fbpx

Due super ricercatrici chiudono i campi solari degli studenti castiglionesi

In “Estate s’imparano le Stem”. Ultimo giorno di campi estivi di scienze, matematica, informatica e coding organizzati dall’Istituto Comprensivo “Città di Castiglion Fiorentino” per questo mese di giugno. Oggi ad incontrare gli studenti e le studentesse della scuola castiglionese sono state le scienziate castiglionesi Maria Caporali e Susanna Rosi. L’iniziativa nasce con l’obiettivo di avvicinare, in particolare, le alunne della scuola primaria e secondaria allo studio delle materie STEM, superando i diffusi pregiudizi di genere e favorendo lo sviluppo di una maggiore consapevolezza tra le alunne, della propria attitudine anche verso le conoscenze scientifiche. “Grande orgoglio di aver avuto la presenza, quest’oggi, di queste due giovani donne castiglionesi che si sono contraddistinte nel mondo della ricerca per la tenacia, l’amore per lo studio e la ricerca” ha commentato Giovanna Fabianelli, dirigente scolastico dell’I.C. Città di Castiglion Fiorentino. La mattina, dopo i laboratori, è terminata con la raffica di domande che i ragazzi hanno rivolto delle ricercatrici.
“Contenta di questa giornata perché ho avuto l’opportunità di parlare della chimica che è, per altro, alla base della vita quotidiana” ha sostenuto Maria Caporali, ricercatrice al CNR di Firenze.
“A settembre, grazie a dei video, ho spalancato le porte del mio laboratorio a San Francisco ed oggi ho partecipato a questo incontro durante il quale abbiamo grazie a dei piccoli esperimenti i ragazzi hanno scoperto e visto il loro DNA. Ho, anche, parlato delle emozioni, alla base dell’essere umano, che si trovano nel cervello l’organo più bello ed importante del nostro corpo” ha concluso Susanna Rosi, neuro scienziata alla guida di un laboratorio di punta della Ucsf, l’università della California a San Francisco