemergenza urgenza Asl Tse sono intervenuti per un pedone investito in Località San Leo ad Arezzo. Sul posto Croce Bianca Arezzo, Infermierizzata Arezzo, Polizia Municipale Arezzo, Pegaso 3. Il paziente, un uomo di 80 anni è stato  trasportato da Pegaso  in codice rosso presso lospedale di Careggi.

PEDONE INVESTITO NELLA NOTTE, IN CODICE ROSSO

Ieri sera i mezzi dell'emergenza urgenza Asl Tse sono intervenuti per un pedone investito in Località San Leo ad Arezzo. Sul posto Croce Bianca Arezzo, Infermierizzata Arezzo, Polizia Municipale Arezzo, Pegaso 3. Il paziente, un uomo di 80 anni è stato trasportato da Pegaso in codice rosso presso l'ospedale di Careggi.
... See MoreSee Less

TRASFERTA ROMANA DA SGARBI

Cortona, incontro con il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi 

Si è tenuto questo pomeriggio a Roma l’incontro fra il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla Cultura Francesco Attesti. L’incontro è stato richiesto dall’Amministrazione comunale nei giorni immediatamente successivi alla formazione del nuovo esecutivo nazionale. Al centro della discussione con Sgarbi c’è stato il programma di iniziative per le celebrazioni dedicate a Luca Signorelli che caratterizzeranno il 2023 cortonese. L’obiettivo è quello di ottenere il supporto da parte del Ministero della Cultura e di rafforzare il programma che vede Cortona in una posizione cruciale nel Cinquecentenario dalla morte del grande artista, insieme ai Comuni firmatari del protocollo d’intesa di Città della Pieve.
«Ringraziamo il professor Sgarbi - hanno dichiarato il sindaco Meoni e l’assessore Attesti - per aver dato seguito velocemente alla nostra richiesta di incontro. Stiamo seguendo la formazione del comitato nazionale delle celebrazioni di Signorelli e l’obiettivo è quello di dare seguito a quanto è stato fatto con il percorso portato avanti fino alla conclusione della passata legislatura. Pensiamo che le iniziative che contraddistingueranno Cortona nel 2023 meritino la massima attenzione da parte del Ministero della Cultura e siamo certi che il professor Sgarbi vorrà dare il giusto sostegno ad un programma così importante».
Il calendario delle celebrazioni di Luca Signorelli a Cortona prenderà il via nelle prossime settimane con i primi appuntamenti per culminare con l’apertura della mostra il prossimo 23 giugno.

TRASFERTA ROMANA DA SGARBI

Cortona, incontro con il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi

Si è tenuto questo pomeriggio a Roma l’incontro fra il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla Cultura Francesco Attesti. L’incontro è stato richiesto dall’Amministrazione comunale nei giorni immediatamente successivi alla formazione del nuovo esecutivo nazionale. Al centro della discussione con Sgarbi c’è stato il programma di iniziative per le celebrazioni dedicate a Luca Signorelli che caratterizzeranno il 2023 cortonese. L’obiettivo è quello di ottenere il supporto da parte del Ministero della Cultura e di rafforzare il programma che vede Cortona in una posizione cruciale nel Cinquecentenario dalla morte del grande artista, insieme ai Comuni firmatari del protocollo d’intesa di Città della Pieve.
«Ringraziamo il professor Sgarbi - hanno dichiarato il sindaco Meoni e l’assessore Attesti - per aver dato seguito velocemente alla nostra richiesta di incontro. Stiamo seguendo la formazione del comitato nazionale delle celebrazioni di Signorelli e l’obiettivo è quello di dare seguito a quanto è stato fatto con il percorso portato avanti fino alla conclusione della passata legislatura. Pensiamo che le iniziative che contraddistingueranno Cortona nel 2023 meritino la massima attenzione da parte del Ministero della Cultura e siamo certi che il professor Sgarbi vorrà dare il giusto sostegno ad un programma così importante».
Il calendario delle celebrazioni di Luca Signorelli a Cortona prenderà il via nelle prossime settimane con i primi appuntamenti per culminare con l’apertura della mostra il prossimo 23 giugno.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Chi è quel signore con la riga in mezzo

Poi si fanno anche la foto😄

😳😳😳

I bancomat della Valdichiana gli garbano...😂😂😂

📚❤️LIBRIAMOCI

“Libriamoci2022” giornate di lettura nelle scuole.

“La voce dei libri è risuonata anche quest’anno nelle Scuole italiane di ogni ordine e grado con Libriamoci, Giornate di Lettura nelle Scuole, campagna nazionale rivolta alle Scuole di ogni ordine e grado, in Italia e all’estero, che invita a ideare e a organizzare iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online. L’obiettivo del progetto promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva”.

