Ritrovata Sibilia, la cagnetta spaventata era tornata sul luogo dell’incidente

Una storia commovente nella tragedia accaduta sabato mattina nel tratto aretino dell’Autosole

La nota della polizia stradale
E’ tornata a casa Sibilla, la canina che sabato scorso si trovava a bordo di una Station Wagon finita fuori strada sull’A/1, tra Monte San Savino e Arezzo.
A seguito dell’impatto contro un pilone il passeggero, di 86 anni, è deceduto sul colpo, mentre il conducente è sopravvissuto. Sull’auto c’era pure una coppia di cani da caccia, ma solo il maschio era rimasto sul posto.
Di Sibilla, invece, si erano perse le tracce, ma ieri mattina è stata ritrovata. Un automobilista di passaggio l’ha avvistata lungo una scarpata adiacente l’autostrada, non molto distante dal luogo dell’incidente, dando l’allarme alla centrale operativa della Polizia Stradale. Una pattuglia della Sottosezione di Battifolle si è precipitata sul posto e l’ha individuata, avvicinandosi a lei e recuperandola con l’aiuto del personale addetto alla manutenzione sull’A/1.
I poliziotti, dopo averla rifocillata e tranquillizzata, hanno fatto salire Sibilla in auto portandola con loro presso la caserma di Battifolle, dove lei ha potuto incontrare il suo proprietario, ancora segnato dal tragico incidente, ma visibilmente commosso per averla riabbracciata.