fbpx

Appuntamento con la storia: quattro eventi nel segno di Napoleone con il Principe Bonaparte

Il 18 maggio Castiglion Fiorentino accoglie il primo convegno nazionale sulla medaglistica napoleonica, la mostra bio-fotografica sui “Selfie di Napoleone”, il primo workshop turistico culturale delle città italiane di storia napoleonica e la presentazione del romanzo storico “La lunga notte di Napoleone” con l’intervista al Principe Charles Napoléon Bonaparte, pronipote dell’Imperatore francese di origini italiane.

Quattro eventi in uno. Il 18 maggio è una giorno speciale per Castiglion Fiorentino, il Museo Medagliere dell’Europa Napoleonica e il movimento napoleonico italiano. “La città unica sede europea del MMEN, accoglierà contempoaneamente quattro eventi di assoluto rilievo, nati dalla sinergia tra Il Medagliere Napoloenico, il Souvenir Napoleonien, la Federazione europea delle Città Napoleoniche e il Circolo Fotografico Castiglionese. “Da quattro anni Castiglion Fiorentino è sede del MMEN, unico in Europa, e ciò dimostra l’attenzione al personaggio e al contesto storico. Alla fine del nostro mandato, ci pareva naturale e giusto consacrare questa realtà con la presenza autorevole del Principe Bonaparte, discendente di Napoleone, unita agli eventi in programma sabato e, tra questi, la singolare mostra sui selfie di Napoleone realizzata dal Circolo Fotografico Castiglionese, protagonista di un’interessante sfida artistica”, commenta l’assessore alla Cultura Massimiliano Lachi.

“Per noi si tratta di una giornata molto importante che racchiude un anno di lavoro sul Medagliere, la ricerca dedicata al mondo del collezionismo e alla numismatica napoleonica, la costruzione di itinerari turistico-storico con le città napoleoniche che hanno aderito alle Federazione. Tra queste, c’è Castiglion Fiorentino che potrebbe diventare capofila del progetto finalizzato alla divulgazione culturale ma anche alla promozione del territorio in Italia e all’estero”, commenta Alain Borghini presidente del MMEN.

Ecco cosa succede sabato 18 maggio a Castiglion Fiorentino.

Si comincia alle 9.30 nella chiesa di Sant’Angelo al Cassero con il primo convegno nazionale sulla medaglistica napoleonica dal titolo “Napoleone e la sua famiglia: un’Europa da rivedere”. Il 2019 segna il 250° anniversario della nascita dell’Imperatore e il convegno vuole celebrare la ricorrenza attraverso l’analisi delle medaglie commemorative che Napoleone faceva coniare per consegnare alla storia la sua impresa e ai posteri le gesta della famiglia Bonaparte. Si confronteranno i direttori delle sezioni numismatiche dei principali musei italiani, sotto la guida della direttrice scientifica del MMEN Franca Maria Vanni che sottolinea: “La presenza dei massimi esperti di numismatica assume un grande significato non solo per l’autorevolezza dei relatori e l’originalità degli interventi, ma anche perchè conferma l’unicità e la valenza storico-scientifica del MMEN”. I lavori proseguiranno per tutta la giornata e saranno aperti al pubblico.

Napoleone antesignano dei selfie?

Alle 10 nella sede del Museo Medagliere dell’Europa Napoleonica in Palazzo Pretorio nel corridoio delle ex carceri, si inaugura la mostra bio-fotografica “I Selfie di Napoleone” organizzata in collaborazione con il Circolo Fotografico Castiglionese. Trentadue scatti artistici su dettagli di altrettante medaglie commemorative della collezione del MMEN che diventano “materia prima” su cui reinterpretare, in chiave moderna, la biografia del grande stratega diventato leggenda. La serie di pannelli fotografici ripercorrono i momenti salienti della vita di Napoleone rappresentando una vera e propria biografia fotografica in cui l’antica arte dell’incisione sul metallo viene rielaborata dalla moderna arte fotografica per dar vita a una nuova forma espressiva di sicuro impatto. La mostra allestita nelle sale del MMEN resterà aperta fino al 30 giugno per poi iniziare un tour in Italia e all’estero.