 

Anche l’I. C “Città di Castiglion Fiorentino” ha aderito, come ogni anno, all’iniziativa con alcuni incontri che quest’anno si sono svolti presso la Biblioteca Comunale. “Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale è accanto e a supporto degli insegnanti nel progetto Libriamoci. Questa iniziativa vuole essere un momento divertente e coinvolgente che aiuti a riflettere sull’importanza della lettura fin da piccoli. Un libro è, oggi più che mai, un dono prezioso per la crescita di ognuno di noi, bambini ed adulti; e ‘soffermarsi’ a leggere è una pratica che aiuta a cogliere ciò che è essenziale in un mondo che va così veloce, a volte troppo. Un ringraziamento a tutte le insegnanti che si sono adoperate per la buona riuscita dell’iniziativa!” conclude l’assessore all’Istruzione, Stefania Franceschini.

📚❤️LIBRIAMOCI

“Libriamoci2022” giornate di lettura nelle scuole.

“La voce dei libri è risuonata anche quest’anno nelle Scuole italiane di ogni ordine e grado con Libriamoci, Giornate di Lettura nelle Scuole, campagna nazionale rivolta alle Scuole di ogni ordine e grado, in Italia e all’estero, che invita a ideare e a organizzare iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online. L’obiettivo del progetto promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva”.



Anche l’I. C “Città di Castiglion Fiorentino” ha aderito, come ogni anno, all’iniziativa con alcuni incontri che quest’anno si sono svolti presso la Biblioteca Comunale. “Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale è accanto e a supporto degli insegnanti nel progetto Libriamoci. Questa iniziativa vuole essere un momento divertente e coinvolgente che aiuti a riflettere sull’importanza della lettura fin da piccoli. Un libro è, oggi più che mai, un dono prezioso per la crescita di ognuno di noi, bambini ed adulti; e ‘soffermarsi’ a leggere è una pratica che aiuta a cogliere ciò che è essenziale in un mondo che va così veloce, a volte troppo. Un ringraziamento a tutte le insegnanti che si sono adoperate per la buona riuscita dell’iniziativa!” conclude l’assessore all’Istruzione, Stefania Franceschini.
... See MoreSee Less

INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola Dux sia la Ss. Per luomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.

INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola "Dux" sia la "Ss". Per l'uomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Dura lex sed lex. Non mi pronuncio sulla norma del codice penale, peraltro da voi erroneamente riportata, in quanto essendo legge dello stato non spetta a me criticarla. Tuttavia mi sorgono alcune perplessità; in primis, ma davvero non ci sono altre notizie da riportare? In secondo luogo, ma davvero le nostre forze dell'ordine non hanno problemi più urgenti da affrontare che non andare in prossimità dell'abitazione di un denunciato per cercare delle pietre con delle incisioni equivoche?

Io voglio anche ľapologia al comunismo!

Ma mi domando ognuno di noi non è libero di dire e pensare.

Che. Notiziona mamma mia.... E soprattutto che bella democrazia che è l'Italia

È reato.

WLF non piace più a nessuno che tristezza

Così per dire, essere antifascista non vuol dire essere comunista..... "Sapevatelo"

Dividi et impera.

Che notiziona 😅

Ci sono "consiglieri comunali" con tatuaggi che riguardano Benito Mussolini, ci si scandalizza per cosa? De che se parla? Quello no ma quell'altro si..siamo il bel paese..

SIAMO ARIVATI NDU L PAN SE COCE🙃🙃🙃

Jovanotti canta viva la libertà peccato che sia dolo una splendida canzone

Ok facciano pure la denuncia ma poi vadano a prendere a casa anche Giuseppe Conte che sono giorno che invoca la piazza ed il disordine per il RDC. Ipocrita schifoso.

Manuel Sfameni 🤣🤣🤣

Marco Dragoni

Mentre chi inneggia oggi al comunismo e soprattutto alle cooperative rosse sponsorizzate da pantalone quello sì va più che bene ehhh

Il disagio sociale è forte

ma i manifestanti che inneggiavano la morte della Meloni,sono tutti liberi, come mai?

Buon giorno gentili carabinieri mi fate la gentilezza di fare RESTITUIRE IL CELLULARE CHE A SEQUESTRATO INGIUSTAMENTE IL MARESCIALLO MADAU FABIO CHE IL TRIBUNALE DI CAGLIARI IL GIUDICE ELENA FERRARESE E IL PM PUBLICO MINISTERO ALESSANDRO PILI CHIEDE LA RESTITUZIONE DEL CELLULARE MIO PAGATO DA ME O L'HO DENUNCIO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE VISTO CHE NEL GIORNALE UNIONE SARDA A FATTO FARE ARTICOLO CHE RESTITUIVA IL CELLULARE AL LADRO IMBIANCHINO ALCOLIZZATO

View more comments

Load more