In vacanza con Napoleone

Alle 11 nella Sala consiliare in Palazzo San Michele si apre il primo Workshop turistico culturale delle città italiane di storia napoleonica. Alla presenza del Principe Charles Napoléon Bonaparte, fondatore e presidente della Federazione Europea delle città Napoleoniche e di Christian Bourdeille, presidente dell’Associazione culturale internazionale Souvenir Napoléonien, sindaci e assessori delle città italiane legate alla storia napoleonica, rappresentanti delle principali istituzioni e associazioni napoleoniche italiane, tour operator specializzati in turismo culturale, si confronteranno sul progetto finalizzato alla creazione di itinerari turistico-culturali da proporre nel mercato internazionale con una doppia chiave di lettura: conoscere la storia napoleonica legata a ogni luogo e scoprirne le peculiarità storico-artistiche, paesaggistiche ed enograstronomiche. I lavori proseguiranno per tutta la giornata.

Intervista con la Storia

Alle 18 in punto scocca l’ora della Storia. La location è quella del Sistema Museale Castiglionese e il protagonista è il Principe Charles Napolèon Bonaparte. La conversazione con il pronipote di “N” si snoderà tra le pagine del romanzo storico “La lunga notte di Napoleone” scritto da Lucia Bigozzi e Alain Borghini, incentrato sulle ultime ore di Napoleone prima della firma dell’abdicazione e la partenza per l’esilio all’isola d’Elba. Il libro narra su base storica, una serie di eventi realmente accaduti ma poco conosciuti e scarsamente indagati sul piano umano e politico, restituendo al lettore un profilo di Napoleone decisamente insolito in un gioco di alternanza tra la cronaca delle ore, gli intrecci dei personaggi che si avvicendano a Fontainebleau e i flashback che ripercorrono momenti pubblici e privati dell’epopea napoleonica. Insieme al Principe Bonaparte ripercorreremo quel terribile 11 aprile 1814 e gli effetti sul corso degli eventi che caratterizzarono l’ultima “battaglia” dell’Imperatore Napoleone.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola Dux sia la Ss. Per luomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.

INNEGGIAVA AL DUCE CON DELLE SCRITTE SUL FURGONE: DENUNCIATO

Si tratta di un uomo di 40 anni, residente in Casentino. Sul suo furgone aveva delle scritte inneggianti il Duce, cosi come nei pressi della sua abitazione erano presenti delle pietre con scolpita sia la parola "Dux" sia la "Ss". Per l'uomo è scattata la denuncia per apologia al fascismo.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Dura lex sed lex. Non mi pronuncio sulla norma del codice penale, peraltro da voi erroneamente riportata, in quanto essendo legge dello stato non spetta a me criticarla. Tuttavia mi sorgono alcune perplessità; in primis, ma davvero non ci sono altre notizie da riportare? In secondo luogo, ma davvero le nostre forze dell'ordine non hanno problemi più urgenti da affrontare che non andare in prossimità dell'abitazione di un denunciato per cercare delle pietre con delle incisioni equivoche?

Ma mi domando ognuno di noi non è libero di dire e pensare.

È reato.

Che. Notiziona mamma mia.... E soprattutto che bella democrazia che è l'Italia

WLF non piace più a nessuno che tristezza

Io voglio anche ľapologia al comunismo!

Dividi et impera.

Che notiziona 😅

Ci sono "consiglieri comunali" con tatuaggi che riguardano Benito Mussolini, ci si scandalizza per cosa? De che se parla? Quello no ma quell'altro si..siamo il bel paese..

Jovanotti canta viva la libertà peccato che sia dolo una splendida canzone

Ok facciano pure la denuncia ma poi vadano a prendere a casa anche Giuseppe Conte che sono giorno che invoca la piazza ed il disordine per il RDC. Ipocrita schifoso.

Marco Dragoni

Mentre chi inneggia oggi al comunismo e soprattutto alle cooperative rosse sponsorizzate da pantalone quello sì va più che bene ehhh

Il disagio sociale è forte

ma i manifestanti che inneggiavano la morte della Meloni,sono tutti liberi, come mai?

View more comments

SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dallaltra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?. E invece, ne è venuta fuori unaltra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

https://www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-agnrlli/

"SINDACO, GRAZIE È STATO IL REGALO PIÙ BELLO DI TUTTI!"

Così Roberto Benigni. Sì proprio lui. Dall'altra parte Mario Agnelli che quasi stava per non rispondere, "ero in bici in una bella domenica mattina e poi mi ha chiamato un numero sconosciuto: chi se lo aspettava?". E invece, ne è venuta fuori un'altra chiacchierata con il Premio Oscar che, con voce cordiale e affettuosa, ha ringraziato il primo cittadino per il regalo fatto. Ma quale? Ora ci arriviamo 👇

🖋 di Luca Amodio

www.sr71.it/2022/11/27/grazie-sindaco-mi-ha-fatto-il-regalo-piu-bello-benigni-chiama-il-sindaco-a...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mica pizza e fichi!!!!

Solo a te Mario riescono tutte.

chi viene viene e chi non viene non c'e ...

INIZIA IL NATALE A CORTONA

INIZIA IL NATALE A CORTONA

🎄🧑‍🎄Cortona, Babbo Natale sulla Zipline accende «Natale di Stelle». Oggi l’inaugurazione 👇

www.sr71.it/2022/11/27/inaugurato-natale-di-stelle-zipline-videomapping-e-spettacoli-accendono-le...
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Che meraviglia!! Bella Cortona addobbata x le feste Natalizie!

Stupenda la mia cortona

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

SCONFIGGERE LA VIOLENZA DI GENERE DI CORSA

🏃🏻‍♀️🏃🏻‍♀️Seconda edizione della “City Trail”: oltre 200 atleti in gara nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 👇

www.sr71.it/2022/11/26/sconfiggere-la-violenza-di-genere-di-corsa/
... See MoreSee Less

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

IL FINE SETTIMANA DELL’OLIO

🫒 è cominciato il fine settimana dell'olio a Castiglion Fiorentino, l'iniziativa che coinvolge ristoranti ed aziende 👇
... See MoreSee Less

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo: 
 
​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/

“DEVO FARE QUELLO CHE MI CHIEDE IL MIO DIO”: PAKISTANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI. FERMATO COL TASER

è successo ad Arezzo:

​https://www.sr71.it/2022/11/26/devo-fare-quello-che-mi-chiede-il-mio-dio-pakistano-si-scaglia-contro-gli-agenti-fermato-col-taser/
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Mi preoccupa la bolletta.... o vedrai che botta 😉 A parte gli scherzi....forse abbiamo trovato il vero compromesso tra un 'ingaggio" a mani nudo e/o con la pistola.

Se tutte le volte facevo quello che diceva il mio Dio, avevo riempito un cimitero.

Ci sono oltre 3000 divinità riconosciute sulla Terra ......e Pastafran è il più grande di tutti ! Buon Sugus

si va bene vai!!!!

Mo vo voglio vede che gli fanno

ora si vedi

Non voglio sbilanciare più di tanto. poi FB mi blocca il profilo quando dico o scrivo come la penso io, in maniera diversa andate a fa in culo a casa vostra stronzi. E non sono razzista

Quello che ti dice il tuo dio fallo a casa tua.... Coglioneeee

Ataccatelo al tiro

Fra Deglie Beefy

e quale sarebbe il suo dio??... che ritorni nel suo amato paese dove se dici questa falsità ti tagliano la testa..

Lo rimandassero a casa sua dal suo dio!

View more comments

Load more